Siamo chiamati a scegliere quale stella seguire nella vita

Siamo chiamati a scegliere quale stella seguire nella vita

Così come per i Magi, “anche nella nostra vita ci sono diverse stelle, luci che brillano e orientano: sta a noi scegliere quali seguire“, ha detto Papa Francesco in apertura dell’Angelus, rivolgendosi ai numerosi fedeli accorsi per la consueta preghiera mariana.

Per esempio, ci sono luci intermittenti, che vanno e vengono, come le piccole soddisfazioni della vita: anche se buone, non bastano, perché durano poco e non lasciano la pace che cerchiamo. – ha spiegato il Pontefice – Ci sono poi le luci abbaglianti della ribalta, dei soldi e del successo, che promettono tutto e subito: sono seducenti, ma con la loro forza accecano e fanno passare dai sogni di gloria al buio più fitto“.

Cosa ci insegnano invece i Magi? Essi “invitano a seguire una luce stabile, una luce gentile, che non tramonta, perché non è di questo mondo: viene dal cielo e splende… dove? Nel cuore“.

È una luce “per tutti e chiama ciascuno“, è una luce che “è il Signore stesso. Egli è la nostra luce: una luce che non abbaglia, ma accompagna e dona una gioia unica“. – ha ulteriormente spiegato il Vescovo di Roma – “Chi ha incontrato Gesù ha sperimentato il miracolo della luce che squarcia le tenebre e conosce questa luce che illumina e rischiara“.

È una luce sempre presente, come era quella che seguirono i Magi, anche se, in alcuni momenti, come quando attraversiamo periodi di buio, e come quando i Magi erano nel palazzo di Erode, possiamo non riuscire a scorgerla. Eppure la luce che ci chiama è ancora lì: dobbiamo solo avere il coraggio di cercarla.

Vorrei, con tanto rispetto, invitare tutti a non avere paura di questa luce e ad aprirsi al Signore. – ha concluso Papa Francesco – Soprattutto vorrei dire a chi ha perso la forza di cercare, è stanco, a chi, sovrastato dalle oscurità della vita, ha spento il desiderio: alzati, coraggio, la luce di Gesù sa vincere le tenebre più oscure; alzati, coraggio!”

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

2 Commenti

Celia Iniesta Solano il Notice: Undefined variable: comment_ID in /var/www/clients/client182/web3515/web/wp-content/themes/undedicated/functions.php on line 209 8 gennaio 2017 alle 8:25 pm.

Buenas Noches, Su Santidad.

Bendita la Luz de Dios que guía mi camino y me acercó a usted. En estos momentos es usted una de las luces que me guían a través de la luz divina de Dios.

Cada día que pasa mi seguridad en la fe de Dios crece. Y eso es bueno, pues Dios existe, es real, está ahí, aquí , y en todas partes, también en internet. En todas partes: y como siempre las personas sin conciencia utilizan su nombre empleando malas artes ante las personas más débiles. Yo recuerdo que en un trabajo que hice pregunté: ¿ Hay alguién que no sepa quién es Dios ? Todas las personas saben quién es Dios. Unos reniegan de su creador, otros utilizan su nombre en su contra y los demás amamos y seguimos a Dios : Las personas con mayor conciencia de la realidad aman a Dios. Los otros, es que no están preparados para la verdad , o han sido reclutados por el Mal. Y no es ficción , es real. Al Señor no hay quién lo engañe. Él sabe todo.
Gracias.

Rispondi

Ivana barbonetti il Notice: Undefined variable: comment_ID in /var/www/clients/client182/web3515/web/wp-content/themes/undedicated/functions.php on line 209 8 gennaio 2017 alle 8:47 am.

Come mi rendo conto che questa “luce” si affievolisce, stanchezza irritabilita’ non dovuta alla mancanza del magnesio e potassio, prendo il treno e vado nella mia Roma, 70km., nella “mia” Santa Maria Maggiore, chiedo aiuto a LEI, LEI apprezza che mi “muovo” con fiducia e speranza, pur in soli 70km di treno, mi muovo, vado, cerco, LEI riaccende quella “luce”.——Grazie Madre di Dio e per dono di Gesu’ sulla croce, Madre mia, MARIA, madre di tutti quelli che La cercano.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>