Testimonianza e Martirio: andare sulla stessa strada di Gesù

Testimonianza e Martirio: andare sulla stessa strada di Gesù

Durante la Santa Messa di oggi, 7 settembre 2015, Papa Francesco, prendendo spunto dal Vangelo del giorno (Lc 6, 6-11) ha sottolineato come il martirio sia nel DNA del cristiano, trattandosi dello stesso destino cui è andato incontro Gesù: “non c’è cristianesimo senza persecuzione” – ha detto il Vescovo di Roma, ricordando i tanti cristiani, cattolici e non, che vengono uccisi proprio in questi giorni per la propria fede.

A mente l’ultima delle beatitudini, nella propria riflessione all’Eucarestia, concelebrata con il nuovo Patriarca di Cilicia degli Armeni, Gregorio Pietro XX Ghabroyan, nonché con i vescovi membri del Sinodo della Chiesa Patriarcale Armeno Cattolica, Francesco ha indicato come la testimonianza fornita dai cristiani armeni e il coraggio di questi siano per tutti noi un esempio da seguire per tutto il popolo di Dio.

Quando vi porteranno nelle sinagoghe, vi perseguiteranno, vi insulteranno, questo è il destino del cristiano. – ha commentato parafrasando l’ultima delle beatitudini – E oggi, davanti a questo fatto che accade nel mondo – ha detto facendo riferimento all’uccisione di tante persone solo perché credono in Cristo – col silenzio complice di tante potenze che potevano fermarlo, siamo davanti a questo destino cristiano. Andare sulla stessa strada di Gesù“.

Noi oggi, sui giornali, sentiamo orrore per quello che fanno alcuni gruppi terroristici, che sgozzano la gente solo per essere cristiani… – ha proseguito il Pontefice – Pensiamo a questi martiri egiziani, ultimamente, sulle coste libiche, che sono stati sgozzati mentre pronunciavano il nome di Gesù“.

Che il Signore, oggi, ci faccia sentire nel Corpo della Chiesa l’amore per i nostri martiri e anche la nostra vocazione martirale. – ha dunque concluso il Santo Padre – Noi non sappiamo cosa accadrà qui. Non lo sappiamo! Ma che il Signore ci dia la grazia, se un giorno accadesse questa persecuzione qui, del coraggio e la testimonianza che dato avuto tutti questi cristiani martiri e specialmente i cristiani del popolo armeno“.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

7 Commenti

Maria Maddalena Minneci il 10 settembre 2015 alle 3:49 am.

Gesù cristo è venuto x la salvezza del mondo non con spada e armi come i briganti e gli insensati. Ma morendo in croce per noi, per portare pace agli uomini e al mondo e dare agli uomini la sua infinita misericordia. Perché cerchiamo la guerra e pensiamo erroneamente che Dio farà guerra?Fratelli il nostro Dio vuole la pace nel mondo e nei cuori, soprattutto l’atteggiamento di un vero di discepolo è portare la buona novella che Gesù é risorto é veramente risorto. Nella resurrezione del Figlio si compie il disegno di Dio Padre che non é certo la lotta o la guerra ma la salvezza per tutti gli uomini amati da Dio. Dio é amore. Non cerca vendetta o ira il nostro Dio ma perdono e pace tra tutti gli uomini di buona volontà. Maria liberaci dalle seduzioni del male, dagli scismi e dai falsi profeti sii la nostra avvocata e protettrice. Proteggi la chiesa cattolica apostolica di Pietro voluta per grazia di Dio Padre e Papa Francesco. Affidaci tutti a Gesù. Gesù io confido in te. Buona notte

Rispondi

Francesco de Pascale il 8 settembre 2015 alle 6:40 pm.

“Io sto alla porta e busso”.
Io non credo nella violenza troppa ne ho subita fin da piccolo troppa ne ho vista subire.Io Sono perché perseguo i miei valori da sempre.Io vedo donne prostituirsi ragazzi vendersi per qualche drink e dei vestiti.Io vedo l’uomo comprare un altro uomo.Io vedo l’uomo accumulare beni, proprietà fino a non sapere neanche più di possederle io vedo il nostro pianeta consumarsi, vedo stragi, ascolto teologi abili oratori invocare il diavolo per giustificare il male che é stato capace di compiere. Io vedo il debole fruttare il proprio potere economico per screditare il ricco di spirito.Io vedo il fratello dimenticare il fratello.Ascolto la gente giudicarsi senza mai essersi conosciuta.Io vedo paura, ascolto l’odio raziale echeggiare tra coloro che dovrebbero rappresentarci.Noi abbiamo l’obbligo di conservare la nostra specie e di preservare la natura delle cose che ci é stata affidata dal nostro Signore.Noi ci siamo ritenuti esseri superiori tra gli esseri viventi mentre le nostre piante sono malate i nostri animali soffrono del nostro schiamazzo la terra arde la terra cade e noi ci chiudiamo dentro i nostri averi. Matteo dice “non preoccupatevi” ed il Papa esce con l’enciclica sulla natura: Dove è la verità? Chi conosce e non denuncia é complice del misfatto. Padre perdonali perché non sanno quello che fanno!

Rispondi

Francesco de Pascale il 7 settembre 2015 alle 8:42 pm.

I cristiani con le crociate hanno ucciso oltre 10 milioni di persone, promesso quello che non potevano con l’indulto: Se farai questo per la chiesa guadagnerai un posto in paradiso.La chiesa cristiana nel corso dei tempi ha acquisito potere, proprietà e tesori ingannando i propri seguaci. La chiesa cristiana non vuole l’evangelizzazione, la chiesa dimentica il proprio fratello e oggi lamenta la condotta di altre religioni che alimentano guerre. La chiesa cristiana é l’anticristo per eccellenza.

Rispondi

mago prof. Silva il 26 marzo 2016 alle 2:33 pm.

Credere a personaggi religiosi di oltre 2000 anni fa che inventarono la favola di Cristo, e’ assurdo . duemila anni fa la gente aveva un intelligenza infantile il dizionario dell’ aramaico aveva si e no un centinaio di vocaboli, la gente viveva nelle caverne e la durata della vita si aggirava tra 25 e i 30 anni, la vita nelle caverne comportava sudiciume odori nauseabondi , malattie , pidocchi e rogna . i professionisti religiosi di oggi ci dicono di pregare aver fede osannare santi cristi e madonne inventati per il benessere di una istituzione cattolica ciarlatana . mago prof. silva

Rispondi

Filomena Ciavarella il 7 settembre 2015 alle 8:27 pm.

Bisogna sguainare la spada e lottare.

Rispondi

Ivana Barbonetti il 9 settembre 2015 alle 8:27 am.

Brava Filomena, ti sostengo perche’ e’ scritto nella bibbia che dobbiamo essere la spada del SIGNORE, e sono incoraggiata che ci sono “altri” che lo mettono in pratica. Ivana Barbonetti

Rispondi

teodora il 7 settembre 2015 alle 7:47 pm.

Che la Misericordia di Dio ci liberi dal male tralignante, che sta distruggendo la VITA, S U O D O N O, divenuto martirio prevalente.
E’ UNO SPETTACOLO E UNA PROSPETTIVA ALLUCINANTE: io, nel LIBERO, irrefrenabile dominio del Male, non ci trovo proprio nulla di umano e di CRISTIANO.
DIO, NON INDURRE IN TENTAZIONE, MA LIBERACI DAL MALE.
“Bussa e ti sarà aperto” “chiedi e ti sarà dato”: DACCI LA PACE

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>