Viaggio Apostolico di Papa Francesco in Asia

Viaggio Apostolico di Papa Francesco in Asia

Il settimo viaggio internazionale di Papa Francesco sarà in Asia: il successore di Pietro visiterà lo Sri Lanka e le Filippine dal 12 al 19 gennaio 2015. Questa visita apostolica cerca di risvegliare e incoraggiare la fede in un continente in cui il cristianesimo deve affrontare diversi problemi, ricordando che l’Asia è vasto pianeta del continente ed è abitata da circa due terzi della popolazione mondiale; Cina e India da sole rappresentano quasi la metà della popolazione totale del pianeta.

In questo contesto, il cristianesimo in Asia è visto quasi come una religione “straniera”, anche se nato in questo continente. Il cristianesimo – infatti – si diffuse nei primi quattro secoli, a partire dal Nord Africa fino a raggiungere l’India, come insegna la tradizione, con la predicazione di San Tommaso Apostolo nel primo secolo dopo la morte di Cirsto e successivamente in Cina nel VII secolo, durante la dinastia T’ang, grazie al monaco nestoriano Aloben.

Nonostante la sua diffusione nei primi 400 anni dC, nel XVI secolo il Cristianesimo era quasi scomparso per varie ragioni: da un lato, per la presenza delle grandi tradizioni religiose asiatiche; d’altra parte, per la limitata consistenza delle comunità cristiane.

A questo proposito ricordiamo che nel 1998 è stato convocato il Sinodo per l’Asia proprio per affrontare questi problemi; e il documento post-sinodale di Papa Giovanni Paolo II, “Ecclesia in Asia” del 1999, afferma che “È davvero un mistero perché mai il Salvatore del mondo, nato in Asia, sia rimasto fino ad ora largamente sconosciuto ai popoli del Continente asiatico” (EA , 2). I Padri sinodali hanno presentato le difficoltà incontrate nel proclamare Gesù quale unico Salvatore all’interno di una cultura interna che non può “accettare Gesù come una manifestazione del divino”.

Dalla Esortazione sulla Chiesa in Asia è nata una nuova metodologia per la proclamazione di Gesù, chiamata “pedagogia evocativa”  che usa storie, parabole e simboli per portare il mistero di Cristo al popolo del continente, presentando Gesù come il “Maestro saggezza, il Liberatore, la Guida spirituale, l’Illuminato , etc.

La teologia, ha dichiarato il documento, non dovrebbe sempre esprimere concetti astratti, ma può essere comunicata con proverbi e riflessioni, con la danza, l’arte.

E Francesco va incontro alla complessa realtà del cristianesimo in Asia, in un viaggio di amicizia fraterna e come pellegrino alla ricerca delle radici della fede.

Programma del Viaggio Apostolico di Papa Francesco in Asia

 

Lunedì, 12 gennaio 2015

19.00 Partenza in aereo dall’Aeroporto di Roma/Fiumicino per Colombo

 

Martedì, 13 gennaio 2015  

9.00 Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Colombo
Cerimonia di benvenuto
13.15 Incontro con i Vescovi dello Sri Lanka nell’Arcivescovado di Colombo
17.00 Visita di Cortesia al Presidente della Repubblica nella Residenza Presidenziale
18.15 Incontro Interreligioso nel Bandaranaike Memorial International Conference Hall

 

Mercoledì, 14 gennaio 2015

8.30 Santa Messa e Canonizzazione del Beato Giuseppe Vaz nel Galle Face Green a Colombo
14.00 Trasferimento in elicottero a Madhu
15.30 Preghiera Mariana nel Santuario di Nostra Signora del Rosario a Madhu
16.45 Trasferimento in elicottero a Colombo

 

Giovedì, 15 gennaio 2015

8.15 Visita alla Cappella “Our Lady of Lanka” a Bolawalana
8.45 Cerimonia di Congedo all’Aeroporto Internazionale di Colombo
9.00 Partenza in aereo da Colombo per Manila
17.45 Arrivo alla Villamor Air Base di Manila
Accoglienza Ufficiale

 

Venerdì, 16 gennaio 2015

9.15 Cerimonia di benvenuto al Palazzo Presidenziale
Visita di Cortesia al Presidente
10.15 Incontro con Autorità e con il Corpo Diplomatico nella Rizal Ceremonial Hall del Palazzo Presidenziale
11.15 Santa Messa con Vescovi, Sacerdoti, Religiose e Religiosi nella Cattedrale dell’Immacolata Concezione a Manila
17.30 Incontro con le Famiglie nel Mall of Asia Arena a Manila

 

Sabato, 17 gennaio 2015

8.15 Partenza in aereo da Manila per Tacloban
9.30 Arrivo all’aeroporto di Tacloban
10.00 Santa Messa accanto al Tacloban International Airport
12.45 Pranzo con alcuni superstiti del tifone Yolanda nella Residenza dell’Arcivescovo di Palo
15.00 Benedizione del Pope Francis Center for the Poor
15.30 Incontro con Sacerdoti, Religiose, Religiosi, Seminaristi e famiglie dei superstiti nella Cattedrale di Palo
17.00 Partenza in aereo per Manila
18.15 Arrivo alla Villamor Air Base di Manila

 

Domenica, 18 gennaio 2015

9.45 Breve incontro con i Leaders religiosi delle Filippine nella Università Santo Tomas a Manila
10.30 Incontro con i Giovani nel campo sportivo dell’Università
15.30 Santa Messa nel Rizal Park a Manila

 

Lunedì, 19 gennaio 2015

9.45 Cerimonia di Congedo nel Padiglione Presidenziale della Villamor Air Base a Manila
10.00 Partenza in aereo da Manila per Roma
17.40 Arrivo all’aeroporto di Roma Ciampino

 

Fuso orario
Roma: +1h UTC
Colombo: +5h,30’ UTC
Madhu: +5h,30’ UTC
Manila: +8h UTC
Tacloban: +8h UTC

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

8 Commenti

Amalia il 11 Gennaio 2015 alle 2:04 am.

Il Santo Padre va a raggiungere e a trovare i figli lontani e a noi vicini per avere tutti Gesù come Amico, Fratello, Padre sempre pronto a darci un sorriso, un saluto, una parola, un dono , la gioia di ascoltare la Sua Parola e di metterla in pratica. Papa Francesco anche in questo viaggio è accompagnato dallo Spirito Santo che Lo guiderà. Lo assisterà in tutto questo lungo viaggio dandogli forza, energia, calore e serenità. Il Santo Padre, con la Sua dolcezza. il Suo sorriso e la Sua saggezza riuscirà a soddisfare le attese di quelle mani tese, di quei sguardi e di tutti quei cuori e quelle menti che riceveranno sicuramente con questa visita, la gioia, l’affetto, l’amore e il messaggio di Colui che Egli rappresenta in terra, In tanti La seguiremo in questo viaggio e pregheremo per Lei.

Rispondi

olivia.nasoni il 10 Gennaio 2015 alle 12:37 pm.

CARO PAPA FRANCESCO,VORREI CHE NESSUN EVENTO OFFUSCHI LE TUE GIORNATE,UN MONDO DI PACE E DI AMORE,IL VANGELO CHE TU CI INVITI A LEGGERE CI SOLLECITA A PERDONARE MA ALCUNE VOLTE è DIFFICILE.PREGO AFFINCHè IL TUO VIAGGIO POSSA SANARE LE ANIME CHE INCONTRERAI COSì COME FAI OGNI GIORNO,CHE DIO TI BENEDICA E TI SOSTENGA.PREGA PER ME,ED IO PER TE TUA OLIVIA

Rispondi

ANTONIO il 4 Gennaio 2015 alle 9:06 am.

Il Papa Francesco è molto oculato e sicuramente guidato da Gesù e lo Spirito Santo,da capire che in quelle zone ,pur cattoliche e cristiane,ma vivono un vangelo a modo loro da pagani.

Rispondi

Marilena il 4 Gennaio 2015 alle 6:10 am.

Caro Santo Padre che il Salvatore guidi i suoi passi e la protegga e faccia si che Lei sia messaggero di pace e speranza e infonda nei cuori il messaggio di speranza che Dio ha portato nel mondo che siamo tutti figli e fratelli in un mondo non piu schiavo ma che con in mano ulivi e palme va incontro al Signore con gioia e pace nel cuore. Dio la benedica e la Nostra Madre Celeste la protegga col suo manto e interceda affinché i desideri e i propositi Santi che ha nel suo cuore possano divertare realtà e portare luce al mondo. Dio ci ha dato un grande dono Papa Francesco e’ proprio Lei umile servitore di Dio che prepara le strade e spiana le vie facendosi messaggero e seguendo la voce del Padre. Prego per lei ma Lei Francesco preghi per me. Se tutti insieme preghiamo Dio ascolterà le nostre preghiera perche’ sa di cosa i Suoi figli Hanno bisogno. Buona Giornata e buon viaggio.

Rispondi

luciana serrati il 3 Gennaio 2015 alle 10:52 pm.

Mio caro Papa Francesco…che dire, davanti ad un programma d’amore così intenso e ricco di possibili imprevisti? Da cristiana, posso solo dirLe che ammiro la forza che anima la Sua difficile missione…e che, ora per ora, seguirò il Suo programma e Le sarò vicina, con un gruppo di preghiera, con un’intensa attività spirituale, per invocare il Signore, perchè guidi e protegga ogni Suo passo. Ma come fedele che ha imparato a volerLe tanto bene, come ad un membro della propria famiglia…vorrei dirLe:”Nonostante i numerosi impegni, dai quali non si può certo esimere, si conceda ogni tanto un po’ di riposo e si curi…perchè lo strapazzo non sarà certo indifferente…Stia tranquillo che la Sua semina, darà vita alla raccolta di tutte quelle numerose anime, che il Signore attende con ansia paterna, per stringerle al Suo cuore! Gesù ascolterà le nostre preghiere e, come da programma, ritornerà accanto a noi….stanco ma felice, come Le succede ogni volta che si dona completamente a Dio. Un caro sincero abbraccio filiale…buon viaggio, caro Padre , da una Sua fedele e affezionata pecorella…”

Rispondi

PAOLO GIOFFREDI il 3 Gennaio 2015 alle 9:38 pm.

Papa francesco, illumina le menti di quei popoli, in particolare quello Filippino, affinché tante persone di qualsiasi età possano ricongiungersi con le loro famiglie sparse per poter sopravvivere in Italia e nel mondo.
Aiutiamo la libera circolazione di tutti i popoli in tutto il mondo

Rispondi

Anna Maria Zumpano il 3 Gennaio 2015 alle 7:37 pm.

Che il Signore lo accompagni sempre, lo assisti, lo sostenga e non permetti a chicchessia di nuocergli o arrecargli alcun male! T.V.s.p.B. Buon viaggio Santo Padre i popoli tutti hanno bisogno di te.

Rispondi

Nella il 3 Gennaio 2015 alle 7:26 pm.

il terzo mistero del Rosario della gloria,Gesu’manda lo Spirito santo su i suoi apostoli dicendo:mi sarete testimoni fino agli estremi confini della terra. Buon viaggio
Papa Francesco, che Dio ti protegga!

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.