Riflessioni di Papa Francesco

Chi non vive per servire, non serve per vivere

Chi non vive per servire, non serve per vivere

Chi non vive per servire, non serve per vivere

Papa Francesco ha celebrato oggi una Santa Messa in memoria dei Vescovi e dei Cardinali deceduti nel corso dell’ultimo anno: durante la propria riflessione il Santo Padre, nel ricordare come il servizio sia la vocazione del sacerdote, ha sottolineato come “chi serve e dona, sembra un perdente agli occhi del mondo”, ma in realtà “perdendo la vita, la ritrova”.

Ricordare i sacerdoti defunti e le loro vite, serve da invito, per i sacerdoti di oggi, “a rinnovare la scelta di servire nella Chiesa”: prendendo ad esempio la vita di Gesù, “che come un servo ha lavato i piedi ai suoi più stretti discepoli, perché come ha fatto Lui facessimo anche noi”, Papa Francesco ha sottolineato come “Dio ci ha serviti per primo”.

Dio, che sempre viene prima dell’uomo, che ci ama per primo e gratuitamente, è “venuto per servire e non per essere servito”, e con la sua stessa vita ci indica l’esempio del “Pastore pronto a dare la vita per le pecore”.

Il Vangelo di oggi ci ricorda proprio questo, ha aggiunto Bergoglio, “«Dio ha tanto amato il mondo», dice Gesù. Si tratta davvero di un amore tanto concreto, così concreto che ha preso su di sé la nostra morte. Per salvarci, ci ha raggiunti là dove noi eravamo andati a finire, allontanandoci da Dio datore di vita: nella morte, in un sepolcro senza uscita. Questo è l’abbassamento che il Figlio di Dio ha compiuto, chinandosi come un servo verso di noi per assumere tutto quanto è nostro, fino a spalancarci le porte della vita”.

Chi serve e dona, sembra un perdente agli occhi del mondo. – ha dunque concluso Papa Francesco – In realtà, perdendo la vita, la ritrova. Perché una vita che si spossessa di sé, perdendosi nell’amore, imita Cristo: vince la morte e dà vita al mondo. Chi serve, salva. Al contrario, chi non vive per servire, non serve per vivere”.

Taggato ,

Informazioni su Redazione

5 pensieri su “Chi non vive per servire, non serve per vivere

  1. Preghiamo per te. Quando ti senti triste tradito pensa a noi che ti sosteniamo, lo Spirito Santo e in te GESÙ e in te e la nostra Madre Santissima Beata Maria Vergine ti accompagna ogni giorno. Non avere paura… un affettuoso abbraccio Antonio Silvia Gabriele Sara e Alessandra

  2. Papa Francesco, forse non tutti, ma in molti, moltissimi siamo con te! Confidiamo nella tua intelligenza, nella tua integrità morale, nella tua Fede e vicinanza a Cristo, nella forza dirompente della tua semplicità e umiltà.
    La Giustizia di Dio trionferà, e tu, strumento stupendo nelle Sue mani, non hai nulla da temere. Ti vogliamo bene!!

    1. ricordatevi che il Papa Francesco è il Vicario di Cristo Gesù in terra.lo Spiirito Santo è presente sempre in Vaticano.il Paradiso è un luogo concreto.potrei spiegare sia l’uno che l’altro,se non avessi visto io concretamente.

  3. A Papa Francesco.
    anche Gesù aveva i suoi nemici e il suo nemico cattivo Giuda…..stai molto attento che vi sono molti Giuda intorno a te.loro fanno l’interesse di Lucifero e non di Gesù.essi vogliono distruggere le anime,te Papa e la Chiesa.
    poi Gesù dice che vescovi e sacerdoti e altre cariche ecclesiastiche marciano nella chiesa Cattolica e contro di te in Vaticano.
    chi legge non deve cancellare …..e farlo leggere al Papa,altrimenti anche chi cancella è il servo maledetto di Lucifero o il diavolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.