La Chiesa è fatta di pietre e crepe: i fedeli sono pietre vive!

Chiesa è fatta di pietre e crepe: i fedeli sono pietre vive!

L’unità, la comunione con Cristo e l’amore di Dio. Queste le linee che Papa Francesco ha tracciato stamane, poco prima della preghiera mariana dell’Angelus. Francesco si è voluto ispirare al Vangelo, ed in particolare al passo Mt 16,13-20, dove si racconta di “un passaggio-chiave nel cammino di Gesù con i suoi discepoli”, ovvero la prova della loro fede.

Ebbene, in riferimento a questo passo, il Papa ha fatto notare come “anche oggi, con noi, Gesù vuol continuare a costruire la casa dei cristiani con fondamenta solide”, cioè con quella pietra e con quelle rocce sulle quali Cristo, per mezzo di Pietro, avrebbe poi edificato la sua Chiesa.

E’ pure vero però che anche questo edificio presenta delle crepe. E queste crepe necessitano di essere riparate continuamente, proprio come la Chiesa “ha continuamente bisogno di essere riformata e riparata”. “Noi – ha detto Francesco – non ci sentiamo certo delle rocce, ma solo delle piccole pietre. Tuttavia dovete sapere che nessuna piccola pietra è inutile, anzi, nelle mani di Cristo la più piccola pietra diventa comunque preziosa”.

La tenerezza di Dio, ha sottolineato il Papa, trasforma ogni uomo in pietra viva, in una pietra che insieme a tantissime altre pietre, tutte diverse, forma un unico grande edificio nel solco della fraternità e della comunione. “Ciascuno di noi è una piccola pietra, che nelle mani di Gesù contribuisce alla costruzione della Chiesa”.

Infine il Papa ha ricordato il martirio dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, anche in riferimento al fatto che Gesù, nella costruzione della sua Chiesa, ha visto in Pietro uno stretto “collaboratore”. Da qui, la preghiera a Maria affinché si realizzi “quell’unità e quella comunione per cui Cristo e gli Apostoli hanno pregato e dato la loro vita”.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

Leo d'Alessandro il 28 Agosto 2017 alle 8:02 pm.

i paesi del golfo vogliono evitare l’autosufficienza energetica perché porta alla difesa da ogni attacco convenzionale

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.