Come Contattare Papa Francesco

scrivere papa francescoSempre più persone esprimo l’esigenza di contattare Papa Francesco per affidargli le proprie preoccupazioni e chiedergli di pregare per loro: chi affida al Pontefice il racconto della propria vita, chi chiede un consiglio al Papa, chi desidera raccontargli i propri drammi personali, chi invece vede nella saggezza del Vescovo di Roma un’ancora di salvataggio che gli permette di non perdersi del tutto, chi invia una poesia o un sciarpa o un qualsiasi oggetto con affetto, come lo si consegnerebbe al vicino di casa.

Ormai moltissime persone scrivono ogni giorno a Papa Francesco a quell’indirizzo così semplice da ricordare, così familiare che sembra essere quello di un amico che è lì da sempre che aspetta, pronto a dare conforto.

Non tutti sanno però che l’Ufficio Corrispondenza di Papa Francesco, che riceve tutta questa moltitudine di lettere è composto da appena quattro persone: a capo vi è mons. Giuliano Gallorini aiutato da due signore laiche e suor Anna che devono gestire e rispondere a corrispondenza che giunge in tutte le lingue del mondo.

Si tratta di un lavoro molto complesso per un così piccolo gruppo ma che viene svolto in maniera minuziosa ogni giorno: sarebbe infatti impossibile per Papa Francesco leggere e rispondere personalmente a migliaia e migliaia di lettere.

La prima attività, spiega proprio mons. Gallorini è smistare le lettere in base alla lingua, poi le buste vengono aperte e ne viene letto il contenuto. Viene risposta ad ogni lettera ricevuta mentre i casi più complessi, i casi di coscienza vengono direttamente affidati ai segretari del Pontefice affinché sia Papa Francesco stesso a rispondere, o meglio a dare delle indicazioni su come rispondere.

Non tutte le lettere inviate al Pontefice, dunque, vengono lette personalmente da Papa Francesco ma il suo Ufficio Corrispondenza si fa carico di condividere la sofferenza di ogni persona che scrive a Bergoglio e di rispondere con lo stile e con le parole del Pontefice, sottoponendo a questi i casi più gravi.

Come scrivere a Papa Francesco

Per tutti coloro che volessero scrivere al Pontefice, l’indirizzo postale di Papa Francesco:

Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano

Papa Francesco non possiede un indirizzo email pubblico, pertanto se si desidera scrivergli é necessario farlo via posta tradizionale all’indirizzo sopra riportato.

Come partecipare a una udienza pubblica di Papa Francesco

Per incontrare il Papa partecipando a una udienza pubblica del Pontefice sono necessari dei biglietti che sono gratuiti e che vengono rilasciati dalla Prefettura della Casa Pontificia.

Per richiedere i biglietti possiamo

  • 1) inviare un fax al numero +39 06 698 858 63, indicando l’udienza alla quale si intende partecipare e il numero dei partecipanti utilizzando questo sito;
  • 2) richiedere i biglietti via posta ordinaria – utilizzando sempre lo stesso modulo sopra riportato e indicando i dati sopra evidenziati – scrivendo alla Prefettura della Casa Pontificia, 00120 Città del Vaticano.

Per ulteriori informazioni, potete contattare la Prefettura della Casa Pontificia telefonando ai numeri +39  06 698 848 76, +39 06 698 831 14, +39 06 698 832 73 dalle ore 9 alle ore 13.

I biglietti, infine, saranno consegnati ai richiedenti nell’apposito Ufficio che troveremo dentro al Portone di Bronzo ubicato nel colonnato di destra in Piazza San Pietro.

Come ricevere la benedizione di Papa Francesco

Per ricevere la benedizione speciale di Papa Francesco si deve utilizzare questo sito seguendo tutte le procedure indicate impostando il tipo di pergamena, i vostri dati personali, i dati da inserire nella pergamena e infine facendo una piccola donazione.

La benedizione può essere richiesta per i seguenti sacramenti ed occasioni speciali: Battesimo, Prima Comunione, Cresima; Matrimonio; Consacrazione Secolare; Professione Religiosa; Ordinazione Diacono permanente; Ordinazione Presbiterale; Benedizione di Matrimonio o di Professione Religiosa; Benedizione di Compleanno; Benedizione di Persona singola cattolica o famiglia. Alcune benedizioni necessitano del nulla osta del parroco, pertanto é consigliabile richiedere informazioni in merito al vostro parroco prima di inviare la richiesta al Papa. Va detto infine che la benedizione é gratuita ma vi é un costo da sostenere per la pergamena. La benedizione é disponibile in 6 lingue differenti.

7.830 Commenti

Marie Therese il 5 Ottobre 2020 alle 1:21 pm.

Sua Santità, mi permetto di disturbarla per informarla che sono amica di due giovani innamorati che soffrono tremendamente,
Lui è parroco e poverino vive un continuo conflitto con se stesso xché non può esprimere il suo amore anche fisicamente nei confronti dell’amata e continua a ribadirle che la loro potrà essere sempre e solo un’amicizia….lei è caduta in una profonda depressione perché non riesce ad accettare ciò..nonostante sia una donna di grande fede e continui a sentire Gesù molto vicino a sé. Prega ogni giorno per il bene di tutto il mondo ma vive un dramma che solo Lei Sua Santità potrebbe risolvere.
La ringrazio per l’attenzione e le faccio ogni benedizione che merita.
Ringrazio Dio ogni giorno x il grande dono che ci ha dato ovvero: averci donato un pontefice come Lei PAPA FRANCESCO.

Rispondi

Maria Carmine il 4 Ottobre 2020 alle 9:56 pm.

Buongiorno volevo/volevamo fare gli auguri di Buon Onomastico al Santo Padre Papa Francesco. Luciano Maria e Giuseppe

Rispondi

Diti il 3 Ottobre 2020 alle 5:20 pm.

Il papa per me non è niente, nel senso che io non credo. Voglio solo dire a papa Francesco, bravoooo e l’unico personaggio della chiesa che pensa ai poveri, e un personaggio che deve essere eletto lider di tutto il mondo

Rispondi

dario il 29 Settembre 2020 alle 10:41 pm.

aiutoooooooooooooooooooooooooooooooo non ce la faccio piu voglio farla finita se nessuno mi aiuta **********

Rispondi

Lucio il 29 Settembre 2020 alle 12:18 pm.

Buongiorno sua Santita’,

Mi chiamo Lucio, sono un ragazzo italiano, cattolico, che vive in questo momento a Madrid.

Mi sono sposato lo scorso 27 giugno, in questo momento difficile dovuto al Covid, io e mia moglie abbiamo perso lavoro, stiamo vivendo un momento difficile, per fortuna nella vita so che il signore mi ha sempre dato molto, continuo a credere che prima o poi le cose andranno per il verso giusto, non smettiamo di pregare e chiedere un aiuto a Dio.

Con questa mail non voglio chiedere né un aiuto economico o elemosinare niente, voglio solo chiedere se possibile un aiuto per trovare un lavoro, per potere avere una stabilità’ per i due e permettere di avere dei figli, un cane e una vita tranquilla. Abbiamo solo un po paura perche’ io ho 32 anni, e mia moglie 36, e che poi possa diventare tutto piu’ difficile per avere figli.

Io sono laureato in economia e un master in Marketing, parlo italiano, spagnolo e inglese.

Mia moglie ha laurea in legge, ma ha sempre lavorato nel mondo dell’attenzione al cliente, come customer success manager, parla 4 lingue.

Allego i due CV.

Davvero stiamo cercando da tempo come pazzi, ma niente molte imprese hanno i loro problemi, e lo stato qui in spagna non aiuta gli imprenditori, ci rivolgiamo tutti a giorni a Dio perché’ ci aiuti, ora mi rivolgo anche a lei, come persona, come un favore a un amico, caro Francesco non so se questa mail le arriverà’, però’ le mando con tutto il cuore un saluto e auguri di salute, davvero stai facendo benissimo il tutto, si vede quello che fai, lo fai con testa e cuore.

Spero potrà’ leggere questa mail e in caso darci una mano con la ricerca del lavoro, La ringrazio in anticipo per tutto, in caso non fosse possibile qualsiasi aiuto per un lavoro, sono sicuro che anche una sua benedizione puo’ esserci di grandissimo aiuto.

Un cordiale e un affettuoso saluto
Lucio

Rispondi

Matteo Gliatta il 26 Settembre 2020 alle 2:31 pm.

Caro Papa Francesco, ogni sera prego per te. Prego perchè ti dia forza e saggezza per affrontare e vincere le cattiverie.
Sei un Papa buono e giusto, vai avanti e non ti curar di loro.
La Madonna del Caroseno ti proteggerà
Matteo Gliatta

Rispondi

ezio aceti il 15 Settembre 2020 alle 10:15 am.

Carissimo Papa Francesco,
grazie perché ci sei…perché sei nella nostra carne, vicino alle nostre ferite….prego per te e per la chiesa che amo….
ti abbraccio forte forte….
ezio ( focolarino sposato)
3358214677

Rispondi

Bruno Tomaselli il 6 Settembre 2020 alle 12:06 pm.

Con il pensiero a tutti i morti nel mediterraneo ho scritto questo breve pensiero che vorrei che Papa Francesco leggesse.
MIO FRATELLO

Mio fratello è venuto dal mare.
Cercava la libertà.
Attaccato alla poppa di una barca
affondava lo sguardo nell’acqua.
Ha sentito il sale scendergli nella gola
e il vomito salirgli alla bocca.
Più beveva e più moriva.
Il cielo cupo e nero come la pece
gli indicava il fondo del mare come la pace.
E più beveva e più moriva.
Ha staccato la mano ed è sceso nella notte
la libertà l’ha trovata con la morte.
E più beveva e più moriva.
Una sera d’inverno, l’ho trovato sulla spiaggia.
Dopo tanto camminare il suo sogno è finito là in mezzo al mare.

Rispondi

marco il 31 Agosto 2020 alle 12:06 am.

Spett/le
Papa Francesco
Siamo un gruppo di lavoratori del petrolchimico di Ferrara e siamo sconcertati dall’atteggiamento della ns Azienda Versalis, società del gruppo Eni, azienda che rappresenta l’Italia nel mondo.
La società quest’anno non ci ha riconosciuto la festività santissima della Pasqua, festa importantissima per il nostro mondo cristiano, ponendoci di fronte alla domanda se questa da ora in avanti sarà l’unica od una delle tante feste cristiane che potranno non essere più considerate “festività”.

Rispondi

AG il 30 Agosto 2020 alle 1:11 pm.

Oggi insieme alla mia famiglia non abbiamo potuto seguire la S. Messa perché anche la Chiesa è diventata a numero chiuso come i ristoranti, bar insomma qualunque attività mondana. Tocca davvero una riflessione seria sul conformismo della Chiesa di oggi.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.