Come Contattare Papa Francesco

scrivere papa francescoSempre più persone esprimo l’esigenza di contattare Papa Francesco per affidargli le proprie preoccupazioni e chiedergli di pregare per loro: chi affida al Pontefice il racconto della propria vita, chi chiede un consiglio al Papa, chi desidera raccontargli i propri drammi personali, chi invece vede nella saggezza del Vescovo di Roma un’ancora di salvataggio che gli permette di non perdersi del tutto, chi invia una poesia o un sciarpa o un qualsiasi oggetto con affetto, come lo si consegnerebbe al vicino di casa.

Ormai moltissime persone scrivono ogni giorno a Papa Francesco a quell’indirizzo così semplice da ricordare, così familiare che sembra essere quello di un amico che è lì da sempre che aspetta, pronto a dare conforto.

Non tutti sanno però che l’Ufficio Corrispondenza di Papa Francesco, che riceve tutta questa moltitudine di lettere è composto da appena quattro persone: a capo vi e mons. Giuliano Gallorini aiutato da due signore laiche e suor Anna che devono gestire e rispondere a corrispondenza che giunge in tutte le lingue del mondo.

Si tratta di un lavoro molto complesso per un così piccolo gruppo ma che viene svolto in maniera minuziosa ogni giorno: sarebbe infatti impossibile per Papa Francesco leggere e rispondere personalmente a migliaia e migliaia di lettere.

La prima attività, spiega proprio mons. Gallorini è smistare le lettere in base alla lingua, poi le buste vengono aperte e ne viene letto il contenuto. Viene risposta ad ogni lettera ricevuta mentre i casi più complessi, i casi di coscienza vengono direttamente affidati ai segretari del Pontefice affinché sia Papa Francesco stesso a rispondere, o meglio a dare delle indicazioni su come rispondere.

Non tutte le lettere inviate al Pontefice, dunque, vengono lette personalmente da Papa Francesco ma il suo Ufficio Corrispondenza si fa carico di condividere la sofferenza di ogni persona che scrive a Bergoglio e di rispondere con lo stile e con le parole del Pontefice, sottoponendo a questi i casi più gravi.

Come scrivere a Papa Francesco

Per tutti coloro che volessero scrivere al Pontefice, l’indirizzo postale di Papa Francesco:

Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano

Papa Francesco non possiede un indirizzo email pubblico, pertanto se si desidera scrivergli é necessario farlo via posta tradizionale all’indirizzo sopra riportato.

Come partecipare a una udienza pubblica di Papa Francesco

Per incontrare il Papa partecipando a una udienza pubblica del Pontefice sono necessari dei biglietti che sono gratuiti e che vengono rilasciati dalla Prefettura della Casa Pontificia.

Per richiedere i biglietti possiamo

  • 1) inviare un fax al numero +39 06 698 858 63, indicando l’udienza alla quale si intende partecipare e il numero dei partecipanti utilizzando questo modulo;
  • 2) richiedere i biglietti via posta ordinaria – utilizzando sempre lo stesso modulo sopra riportato e indicando i dati sopra evidenziati – scrivendo alla Prefettura della Casa Pontificia, 00120 Città del Vaticano.

Per ulteriori informazioni, potete contattare la Prefettura della Casa Pontificia telefonando ai numeri +39  06 698 848 76, +39 06 698 831 14, +39 06 698 832 73 dalle ore 9 alle ore 13.

I biglietti, infine, saranno consegnati ai richiedenti nell’apposito Ufficio che troveremo dentro al Portone di Bronzo ubicato nel colonnato di destra in Piazza San Pietro.

Come ricevere la benedizione di Papa Francesco

Per ricevere la benedizione speciale di Papa Francesco si deve utilizzare questo modulo che può essere inviato alla Elemosineria Apostolica:

  • 1) consegnandolo di persona entrando dall’Ingresso Sant’Anna, ubicato sulla destra del Colonnato della Piazza San Pietro e con apertura dal lunedì al dabato dalle ore 9 alle 12;
  • 2) a mezzo fax al numero +39 06 698 831 32
  • 3) a mezzo posta ordinaria, indirizzando la richiesta a

Elemosineria Apostolica, Ufficio pergamene – 00120 Città del Vaticano

La benedizione può essere richiesta per i seguenti sacramenti ed occasioni speciali: Battesimo, Prima Comunione, Cresima; Matrimonio; Consacrazione Secolare; Professione Religiosa; Ordinazione Diacono permanente; Ordinazione Presbiterale; Benedizione di Matrimonio o di Professione Religiosa; Benedizione di Compleanno; Benedizione di Persona singola cattolica o famiglia. Alcune benedizioni necessitano del nulla osta del parroco, pertanto é consigliabile richiedere informazioni in merito al vostro parroco prima di inviare la richiesta al Papa. Va detto infine che la benedizione é gratuita ma vi é un costo da sostenere per la pergamena. La benedizione é disponibile in 6 lingue differenti.

chiavi di ricerca:

  • scrivere al papa
  • come scrivere al papa
  • scrivere a papa francesco
  • indirizzo papa francesco
  • come scrivere a papa francesco
  • indirizzo di papa francesco
  • francesco e papa email
  • come contattare il papa
  • indirizzo email papa francesco
  • scrivere al papa francesco

2.528 Commenti

Gianluca Gottardo on settembre 19, 2014 at 1:58 pm.

Conoscere Dio significa aiutare il Prossimo facendosi carico della Sofferenza nella Sofferenza per obbedire al Padre secondo la Parola nella Pienezza della Sua Misericordia e nella Volontà di AppartenerGli per sempre.

Rispondi

Gianluca Gottardo on settembre 19, 2014 at 1:57 pm.

Conoscere Dio significa aiutare il Prossimo facendosi carico della Sofferenza nella Sofferenza per obbedire al Padre secondo la Parola nella Pienezza della Sua Misericordia.

Rispondi

Gianluca Gottardo on settembre 19, 2014 at 1:56 pm.

Conoscere Dio significa non abbandonare il Prossimo ma farsi carico della Sofferenza nella Sofferenza per obbedire al Padre secondo la Parola nella Pienezza della Sua Misericordia.

Rispondi

Giovanni Ioannoni on settembre 18, 2014 at 8:25 pm.

Si dice che dall’esperimento Philadelphia in poi gli USA ed altri hanno lavorato pazientemente, non solo per aprire le porte dell’Inferno, ma per scoprire tecnologie segrete con le quali convincere l’umanità dell’esistenza degli UFO.

Un lavoro lungo e meticoloso in ogni dettaglio, a cui NWO, ed altri, hanno fornito ogni appoggio finanziario e logistico, al fine di concretizzare il grande sogno diabolico: “la conquista del mondo”.

Gli alieni, che appaiono in forme orribili, altro non sono che demoni saliti dal mondo inferiore grazie all’aiuto di costoro; saranno loro ad effettuare il primo attacco all’umanità, quando sarà in ginocchio per una crisi irreversibile, poi appariranno gli alieni “belli”, che con le loro fantastiche astronavi (in tecnologia antigravità e multi dimensionale) ricacceranno apparentemente i demoni all’Inferno e si proclameranno salvatori e creatori del genere umano. Tutti crederanno.

A questo punto ogni forma di credenza religiosa verrà bandita e punita con la morte, tranne una; verrà riedificato il tempio di Salomone, in cui gli uomini adoreranno il nefasto.

La Terra sarà così una magnifica prigione dorata, ma questo durerà solo per un attimo, poiché le Forze Celesti interverranno.

Questa incredibile testimonianza di Alan Rock ad una radio privata USA, subito dopo oscurata dall’FBI, di cui alcuni siti americani riportarono per brevissimo tempo la registrazione.
Che ne pensate?

fonte: The God’s Secret.1997, Los Angeles, da Liberty Radio,
argomento inserito in nwo.it forum sezione Ufo il 19-9-08 da:
Ultimo Raggio ( persona al momento non più rintracciabile, penso sia tornata alla casa del Padre nostro, almeno così “tra le righe” mi è stato dato intendere, diciamo è una mia deduzione.)

Ps
Chiedo scusa per la brutalità di quanto esposto, anche se da me leggermente mitigata per meno impressionare.
Signori, non abbiate paura, DIO in noi, DIO tra di noi in DIO universo.

RAPPORTIAMOCI, ALLA DIVINA LEGGE DEL PERDONO MISERICORDIOSO INCONDIZIONATO, CHE CI PORTERA’ FUORI DAL DUALISMO CUI SIAMO IMPRIGIONATI DA TEMPI ATAVICI, CHE CI RICONSEGNERA’ AI NOSTRI MADRE, PADRE, FIGLIO, SPIRITO SANTO E DEL SOLE.

Mi auguro che L’Amata Umanità voglia e possa meditare ed agire di conseguenza, CHE L’IDDIO UNO L’UNICO, LO VOGLIA.
Come ricevuto così ritrasmetto.
JURM Ben ISman (alias) Giovanni Ioannoni, libero pensatore.
Gijurm129@gmail.com

Rispondi

Giovanni Ioannoni on settembre 18, 2014 at 8:18 pm.

Sono un cristiano, sono un ebreo, sono un musulmano, sono di tutte le religioni del mondo dell’Iddio Uno l’Assoluto, il Glorioso, L’Onnipotente L’Eterno. Io, quale umile servitore delle genti. Dio lo voglia.
JURM Ben ISman ( alias ) Giovanni Ioannoni, libero pensatore.
gijurm129@gmail.com

Rispondi

Alfano Alfonso on settembre 18, 2014 at 6:11 pm.

Sua Santità,
come già evidenziato nei vari Twitts inviatoLe, la SUPPLICHIAMO in un ACCORATO APPELLO a poter INTERVENIRE a favore dei malati oncologici di taranto e provincia ai quali è stato TOLTO il Servizio di trasporto gratuito ai luoghi di cura(Ospedali,strutture sociosanitarie di taranto e provincia) per i vari interventi ospedalieri e le chemioterapie e radioterapie occorrenti, e POTER FAR RIPRISTINARE SUBITO il servizio da parte della Regione Puglia:Presidente Nichi VENDOLA (che a tutt’oggi:18 settembre 2014 è ancora INTERROTTO/TOLTO).
Faccio presente che in Taranto e provincia i pazienti oncologici sono più di mille ed in continuo aumento visto le numerose patologie tumorali ed ematologiche dovute al DISASTRO AMBIENTALE e SANITARIO prodotto dalla GRANDE INDUSTRIA del territorio; il servizio trasporto è stato interrotto il 31 gennaio 2014 con la motivazione della Direzione dell’ASL di Taranto che i fondi previsti sono finiti,mentre la realtà è un’altra:la Direzione dell’ASL di Taranto ha DISTRATTO ILLEGALMENTE violando la Legge Regionale più della metà dei fondi previsti per tale servizio che doveva durare 7 mesi a completamento trienni progetto ARES regionale e con verifica finale se riconfermarlo.(MA COME SI FA’ a DARE UN SERVIZIO AI MALATI DI TUMORI e poi, TOGLIERLO, è una GRANDE BEFFA ai loro danni, io dico che tali sfortunati pazienti sono stati “SEDOTTI ed ABBANDONATI” dalla Regione Puglia e dall’ASL di Taranto, VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA per tale NEGAZIONE di un DIRITTO FONDAMENTALE ed UNIVERSALE dell’essere umano.
Pertanto, SANTITA’, confidiamo nel suo ALTO ed AUTOREVOLE INTERVENTO presso il Presidente della Regione VENDOLA (che oltretutto, a parole, ha affermato che:”Taranto ha diritto a tale servizio visto le tantissime patologie tumorali e le migliaia di pazienti”), e che MANTENGA LE PROMESSE e LE AFFERMAZIONI DI PRINCIPIO, ci sia COERENZA tra il DIRE ed il FARE del Presidente Nichi VENDOLA., e se possibile, presso il Presidente del Consiglio Matteo RENZI (per le relative competenze e far ottenere per tale SERVIZIO VITALE parte dei fondi che saranno messi a disposizione per Taranto per l’INTERVENTO AMBIENTALE-SANITARIO previsto nel Tavolo Interistituzionale per Taranto), e, per un RIPRISTINO IMMEDIATO del servizio e la RIASSUNZIONE dei 44 Operatori buttati in mezzo ad una strada come gli stessi pazienti oncologici.
Sommo Pontefice, La ringraziamo di CUORE per quanto farà nei suoi poteri in AIUTO dei pazienti oncologici di Taranto e dei 44 Operatori licenziati.GRAZIE,GRAZIE di cuore, Santità e che DIO CI AIUTI e CI GUIDI.
Taranto,18/09/2014 Il Portavoce degli Operatori e pazienti del servizio trasporto oncologico di Taranto e provincia:ALFANO Alfonso

Rispondi

Gianluca Gottardo on settembre 18, 2014 at 5:56 pm.

Tramite l’Apostolato Caritatevole il Credente riscopre la Propria Vita come espressione della Volontà Misericordiosa di Dio secondo la Parola.

Rispondi

Gianluca Gottardo on settembre 17, 2014 at 5:27 pm.

Conoscere Dio significa riconoscere i Suoi Segni nel Mondo come Espressione della Sua Misericordia tramite la Meditazione della Parola e la Lettura del proprio Cuore alla luce della Amicizia del Cristo Risorto.

Rispondi

Antonio on settembre 17, 2014 at 4:33 pm.

Caro papa francesco,mia cugina da due giorni è posseduta dal demonio,non sappiamo come fare,vede il demonio ,è sempre con lei, lievita dal letto sputa ai preti e ha momenti di crisi dove esplode una forza micidiale..Mi rivolgo a lei siamo disperati…

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Aggiungi una immagine