Come Contattare Papa Francesco

scrivere papa francescoSempre più persone esprimo l’esigenza di contattare Papa Francesco per affidargli le proprie preoccupazioni e chiedergli di pregare per loro: chi affida al Pontefice il racconto della propria vita, chi chiede un consiglio al Papa, chi desidera raccontargli i propri drammi personali, chi invece vede nella saggezza del Vescovo di Roma un’ancora di salvataggio che gli permette di non perdersi del tutto, chi invia una poesia o un sciarpa o un qualsiasi oggetto con affetto, come lo si consegnerebbe al vicino di casa.

Ormai moltissime persone scrivono ogni giorno a Papa Francesco a quell’indirizzo così semplice da ricordare, così familiare che sembra essere quello di un amico che è lì da sempre che aspetta, pronto a dare conforto.

Non tutti sanno però che l’Ufficio Corrispondenza di Papa Francesco, che riceve tutta questa moltitudine di lettere è composto da appena quattro persone: a capo vi e mons. Giuliano Gallorini aiutato da due signore laiche e suor Anna che devono gestire e rispondere a corrispondenza che giunge in tutte le lingue del mondo.

Si tratta di un lavoro molto complesso per un così piccolo gruppo ma che viene svolto in maniera minuziosa ogni giorno: sarebbe infatti impossibile per Papa Francesco leggere e rispondere personalmente a migliaia e migliaia di lettere.

La prima attività, spiega proprio mons. Gallorini è smistare le lettere in base alla lingua, poi le buste vengono aperte e ne viene letto il contenuto. Viene risposta ad ogni lettera ricevuta mentre i casi più complessi, i casi di coscienza vengono direttamente affidati ai segretari del Pontefice affinché sia Papa Francesco stesso a rispondere, o meglio a dare delle indicazioni su come rispondere.

Non tutte le lettere inviate al Pontefice, dunque, vengono lette personalmente da Papa Francesco ma il suo Ufficio Corrispondenza si fa carico di condividere la sofferenza di ogni persona che scrive a Bergoglio e di rispondere con lo stile e con le parole del Pontefice, sottoponendo a questi i casi più gravi.

Come scrivere a Papa Francesco

Per tutti coloro che volessero scrivere al Pontefice, l’indirizzo postale di Papa Francesco:

Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano

Papa Francesco non possiede un indirizzo email pubblico, pertanto se si desidera scrivergli é necessario farlo via posta tradizionale all’indirizzo sopra riportato.

Come partecipare a una udienza pubblica di Papa Francesco

Per incontrare il Papa partecipando a una udienza pubblica del Pontefice sono necessari dei biglietti che sono gratuiti e che vengono rilasciati dalla Prefettura della Casa Pontificia.

Per richiedere i biglietti possiamo

  • 1) inviare un fax al numero +39 06 698 858 63, indicando l’udienza alla quale si intende partecipare e il numero dei partecipanti utilizzando questo modulo;
  • 2) richiedere i biglietti via posta ordinaria – utilizzando sempre lo stesso modulo sopra riportato e indicando i dati sopra evidenziati – scrivendo alla Prefettura della Casa Pontificia, 00120 Città del Vaticano.

Per ulteriori informazioni, potete contattare la Prefettura della Casa Pontificia telefonando ai numeri +39  06 698 848 76, +39 06 698 831 14, +39 06 698 832 73 dalle ore 9 alle ore 13.

I biglietti, infine, saranno consegnati ai richiedenti nell’apposito Ufficio che troveremo dentro al Portone di Bronzo ubicato nel colonnato di destra in Piazza San Pietro.

Come ricevere la benedizione di Papa Francesco

Per ricevere la benedizione speciale di Papa Francesco si deve utilizzare questo modulo che può essere inviato alla Elemosineria Apostolica:

  • 1) consegnandolo di persona entrando dall’Ingresso Sant’Anna, ubicato sulla destra del Colonnato della Piazza San Pietro e con apertura dal lunedì al dabato dalle ore 9 alle 12;
  • 2) a mezzo fax al numero +39 06 698 831 32
  • 3) a mezzo posta ordinaria, indirizzando la richiesta a

Elemosineria Apostolica, Ufficio pergamene – 00120 Città del Vaticano

La benedizione può essere richiesta per i seguenti sacramenti ed occasioni speciali: Battesimo, Prima Comunione, Cresima; Matrimonio; Consacrazione Secolare; Professione Religiosa; Ordinazione Diacono permanente; Ordinazione Presbiterale; Benedizione di Matrimonio o di Professione Religiosa; Benedizione di Compleanno; Benedizione di Persona singola cattolica o famiglia. Alcune benedizioni necessitano del nulla osta del parroco, pertanto é consigliabile richiedere informazioni in merito al vostro parroco prima di inviare la richiesta al Papa. Va detto infine che la benedizione é gratuita ma vi é un costo da sostenere per la pergamena. La benedizione é disponibile in 6 lingue differenti.

6.116 Commenti

HerMan il 26 giugno 2017 alle 2:03 pm.

A Papa Francesco,
Una Buona estate, tanta salute, fortuna ed un mondo di cose buone.
Semplicemente
Grazie

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 26 giugno 2017 alle 7:27 am.

Voi non dovete mai aver paura quando proclamate la sacralità della vita.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 24 giugno 2017 alle 6:05 am.

L’abolizione di tutti i simboli di Mio Figlio segnerà l’inizio della fine. Una volta che questo accadrà, sappiate che il tempo della Seconda Venuta è vicino.

È necessario che restiate in preghiera, figli, e che continuiate a recitare la Crociata di Preghiera, perché essa è molto potente e contribuirà a ridurre la sofferenza che è progettata dal gruppo del male.

La terra ora tremerà nei luoghi in cui si trovano le sedi di questi leaders demoniaci. La Mano di Dio l’Altissimo scuoterà la terra, ma molti di coloro che conducono una vita peccaminosa potranno essere salvati dalle vostre preghiere.

L’influenza del Maligno adesso si fa sentire all’interno delle Chiese e tra coloro che proclamano la Santa Parola di Dio. Sono gli obiettivi primari del maligno, e l’Anticristo non rallenterà nel suo progetto di distruggere tutte le Chiese Cristiane.

18 Gennaio 2013 – L’abolizione di tutti i simboli di Mio Figlio segnerà l’inizio della fine.

Figli Miei, la marea è cambiata, mentre il peccato continua a diffondersi ovunque. Poiché il peccato diventa tollerato nel cuore dell’uomo, la terra gemerà in agonia sotto il peso delle tenebre.

La guerra mondiale sta per entrare in scena e presto rivelerà la crudeltà che risiede nel cuore dei leaders mondiali, uniti da un cordone ombelicale. Uno alimenta l’altro, ma presto nessuno rimarrà a capo della propria nazione, poiché risponderanno tutti ad un solo maestro: l’Anticristo.

Per molti il mondo può sembrare lo stesso ma non lo è. Tutta l’umanità soffrirà a causa del male portato dai demoni incarnati che circolano nei corridoi dei governi. Il potere detenuto da questi schiavi di dirigenti diabolici, significherà che tutti i diritti civili spariranno. Già se ne vedono i segni. Presto tutti questi diritti saranno aboliti e voi dovrete avere fiducia in Mio Figlio e abbandonarvi a Lui per riuscire a sopportare le ingiustizie di cui sarete testimoni.

L’abolizione di tutti i simboli di Mio Figlio segnerà l’inizio della fine. Una volta che questo accadrà, sappiate che il tempo della Seconda Venuta è vicino.

È necessario che restiate in preghiera, figli, e che continuiate a recitare la Crociata di Preghiera, perché essa è molto potente e contribuirà a ridurre la sofferenza che è progettata dal gruppo del male.

La terra ora tremerà nei luoghi in cui si trovano le sedi di questi leaders demoniaci. La Mano di Dio l’Altissimo scuoterà la terra, ma molti di coloro che conducono una vita peccaminosa potranno essere salvati dalle vostre preghiere.

L’influenza del Maligno adesso si fa sentire all’interno delle Chiese e tra coloro che proclamano la Santa Parola di Dio. Sono gli obiettivi primari del maligno, e l’Anticristo non rallenterà nel suo progetto di distruggere tutte le Chiese Cristiane.

Pregate, pregate, pregate perché l’esercito di Cristo rimanga sereno e in pace. Quando vi fiderete completamente di Mio Figlio attraverso l’offerta del vostro libero arbitrio, allora diventerete forti. Allora sarete in grado di resistere a queste prove.

La vostra amata Madre
Madre della Salvezza.

http://gesuallumanita.blogspot.it/2013/01/18-gennaio-2013-labolizione-di-tutti-i.html

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 23 giugno 2017 alle 1:44 pm.

Siamo messi di fronte a noi stessi, affrontiamo la porta dello spavento supremo dove tutto si dissolverà e ci porterà alla nuova RI-NASCITA, facciamolo senza paura tenendoci idealmente tutti mano nella mano DALLA PRIMA ALLA ULTIMA ANIMA FIGLI DI DIO SULLA TERRA.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 23 giugno 2017 alle 1:38 pm.

ALL’ALBA DEL GIORNO PIU’ BELLO APPORTERA’ IL PROFETICO RAPIMENTO.
DIO UNO NOSTRO UNICO SIGNORE CREATORE, all’alba del giorno più bello Apporterà il Profetico Rapimento in Estasi nei Cieli dei suoi Figli in Avvenimento Soprannaturale.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 23 giugno 2017 alle 11:58 am.

IL MONDO INTIERO E’ IN RIBELLIONE – IN RIVOLTA TOTALE, SARA’ L’ORA DI SCENDERE DA QUESTA PRIGIONE CARROZZONE – MONDO, PER COME AL MOMENTO DA NOI CONOSCIUTO ORMAI ANDATO? PER NOI UMANI SULLA TERRA, LA VITA SEI TU, DIO NOSTRO SIGNORE! “TENDERE AMBIRE, ALL’UNIONE TRA L’UOMO E’ DIO!” “Miserere mei Deus secundum magnam misericordiam tuam!” “Pietà di me, o Dio, secondo la tua grande misericordia!” “Fede in nostro Signore Gesù Cristo, dove Amore, Pane, Lavoro, Dignità, Pace, Libertà e Giustizia per l’Umanità intera, risultano, essere le basi fondamentali dell’esistere! Dio ci salvaguarda ed é sempre presente in noi Umanità.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 23 giugno 2017 alle 6:28 am.

Newsletter di Gesù all’umanità

——————————————————————————–
Festa del Sacro Cuore di Gesù, crociate da recitare

Posted: 22 Jun 2017 07:00 PM PDT

Il giorno della festa del Sacratissimo Cuore di Gesù, come richiesto dallo stesso Signore a S. Margherita occorre assistere alla S. Messa e ricevere la S. Comunione in spirito di riparazione e fare uno o più atti di riparazione per le offese che il Divin Cuore di Gesù riceve dagli uomini, in particolare le offese, gli oltraggi e irriverenze verso il Santissimo Sacramento. A chi gli renderà quest’ onore egli ha promesso : “il mio Cuore si dilaterà per effondere abbondantemente le grazie del suo divino amore su coloro che Gli renderanno quest’onore e procureranno che anche altri glielo rendano” ….“Ho una sete ardente di essere onorato dagli uomini nel santissimo Sacramento: ma non trovo quasi nessuno che si adoperi ad estinguere la mia sete e corrisponda al mio amore” Gesù a S. Margherita. Leggere di più qua

Recitiamo anche le crociate per supplicare al Sacro Cuore di Gesù qua

Il mondo sprofonderà… a causa di guerre …la malattia e la carestia… Io proteggerò tutti coloro che si consacrano al Mio Sacro Cuore ( Gesù a Maria della Divina Misericordia, MDM 14 ottobre 2014)

ATTO DI CONSACRAZIONE AL SACRO CUORE
Il tuo Cuore, o Gesù, è asilo di pace, il soave rifugio nelle prove della vita, il pegno sicuro della mia salvezza. A Te mi consacro interamente, senza riserve, per sempre. Prendi possesso, o Gesù, del mio cuore, della mia mente, del mio corpo, dell’anima mia, di tutto me stesso. I miei sensi, le mie facoltà, i miei pensieri ed affetti sono tuoi. Tutto ti dono e ti offro; tutto appartiene a Te. Signore, voglio amarti sempre più, voglio vivere e morire di amore. Fa o Gesù, che ogni mia azione, ogni mia parola, ogni palpito del mio cuore siano una protesta di amore; che l’ultimo respiro sia un atto di ardentissimo e purissimo amore per Te.

Rispondi

Giovanni Ioannoni il 22 giugno 2017 alle 6:38 am.

Newsletter di Gesù all’umanità

——————————————————————————–
Tutto sarà tentato per interrompere i vostri gruppi di preghiera

Posted: 21 Jun 2017 07:00 PM PDT

Ai Miei seguaci, dovete prepararvi ora per le terribili prove che dovrete affrontare a causa della vostra risposta alla Mia chiamata. Tutto sarà fatto per interrompere i vostri gruppi di preghiera. Molti sacerdoti, per esempio, cercheranno di impedirli. Vi sarà detto di non parteciparvi. Vi sarà detto che essi non sono consentiti. Vi sarà detto che la Mie Preghiere vengono dallo spirito del male. Vi sarà fornita ogni tipo di scusa e tutte vorranno semplicemente impedire che il Mio Lavoro sia svolto.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>