La misericordia è il dono più prezioso che Dio ci fa
Riflessioni di Papa Francesco

La misericordia è il dono più prezioso che Dio ci fa

Papa Francesco durante il messaggio antecedente la benedizione Urbi et Orbi di oggi, venerdì 25 dicembre 2015, in occasione del Natale 2015, ha sottolineato come “solo la Misericordia di Dio può liberare l’umanità da tante forme di male, a volte mostruose, che l’egoismo genera in essa“. Proprio in questo giorno ci rendiamo conto come l’umanità abbia bisogno della “grazia di Dio“,…

Continua a leggere

Il dono dello Spirito Santo è un dono che è dato per essere condiviso
Riflessioni di Papa Francesco

Il dono dello Spirito Santo è dato per essere condiviso

La Santa Messa al Santuario cattolico di Namugongo, che ha fatto seguito alla visita a quello anglicano, è stato uno dei momenti più importanti del Viaggio Apostolico in Uganda, sia dal punto di vista liturgico che interreligioso: è stata l’occasione, infatti, per ricordare che esiste un ecumenismo del sangue, che precede quello frutto del dialogo tra cristiani, e che  “non…

Continua a leggere

Papa Francesco ricorda: chi dà ai poveri, presta a Dio
Riflessioni di Papa Francesco

Papa Francesco ricorda: chi dà ai poveri, presta a Dio

Papa Francesco nella mattinata di oggi ha ricevuto i membri della famiglia guanelliana, che sulle orme del padre fondatore San Luigi Guanella, del quale in questi giorni si commemora il centesimo anno della mascita al cielo, continuano la sua azione di aiuto verso i più bisognosi: “I poveri sono i figli prediletti” del Padre, diceva san Luigi, “chi dà ai…

Continua a leggere

C'è incompatibilità tra ambizioni, arrivismi e sequela di Cristo
Riflessioni di Papa Francesco

C’è incompatibilità tra ambizioni, arrivismi e sequela di Cristo

“Gesù ci invita a cambiare mentalità e a passare dalla bramosia del potere alla gioia di scomparire e servire“, ha detto Papa Francesco durante l’omelia di oggi, commentando le Letture del giorno. “Chi serve gli altri ed è realmente senza prestigio esercita la vera autorità nella Chiesa“, ha quindi aggiunto, invitando sacerdoti e fedeli a seguire la via dell’umiltà.