La risurrezione è la prova che Dio opera nel momento più difficile

La risurrezione è la prova che Dio opera nel momento più difficile

Papa Francesco nel corso dell’Udienza Generale del mercoledì, in Piazza San Pietro, ha interrotto la catechesi sui doni dello Spirito Santo, iniziata la settimana scorsa, per lasciare spazio a una riflessione sulla passione e morte di Gesù.

Oggi, nel bel mezzo della Settimana Santa, – ha fatto notare il Pontefice – la liturgia presenta il triste evento del tradimento di Giuda. Giuda va dalle autorità e semplicemente dice loro: “Quanto mi date se io ve lo consegno?”Trenta denari“.

E così Gesù ha un prezzo, come qualsiasi merce in un mercato. E Gesù accetta l’umiliazione fino alla morte in croce.

Nella Sua sofferenza e nella Sua morte possiamo vedere il dolore dell’umanità, il dolore dei nostri peccati, e la risposta di Dio al mistero del potere del male. Dio prende su di sé il male del mondo per vincerlo. La Sua passione non avviene per errore, è il Suo modo per mostrarci il suo amore infinito.

Nella Passione di Gesù contempliamo la Sua grandezza e il Suo amore .

In questa Settimana Santa farà bene a tutti noi guardare il crocifisso, baciare le piaghe di Gesù, e dire grazie, per ciò che ha fatto per ciascuno di noi. Tuttavia Dio interviene sempre nel momento che non ti aspetti. Gesù risorge.

La risurrezione di Gesù non è il “lieto fine” di una favola, non è il lieto fine di un film, ma è la prova che Dio opera nel momento più difficile, nei tempi più bui. La notte è sempre un po’ più buia appena prima che cominci ad albeggiare. Non scendiamo dalla croce prima del tempo. E non dimentichiamo in questa settimana di baciare spesso il crocifisso.

Queridos hermanos y hermanas:

Hoy, en la mitad de la Semana Santa, la liturgia nos presenta el triste hecho de la traición de Judas. Judas va a las autoridades y les dice simplemente: ¿Cuánto me van a dar si yo lo entrego?”. “Treinta monedas”.

Y Jesús tiene precio, como cualquier mercadería en un mercado. Y Jesús acepta esa humillación hasta la muerte de cruz.

En su sufrimiento y en su muerte podemos ver el dolor de la humanidad, el dolor de nuestros pecados, y la respuesta de Dios a ese misterio del poder del mal. Dios toma sobre sí el mal del mundo para vencerlo. Su Pasión no ocurre por error, es la manera de mostrarnos su amor infinito.

En esa Pasión de Jesús contemplamos su grandeza y su amor.

En esta Semana Santa nos hará bien a todos mirar el crucifijo, besar las llagas de Jesús, y decirle gracias, porque eso lo hizo por cada uno de nosotros. Pero Dios siempre interviene, en el momento en que quizás uno no lo espera. Y Jesús resucita.

La resurrección de Jesús no es el “final feliz” de un cuento de hadas, no es el happy end de una película, sino que es la prueba de que Dios actúa en el momento más difícil, en el momento más oscuro. La noche siempre es muy oscura, un poquito antes de que empiece a amanecer. No bajemos de la cruz antes de tiempo. Y no olvidemos en esta Semana de besar muchas veces el crucifijo.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

10 Commenti

david campos il 19 aprile 2014 alle 5:00 pm.

Gracias santo padre por llevarnos a cristo con tal humildad

Rispondi

david campos il 19 aprile 2014 alle 4:58 pm.

Gracias santo padre por llevarnos a Cristo con humildad

Rispondi

jenny azzolini il 19 aprile 2014 alle 4:11 pm.

grazie perchè ci hai finalmente fatto conoscere un Dio di amore accoglienza e tenerezza non il giudice che ci manda all’inferno per ogni errore. aiutaci a ritrovare tra noi la tenerezza di Dio. buona Pasqua con un abbraccio grande.

Rispondi

luca coscione il 17 aprile 2014 alle 8:26 pm.

SOLO QUANDO .UNA PERSONA RISORGE,CAPISCE TUTTO IL DOLORE PROVATO.

Rispondi

olivia nasoni il 17 aprile 2014 alle 8:01 pm.

IO SONO LA PORTA DELLE PECORE——————————————————————————————-IO SONO IL BUON PASTORE!———– vorrei incontrarti per dirti”NON MANCO DI NULLA”;e TU”scioglietela e lasciatela venire a ME!sono stanca proprio come te,domani sara’ impegnativa un bacio e BUONANOTTE***GUARDA LA LUNA. . .

Rispondi

Anna il 17 aprile 2014 alle 5:38 am.

Santità buongiorno,
Volevo dirle che sono stata presente all’udienza del 9/4 con la mia associazione ANCoT e con rammarico voglio dire che dopo aver fatto 3 ore di fila il giorno precedente per prendere 500 biglietti purtroppo il giorno dell’udienza siamo rimasti fuori tutti perché sono entrati senza il biglietto ma la cosa più spiacevole e’ stata quella di non aver potuto donarLe un presente per le persone bisognose a cui Lei è’ particolarmente attento.
Quando può e vuole siamo a disposizione.
Intanto invio da parte mia e della mia associazione una Santa Pasqua.
La saluto con carità cristiana,
Anna bonelli

Rispondi

eleonora il 17 aprile 2014 alle 5:21 am.

Grazie Signore per l’Amore che ci doni per le possibilità che ci dai per la comprensione che ci mostri. Grazie per averci permesso di vedere la luce e di portarla nella nostra vita coniugale. Grazie Signore per la presenza e la testimonianza di Papa Francesco. Preghiamo per lui.
Perdonaci Signore per averti offeso. Perdonaci.

Rispondi

olivia nasoni il 16 aprile 2014 alle 9:48 pm.

VIVISSIMI AUGURI A PAPA BENEDETTO VORREI INCONTRARVI ENTRAMBI LUNEDI’ DELL’ANGELO,PER PREGARE ED ASCOLTARE “vacanze romane”,la musica la porto io!COME REGALO 2 BIGLIETTI PER ENTRARE NELLA CAPPELLA SISTINA. . .LI PAGO IO COME HA FATTO LA SIGNORA MERKEL!VI BACIO SULLA FRONTE,E COSI’FARO’ CON IL CROCEFISSO DI NUOVO SENTITI AUGURI OLIVIA

Rispondi

Tarcisio il 16 aprile 2014 alle 9:32 pm.

anche se possedessi tutti i beni del mondo, ma non avessi pietà per i miei fratelli, sarei l’uomo più solo e non amato da nessuno e nemmeno da Dio perché ci vuole salvare tutti.

Rispondi

marisa il 17 aprile 2014 alle 2:43 pm.

Grarzie papa Francesco per la forza e il coraggio che ci dai attraverso le tue stupende omelie.

Dalla mia raccolta di poesie .A tutti coloro che credono nella Resurrezione di Cristo.

Risorgerò

Miei diletti non piangete,Risorgerò e voi con Me.
Devo andare vado per voi tutti mio Padre cosi vuole
vuole che Io faccia la sua volontà.

Non piangete, Risorgerò e voi con Me.

Venite state con Me adesso ne ho bisogno state con Me in preghiera
digiuni e meditazione.”In Verità vi dico che non vi abbandonerò”
Lo Spirito Santo dopo di Me sarà Me e voi con lo Spirito Santo
e nello Spirito Santo vivrete la Mia costante presenza.
Venite non piangete Io risorgerò e voi con Me.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.