Il popolo di Dio deve lasciarsi guidare dallo Spirito Santo

Il popolo di Dio deve lasciarsi guidare dallo Spirito Santo

Nell’Udienza Generale di oggi, Papa Francesco ha ricordato il suo recente viaggio apostolico in Turchia, “una terra tanto amata per tanti motivi legati alla storia del cristianesimo“: il Santo Padre ha ricordato come sia “lo Spirito Santo, Colui che fa l’unità della Chiesa: unità nella fede, unità nella carità, unità nella coesione interiore“.

Nel corso della riunione con le autorità, che ringrazio per l’attenzione e il rispetto con cui mi hanno accolto, ho avuto l’opportunità di riaffermare la necessità per gli Stati di riconoscere la rilevanza pubblica della fede religiosa e garantire a tutti la libertà di culto.

Allo stesso tempo, ho espresso l’auspicio che cristiani e musulmani lavorano insieme per la solidarietà, la pace e la convivenza pacifica.

Insieme con i Pastori e i fedeli di diversi riti cattolici, abbiamo invocato lo Spirito Santo per il Popolo di Dio nella diversità delle sue tradizioni, cresca in apertura, docilità e obbedienza alla sua azione divina.

Nella festa dell’apostolo Andrea, ho trovato il Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Sua Santità Bartolomeo I, e insieme abbiamo firmato una dichiarazione che rinnova l’ impegno a continuare la strada per il ristabilimento della piena comunione tra cattolici e ortodossi, consapevoli del fatto che la preghiera è la base per un dialogo ecumenico fruttuoso.

Queridos hermanos y hermanas:

Con alegría, deseo recordar el viaje que realicé en Turquía, una tierra tan querida por tantos motivos ligados a la historia del cristianismo.

En el encuentro con las autoridades, a las que agradezco la atención y respeto con el que me han acogido, he tenido la oportunidad de reafirmar la necesidad de que los Estados reconozcan la relevancia pública de la fe religiosa y garanticen a todos la libertad de culto.

Al mismo tiempo, he expresado el deseo de que cristianos y musulmanes trabajen juntos por la solidaridad, la paz y la convivencia pacífica.

Junto con los pastores y fieles de los distintos ritos católicos, hemos invocado al Espíritu Santo para que el Pueblo de Dios, en la diversidad de sus tradiciones, crezca en su apertura, docilidad y obediencia a su divina acción.

En la fiesta del Apóstol san Andrés, he encontrado al Patriarca Ecuménico de Constantinopla, Su Santidad Bartolomé I, y juntos hemos firmado una Declaración, renovando el compromiso de proseguir el camino para el restablecimiento de la plena comunión entre católicos y ortodoxos, conscientes de que la oración es la base para un diálogo ecuménico fructífero.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

9 Commenti

Gloria Lado il 16 Dicembre 2014 alle 7:05 pm.

Papa Francisco sus palabras me llegaron muy dentro de mi corazón

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 10 Dicembre 2014 alle 3:21 pm.

AMEN AL PAPA FRANCESCO PER LA UNITA’ NELL’AMORE DI DIO DEI POPOLI DA LUI CERCATA ED ESPRESSA!!!

Rispondi

angela amendola il 5 Dicembre 2014 alle 7:45 pm.

CARO FRANCESCO, CARO PAPA MOLTI DI NOI STANNO VIVENDO UN MOMENTO TERRIBILE E LO SAI, ECONOMICAMENTE E MORALMENTE. C’E’ INTORNO A ME UNA GRAN CONFUSIONE, A DIRE POCO, E GRANDE E’ IL MIO SFORXZO PERCHE’ QUESTA CONFUSIONE NON ENTRI IN ME, NEL MIO CERVELLO E NEL MIO CUORE. IO PREGO, MI AFFIDO ANCHE AL MIO ANGELA CUSTODE IL MIO AMATO BABBO MORTO A SOLI 56 ANNI-IO ORA NE HO 64- . MA ANCHE TU PER FAVORE PREGA PER ME. SONO SOLA ED HO PAURA DEL FUTURO GRAZIE ANGELA

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 10 Dicembre 2014 alle 3:19 pm.

ANGELA , ALTRI CRISTIANI COME TE ED IO PREGHIAMO PER TE. SEI CON NOI NELLO SPIRITO. FATTI CORAGGIO. CHE DIO TI BENEDICA NELLE TUE SCELTE, ASCOLTA SOLO LA VOLONTA’ DELLE SACRE SCRITTURE, E ABBI FEDE.

Rispondi

antonio il 4 Dicembre 2014 alle 11:53 am.

è il tempo del caos,la strategia di satana

Rispondi

antonio il 4 Dicembre 2014 alle 11:52 am.

il male resiste ,esiste anzi si fa più arrogante.I piccoli piccoli peccati e piccole corruzione,i grandi,grandi peccati e grandi corruzione

Rispondi

teodora il 4 Dicembre 2014 alle 4:30 am.

Si, lo Spirito Santo, unisca il mondo intero nella pace, nella carità e nella coesione interiore. Caro Papa Francesco, ma anche qui, nelle immediate vicinanze del Vaticano, dove il Clero dovrebbe essere d’esempio e stimolo per l’unione pacifica. Unione costruita su valori e principi morali, che devono disdegnare l’ipocrisia per il conseguimento d’interessi personali, dando consistenza alla verità e alla trasparenza, in coerenza a quella Fede, che deve unire nella pace autentica e non nell’effimera apparenza di una sostanza spoglia di verità e benignità.
Naturalmente con le dovute eccezioni, come in ogni ambito, ma con interventi coerenti e concreti dove necessita. Se così non è, la Fede non si rinsalda sulle parole, senza effettiva e coerente consistenza d’azione.

Rispondi

vera lucia il 3 Dicembre 2014 alle 11:19 pm.

grazie!Piu!

Rispondi

vera lucia il 3 Dicembre 2014 alle 11:17 pm.

Grazie!

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.