Come Contattare Papa Francesco

scrivere papa francescoSempre più persone esprimo l’esigenza di contattare Papa Francesco per affidargli le proprie preoccupazioni e chiedergli di pregare per loro: chi affida al Pontefice il racconto della propria vita, chi chiede un consiglio al Papa, chi desidera raccontargli i propri drammi personali, chi invece vede nella saggezza del Vescovo di Roma un’ancora di salvataggio che gli permette di non perdersi del tutto, chi invia una poesia o un sciarpa o un qualsiasi oggetto con affetto, come lo si consegnerebbe al vicino di casa.

Ormai moltissime persone scrivono ogni giorno a Papa Francesco a quell’indirizzo così semplice da ricordare, così familiare che sembra essere quello di un amico che è lì da sempre che aspetta, pronto a dare conforto.

Non tutti sanno però che l’Ufficio Corrispondenza di Papa Francesco, che riceve tutta questa moltitudine di lettere è composto da appena quattro persone: a capo vi e mons. Giuliano Gallorini aiutato da due signore laiche e suor Anna che devono gestire e rispondere a corrispondenza che giunge in tutte le lingue del mondo.

Si tratta di un lavoro molto complesso per un così piccolo gruppo ma che viene svolto in maniera minuziosa ogni giorno: sarebbe infatti impossibile per Papa Francesco leggere e rispondere personalmente a migliaia e migliaia di lettere.

La prima attività, spiega proprio mons. Gallorini è smistare le lettere in base alla lingua, poi le buste vengono aperte e ne viene letto il contenuto. Viene risposta ad ogni lettera ricevuta mentre i casi più complessi, i casi di coscienza vengono direttamente affidati ai segretari del Pontefice affinché sia Papa Francesco stesso a rispondere, o meglio a dare delle indicazioni su come rispondere.

Non tutte le lettere inviate al Pontefice, dunque, vengono lette personalmente da Papa Francesco ma il suo Ufficio Corrispondenza si fa carico di condividere la sofferenza di ogni persona che scrive a Bergoglio e di rispondere con lo stile e con le parole del Pontefice, sottoponendo a questi i casi più gravi.

Come scrivere a Papa Francesco

Per tutti coloro che volessero scrivere al Pontefice, l’indirizzo postale di Papa Francesco:

Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano

Papa Francesco non possiede un indirizzo email pubblico, pertanto se si desidera scrivergli é necessario farlo via posta tradizionale all’indirizzo sopra riportato.

Come partecipare a una udienza pubblica di Papa Francesco

Per incontrare il Papa partecipando a una udienza pubblica del Pontefice sono necessari dei biglietti che sono gratuiti e che vengono rilasciati dalla Prefettura della Casa Pontificia.

Per richiedere i biglietti possiamo

  • 1) inviare un fax al numero +39 06 698 858 63, indicando l’udienza alla quale si intende partecipare e il numero dei partecipanti utilizzando questo modulo;
  • 2) richiedere i biglietti via posta ordinaria – utilizzando sempre lo stesso modulo sopra riportato e indicando i dati sopra evidenziati – scrivendo alla Prefettura della Casa Pontificia, 00120 Città del Vaticano.

Per ulteriori informazioni, potete contattare la Prefettura della Casa Pontificia telefonando ai numeri +39  06 698 848 76, +39 06 698 831 14, +39 06 698 832 73 dalle ore 9 alle ore 13.

I biglietti, infine, saranno consegnati ai richiedenti nell’apposito Ufficio che troveremo dentro al Portone di Bronzo ubicato nel colonnato di destra in Piazza San Pietro.

Come ricevere la benedizione di Papa Francesco

Per ricevere la benedizione speciale di Papa Francesco si deve utilizzare questo modulo che può essere inviato alla Elemosineria Apostolica:

  • 1) consegnandolo di persona entrando dall’Ingresso Sant’Anna, ubicato sulla destra del Colonnato della Piazza San Pietro e con apertura dal lunedì al dabato dalle ore 9 alle 12;
  • 2) a mezzo fax al numero +39 06 698 831 32
  • 3) a mezzo posta ordinaria, indirizzando la richiesta a

Elemosineria Apostolica, Ufficio pergamene – 00120 Città del Vaticano

La benedizione può essere richiesta per i seguenti sacramenti ed occasioni speciali: Battesimo, Prima Comunione, Cresima; Matrimonio; Consacrazione Secolare; Professione Religiosa; Ordinazione Diacono permanente; Ordinazione Presbiterale; Benedizione di Matrimonio o di Professione Religiosa; Benedizione di Compleanno; Benedizione di Persona singola cattolica o famiglia. Alcune benedizioni necessitano del nulla osta del parroco, pertanto é consigliabile richiedere informazioni in merito al vostro parroco prima di inviare la richiesta al Papa. Va detto infine che la benedizione é gratuita ma vi é un costo da sostenere per la pergamena. La benedizione é disponibile in 6 lingue differenti.

6.304 Commenti

Giovanni Ioannoni il 14 agosto 2017 alle 6:16 am.

lunedì 14 agosto 2017
I segni saranno dati a tutti voi e miracoli avranno luogo
Le vostre preghiere saranno sempre ascoltate in Cielo, quindi dovete continuare a pregare con fervore per mitigare le azioni malvagie della bestia, che non potrà mai vincere questa battaglia per le anime, mentre le sue giornate sono brevi.

Il Mio desiderio non è quello di spaventarvi, ma di prepararvi. Ora concederò poteri e grazie speciali a tutti voi che aderite al Mio desiderio di recitare le Mie crociate di preghiera. I segni saranno dati a tutti voi e miracoli avranno luogo.
Il Mio Potere si riverserà nelle vostre vene mentre vi conduco sul Mio sentiero per salvare l’umanità.

5 Marzo 2013 – I segni saranno dati a tutti voi e miracoli avranno luogo

Mia amata figlia prediletta, non permettere che l’uomo non riesca a riconoscere i cambiamenti che esploderanno nel mondo intero, perché tutto ciò che è stato predetto nel libro dell’Apocalisse si svolgerà. Molti di questi eventi differiranno dall’usuale interpretazione umana dei segreti rivelati a Giovanni Evangelista. Eppure avranno senso quando li vedrete per quello che sono.

L’elaborato, ma con attenzione, e sofisticato piano dell’anticristo è stato abilmente formulato insieme ad altre persone, tra cui politici di fama mondiale, riuscendo a non farlo scoprire fino ad ora.

Sono stati istituiti molti centri in varie nazioni in cui essi pianificano il controllo di molti paesi.  Le loro attività sono state tuttavia limitate grazie alle preghiere delle anime elette e quelle vostre, che recitate le Mie Crociate di preghiera.

Le vostre preghiere saranno sempre ascoltate in Cielo, quindi dovete continuare a pregare con fervore per mitigare le azioni malvagie della bestia, che non potrà mai vincere questa battaglia per le anime, mentre le sue giornate sono brevi.

Il Mio desiderio non è quello di spaventarvi, ma di prepararvi. Ora concederò poteri e grazie speciali a tutti voi che aderite al Mio desiderio di recitare le Mie crociate di preghiera. I segni saranno dati a tutti voi e miracoli avranno luogo.

Il Mio Potere si riverserà nelle vostre vene mentre vi conduco sul Mio sentiero per salvare l’umanità.

Il vostro Gesù

http://gesuallumanita.blogspot.it/2013/03/5-marzo-2013-i-segni-saranno-dati-tutti.html

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 13 agosto 2017 alle 8:38 am.

A coloro che vi accusano di eresia dico questo. Io, Gesù Cristo, non potrei mai mentire poiché sono la Verità. Io non potrei mai ingannarvi poiché non sarebbe possibile. Ricordatevi che questo è il Mio Corpo, che è la Chiesa. La Mia Chiesa sulla terra è sotto attacco e questo significa che il Mio Corpo sarà crocifisso ancora una volta, come era stato predetto. Con questo voglio dire che il Mio Corpo non sarà più presente, il minuto della Santa Eucaristia sarà eliminato dai ministri 

della Santa Sede di Roma. Questo diventerà una realtà e voi dovrete voltare le spalle.
Vi chiedo di pregare per tutti i figli di Dio, tutti i Miei sacri servitori tra cui i falsi profeti fuorviati. Tuttavia non vi chiederò mai di pregare per l’Anticristo perché ciò non è possibile.
Aprite gli occhi, voi tutti, ed ascoltate quello che ho da dirvi. Non fatevi prendere dal panico, dalla disperazione e non perdete la speranza, poiché questo abominio sarà il tormento finale che tutti i figli di Dio dovranno vedere e sopportare prima che Io venga di nuovo.
Questo sarà il giorno della Grande Gloria e della Grande Gioia, e la Mia Venuta condurrà alla sua fine il male che rovina la terra.

Non abbiate paura, ma siate felici. Voi dovete guardare avanti verso la Mia Seconda Venuta, poiché Io porterò con Me il Nuovo Paradiso che vi è stato promesso.
Quando porterete la Mia Croce, sarà sempre difficile. I tempi in cui ora vivete portano con sé una forma di Crocifissione che la maggior parte dei Cristiani troverà molto difficile da sopportare, tanto grande sarà il loro dolore.

Queste povere anime che non credono che Io dico la Verità attraverso questi Messaggi, si devono chiedere questo. Credete alla Sacra Bibbia e nelle profezie contenute nelle sue pagine? Credete nell’Anticristo e nelle rivelazioni circa il falso profeta, l’impostore che prenderà la Cattedra di Pietro mediante mezzi subdoli? Se ci credete, allora voi dovete accettate che questo è il tempo in cui questi eventi si svolgeranno davanti ai vostri occhi. Non sono nel futuro, ma stanno avvenendo ora. Accettate questo con coraggio e venite a Me con totale fiducia, perché Io vi amo. Ho bisogno che voi teniate gli occhi bene aperti. Non dovete rifuggire dalla Verità.

L’abominio è iniziato adesso. Quando rifiutate il Mio Calice, voi Mi impedite di salvare le anime di cui ho bisogno per completare l’Alleanza che ho promesso a Mio Padre.

Io vi benedico. Desidero ardentemente che apriate i vostri cuori, affinché Io possa prendervi nel Mio Glorioso Regno.

Il vostro Gesù.

http://gesuallumanita.blogspot.it/2013/03/3-marzo-2013-la-mia-chiesa-sulla-terra.html

Rispondi

Simonetta il 14 agosto 2017 alle 10:23 am.

Chi e’ l’anticipato?

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 13 agosto 2017 alle 8:32 am.

domenica 13 agosto 2017
La Mia Chiesa sulla terra è sotto attacco e questo significa che il Mio Corpo sarà crocifisso ancora una volta, come era stato predetto.

Questo infatti è il momento in cui non solo i Cattolici ferventi saranno provati nella loro fede e nella loro fedeltà a Me, ma sarà anche la più grande prova per tutti i Cristiani di ogni parte del mondo.

A coloro che vi accusano di eresia dico questo. Io, Gesù Cristo, non potrei mai mentire poiché sono la Verità. Io non potrei mai ingannarvi poiché non sarebbe possibile. Ricordatevi che questo è il Mio Corpo, che è la Chiesa. La Mia Chiesa sulla terra è sotto attacco e questo significa che il Mio Corpo sarà crocifisso ancora una volta, come era stato predetto. Con questo voglio dire che il Mio Corpo non sarà più presente, il minuto della Santa Eucaristia sarà eliminato dai ministri della Santa Sede di Roma. Questo diventerà una realtà e voi dovrete voltare le spalle.

Vi chiedo di pregare per tutti i figli di Dio, tutti i Miei sacri servitori tra cui i falsi profeti fuorviati. Tuttavia non vi chiederò mai di pregare per l’Anticristo perché ciò non è possibile.

3 Marzo 2013 – La Mia Chiesa sulla terra è sotto attacco e questo significa che il Mio Corpo sarà crocifisso ancora una volta, come era stato predetto.

Mia amata figlia prediletta, non avere paura degli attacchi che sono mossi contro di te perché Io sono con te ogni momento per renderti più forte. Mi addolora dirti che soffrirai molte violenze verbali a causa del tempismo del Mio Piano di Salvezza.

Questo infatti è il momento in cui non solo i Cattolici ferventi saranno provati nella loro fede e nella loro fedeltà a Me, ma sarà anche la più grande prova per tutti i Cristiani di ogni parte del mondo.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 13 agosto 2017 alle 12:43 am.

28 Febbraio 2013 – Chiedo a tutti i Miei sacri servitori di invocare Me, il loro amato Gesù, perché Io possa ricoprirli del Mio Prezioso Sangue.

Mia amata figlia prediletta, ho mandato il Mio Santo Spirito a ricoprire tutti i figli di Dio in questo momento nel tentativo di dissipare le tenebre del male nel mondo.

Dovete pregare intensamente per tutti i Miei sacri servitori in questo momento dato il terribile stato di confusione in cui si trovano. Essi saranno così addolorati nelle prossime settimane a causa della fine del regno del Mio Santo Vicario, che non sapranno a chi rivolgersi.

Chiedo a tutti i Miei sacri servitori di invocare Me, il loro amato Gesù, perché Io possa ricoprirli del Mio Prezioso Sangue. Darò loro le Grazie di cui avranno bisogno per discernere la Verità del Mio Insegnamento. Allora riconosceranno l’inganno che sarà presentato loro.

Essi non devono mai dubitare di Me. Devono riporre tutta la loro fiducia in Me. Non devono mai abbandonare il Mio Nome e devono stare all’erta in ogni momento.

Dì loro che li amo teneramente e che verranno loro dati Doni speciali dal Cielo. Questi Doni porteranno loro pace, speranza e coraggio nei tempi turbolenti che si prospettano all’interno della Mia Santa Chiesa sulla terra.

Il vostro Gesù.

http://gesuallumanita.blogspot.it/2013/02/28-febbraio-2013-chiedo-tutti-i-miei.html

Rispondi

francesco lena il 12 agosto 2017 alle 1:02 pm.

Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto, veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie.
Tasse e servizi.
Pagare le tasse è un dovere per tutti i cittadini, è anche un bel modo civile per avere dei servizi.
Come dovremmo sapere tutti le tasse che i cittadini pagano, servono per avere tanti servizi e possibilmente ben funzionanti ed efficienti.
A livello locale, scuole, asili nido, manutenzione delle strade, acquedotti, fognature, centri sociali per anziani, case di riposo e molti altri servizi.
A livello nazionale, esercito militare, forze per la pubblica sicurezza, servizio sanitario nazionale, istruzione e formazione, università, trasporti, infrastrutture sul territorio nazionale, protezione civile, ambiente, salute e tantissimi altri servizi.
Se tutti pagassero il dovuto, si pagherebbe di meno tutti e si avrebbero più risorse per avere servizi migliori.
Cari giornalisti e mezzi d’informazione vi chiedo, fate più informazione, formazione, con più trasparenza e obiettività.
Vi chiedo anche perché non dite che chi evade il fisco, chi porta i soldi all’estero, quelli che fanno il lavoro nero, i corrotti, il mal affare, i mafiosi, perché non dite che tutti questi che fanno cose illegali, godono dei servizi che pagano con le tasse i tanti cittadini onesti.
Perché non dite che questi disonesti se vogliono godere dei servizi pubblici, se li dovrebbero pagare.
Cari giornali e tutti mezzi d’informazione, uscite dal generico e delle discussioni inutili, entrate in merito al dovere delle tasse, che vanno pagate, fate chiarezza trasparente, limpida, servirebbe per far crescere la coscienza e consapevolezza nei cittadini del bene comune, che è un nobile dovere civile e sociale pagare il dovuto.
E ne trarrebbero vantaggio tutti i cittadini, il paese e tutta la società.
Francesco Lena Via Provinciale ,37
24060 Cenate Sopra ( Bergamo ) tel. 035956434

Rispondi

HerMan il 13 agosto 2017 alle 4:48 pm.

Si ammazza la scuola, per “mantenere” ignoranti; ma un futuro senza scuola, non è intelligente.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 12 agosto 2017 alle 6:40 am.

sabato 12 agosto 2017
Chiedo a tutti i Miei sacri servitori di invocare Me, il loro amato Gesù, perché Io possa ricoprirli del Mio Prezioso Sangue.

Mia amata figlia prediletta, ho mandato il Mio Santo Spirito a ricoprire tutti i figli di Dio in questo momento nel tentativo di dissipare le tenebre del male nel mondo.

Dovete pregare intensamente per tutti i Miei sacri servitori in questo momento dato il terribile stato di confusione in cui si trovano. Essi saranno così addolorati nelle prossime settimane a causa della fine del regno del Mio Santo Vicario, che non sapranno a chi rivolgersi.

Chiedo a tutti i Miei sacri servitori di invocare Me, il loro amato Gesù, perché Io possa ricoprirli del Mio Prezioso Sangue. Darò loro le Grazie di cui avranno bisogno per discernere la Verità del Mio Insegnamento. Allora riconosceranno l’inganno che sarà presentato loro.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 11 agosto 2017 alle 6:37 am.

Jorge Mario Bergoglio.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>