Il Vangelo ci porta gioia e novità

Il Vangelo ci porta gioia e novità

Oggi, venerdì 5 settembre 2014, Papa Francesco durante l’omelia della Santa Messa in Casa Santa Marta, commentando la Lettura de Vangelo del giorno (Lc 5, 33-39), ha spiegato che Gesù porta a pienezza le Scritture, liberandoci dalla schiavitù della Legge: il Vangelo è continua novità e gioia e noi tutti siamo chiamati ad essere partecipi di questo cambiando mentalità e ad agendo secondo la legge del Vangelo.

Il Pontefice, nel corso della sua riflessione, ha chiesto ai partecipanti alla Messa “Cosa ci porta il Vangelo?” Rispetto alla Legge ebraica, professata dai “dottori della legge” che “erano rinchiusi nei loro comandamenti, nelle loro prescrizioni” il Vangelo ci porta “gioia e novità“.

Infatti, fa notare il Santo Padre che “San Paolo, parlando di loro, ci dice” che la “legge di questa gente non era cattiva” ma questi erano “custoditi come prigionieri sotto la legge“. È con la venuta della “fede – cioè Gesù –” che noi tutti veniamo liberati grazie proprio a quella stessa “fede che sarebbe stata rivelata, in Gesù stesso“.

Cosi, continua spiegando il Vescovo di Roma, non è vero che “i cristiani non hanno legge“: Gesù è venuto per portare alla sua pienezza la legge e “la pienezza della legge, per esempio, sono le Beatitudini, la legge dell’amore, l’amore totale, come Lui – Gesù – ci ha amato“.

L’errore dei dottori della legge ebraica, che Gesù rimprovera loro, è proprio il “non aver custodito il popolo con la legge, ma fatto schiavo di tante piccole leggi, di tante piccole cose che si dovevano fare“.

Paolo distingue bene: figli della legge e figli della fede. – ha quindi concluso Papa Francesco – A vini nuovi, otri nuovi” il che significa “prendere otri nuovi, quelli del Vangelo” poiché “lo stile del Vangelo è uno stile diverso, che porta alla pienezza la legge“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

4 Commenti

Giuseppina il 6 Settembre 2014 alle 7:15 pm.

Amati con Amore dall’Amore,e solo questo ci dovrebbe far impazzire di Gioia,Lui ci Ama e ci chiede gioia.Null’altro.Nella gioia troviamo Cristo.

Rispondi

Giacommo il 6 Settembre 2014 alle 12:12 pm.

Pe scurt, pentru a atinge „potenţialul maxim” o persoană trebuie să fie ca un COPIL – fără dorinţe, griji, pofte şi ură, plin de Iubire pentru tot ce există în Univers şi în stare să se bucure de VIATA, Contemplare şi Creativitate. Deoarece Biblia a fost prima care a afirmat acest ADEVAR am putea să-l numim „Manualul Creatorului”. ,,Laudat Sa Fie Isus Sfantul Papa,,

Rispondi

Lucia il 6 Settembre 2014 alle 3:45 am.

Che meraviglioso sollievo sentire queste sue parole Papa Francesco. Le ho sentite tanto valide anche per sacerdoti che ho conosciuto durante la mia vita, e anche oggi. Certe rigidità chiudono all’Amore e alla fratellanza e possono allontanare. Oggi come faremmo senza questo richiamo alla gioia e apertura spirituale che ci dà il Vangelo, con cui Lei Santo Padre ci riporta alla speranza e al sorriso di gratitudine verso Gesù, facendo uscire le nostre anime dal buio?
Grazie con tutto il cuore..

Rispondi

paolina turtora il 5 Settembre 2014 alle 6:45 pm.

la nuova legge e` Gesu` stesso, la sua persona,. il suo stile di vita,il suo relazionarsi con le genti, con tutti, il suo infinito amore x gli ultimi e i piccoli,,x i disprezzati….

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.