La vita non è fatta per girarla ma è fatta per camminarla

papa francesco giovani speranza moliseProfondo e toccante il discorso che Papa Francesco ha tenuto con i giovani delle Diocesi di Abruzzo e Molise in occasione della Visita Pastorale in Molise, tenutasi sabato scorso.

I giovani devono essere aperti all’entusiasmo e portatori di entusiamo poiché possedere entusiamo dimostra “che uno ha dentro qualcosa di Dio e lo esprime gioiosamente“. Infatti, ha spiegato il Pontefice, la parola “entusiasmo viene dal greco e vuol dire “avere qualcosa di Dio dentro” o “essere dentro Dio”.

E quando una persona ha entusiasmo si rende conto che non può stare fermo: quando si ha Dio dentro sé non si può rimanere immobili. Ci si rende conto che l’entusiasmo ci “indica andare verso qualcosa” facendo attenzione però a non andare senza senso, a non diventare “erranti” ha chiarito il Santo Padre “perché uno può muoversi e non essere uno che cammina: la vita non è fatta per “girarla”, è fatta per “camminarla”, e questa è la vostra sfida!

Una sfida vera e propria, particolarmente nella società contemporanea che con “i suoi prevalenti modelli culturali – per esempio, la “cultura del provvisorio” – non offre un clima favorevole“. Il problema, spiega il Vescovo di Roma, risiede nella forte “aspirazione all’autonomia individuale” che in sé non è malvagia ma viene “spinta fino al punto da mettere sempre tutto in discussione e da spezzare con relativa facilità scelte importanti e lungamente ponderate – ha detto – percorsi di vita liberamente intrapresi con impegno e dedizione“.

Il risultato di questo eccesso di autonomia individuale è la fuga, o meglio la “superficialità nell’assunzione delle responsabilità, poiché nel profondo dell’animo esse rischiano di venir considerate come qualcosa di cui ci si possa comunque liberare. – ha ulteriormente spiegato il Santo Padre – Oggi scelgo questo, domani scelgo quell’altro… come va il vento vado io; o quando finisce il mio entusiasmo, la mia voglia, incomincio un’altra strada… E così si fa questo “girare” la vita, proprio del labirinto. Ma il cammino non è il labirinto!

Il consiglio che il Papa ha rivolto a tutti i giovani è stato quello di fermarsi “quando voi vi trovate a girare in un labirinto, che prendo di qua, prendo di qua, prendo di qua” e cercare “il filo per uscire dal labirinto; cercate il filo” poiché “non si può bruciare la vita girando“. “È triste arrivare a una certa età, guardare il cammino che abbiamo fatto e trovare che è stato fatto a pezzi diversi, senza unità, senza definitività: tutto provvisorio…  – ha commentato amaramente Papa Francesco – Non lasciatevi rubare il desiderio di costruire nella vostra vita cose grandi e solide! È questo che vi porta avanti. Non accontentatevi di piccole mete! Aspirate alla felicità, abbiatene il coraggio, il coraggio di uscire da voi stessi, di giocare in pienezza il vostro futuro insieme a Gesù“.

Ma perché insieme a Gesù e non da soli? Perché “da soli non possiamo farcela. Di fronte alla pressione degli eventi e delle mode, da soli mai riusciremo a trovare la via giusta, e se anche la trovassimo, non avremmo la forza sufficiente per perseverare, per affrontare le salite e gli ostacoli imprevisti. – ha concluso Papa Francesco – E qui entra l’invito del Signore Gesù: “Se vuoi… seguimi”. Ci invita per accompagnarci nel cammino, non per farci schiavi, non per sfruttarci, ma per farci liberi. In questa libertà ci invita per accompagnarci nel cammino. Solo insieme con Gesù, seguendolo e pregandolo chiarezza di visione e forza di portarla avanti“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

2 Commenti

stefania boffelli il 10 Luglio 2014 alle 7:35 pm.

la vita è fatta di cose belle e di cose brutte quindi bisogna godersela tutta inoltre c’è chi vive a lungo e chi vive per malattia o per disgrazia corta se poi ha delle serie preoccupazioni decide di farla finita vorrei chiedere a papa francesco di telefonare a mia mamma erminia che il giorno 1 luglio ha subito un intervento cioè le è stata messa una protesi al braccio destro per farle capire che le è vicino il mio numero è 0371 89 72 90 la prego mi accontenti e chieda di erminia boffellistefania@infinito.it

Rispondi

Lilla il 8 Luglio 2014 alle 8:07 pm.

Grazie perche’ esisti ……

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.