Le famiglie numerose sono speranza per tutta la società

Le famiglie numerose sono speranza per tutta la società

Un figlio è un miracolo che cambia una vita“: con queste parole Papa Francesco ha espresso ai membri dell’Associazione Nazionale delle Famiglie Numerose, riuniti ieri in Aula Paolo VI per una udienza privata con il Pontefice, l’importanza di quel dono di Dio che sono i figli.

I figli, infatti, ha sottolineato il Santo Padre, sono un miracolo e al contempo un Dono di Dio; sono i “frutti più belli” dell’amore degli sposi. Infatti benché sia vero che “maternità e paternità sono dono di Dio“, quello di “accogliere il dono” nonché di “stupirsi della sua bellezza e farlo splendere nella società” è il compito che Dio affida alle famiglie.

La cultura moderna, centrata sull’efficienza e su culto del denaro, insegna a pensare al figlio come un elemento della catena produttiva, che va programmato e che ha valore in quanto efficiente: Bergoglio, invece, ha invitato a vedere i figli come “una creatura unica che non si ripeterà mai più nella storia dell’umanità. Quando si capisce questo – ha precisato – ossia che ciascuno è stato voluto da Dio, si resta stupiti di quale grande miracolo sia un figlio!

Infatti “un figlio cambia la vita! Tutti noi abbiamo visto – uomini, donne – che quando ricevono un figlio la vita cambia, è un’altra cosa. Un figlio è un miracolo che cambia una vita” e rivolgendosi ai bambini presenti all’udienza il Papa ha detto loro: “ognuno di voi è frutto unico dell’amore, venite dall’amore e crescete nell’amore. Siete unici, ma non soli! E il fatto di avere fratelli e sorelle vi fa bene: i figli e le figlie di una famiglia numerosa sono più capaci di comunione fraterna fin dalla prima infanzia“.

In un mondo segnato spesso dall’egoismo, la famiglia numerosa è una scuola di solidarietà e di condivisione; e questi atteggiamenti vanno poi a beneficio di tutta la società. – ha quindi concluso Bergoglio – La grande famiglia umana è come una foresta, dove gli alberi buoni portano solidarietà, comunione, fiducia, sostegno, sicurezza, sobrietà felice, amicizia. La presenza delle famiglie numerose è una speranza per tutta la società“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

6 Commenti

ANTONIO il 30 Dicembre 2014 alle 5:20 pm.

in effetti chi è solo non vale nulla o serve a poco…..forse??????anche a Dio

Rispondi

ANTONIO il 30 Dicembre 2014 alle 5:20 pm.

io non ho nessun parente o familiare o moglie o figli o familiare,sembra strano ma è così, allora io sono da buttare

Rispondi

Lino di pietro il 29 Dicembre 2014 alle 11:06 pm.

Condivido in pieno quello che dice Il papa.la famiglia più e numerosa e più si vive per scopi ben precisi.E’ veramente un grande miracolo di DIO fare figli. .Lino di pietro.

Rispondi

antonio il 29 Dicembre 2014 alle 10:36 pm.

Questa è la lettura che ho fatto ieri:beati coloro che avranno il coraggio di NON essere complici di questi >MAFIOSI>Pascal Thullier&Vescovo di Parigi Andrè,essi raggiungeranno la pace terrena e la misericordia di DIO,ma coloro che saranno loro complici avranno la condanna terrena e DIvina,quindi DENUNCIATELI,ecco le foto di questi >SCARAFAGGI> che agiscono in nome della Chiesa per derubare Yolande d’Aargenge Lafue
3 allegati
Visualizza anteprima allegato Pascal Thuillier 001 – Copia – Copia.JPG
[Immagine]
Visualizza anteprima allegato Prix_Simone_Bertiere_200817 – Copia.JPG
[Immagine]
Visualizza anteprima allegato 95379F.JPG
[Immagine]

Rispondi

Lucia il 29 Dicembre 2014 alle 10:19 pm.

Quanto è vero e meraviglioso questo Suo parlare delle famiglie numerose, caro Papa Francesco. Incontro tante famiglie più o meno numerose per il mio lavoro appassionato, e trovo situazioni terribili per questi bambini, adolescenti, giovani. E la incapacità dei genitori di comunicare con loro in modo da aiutarli a crescere nell’autostima, nel rispetto, in quell’armonia meravigliosa che Lei augura al mondo. Per il futuro del mondo. Amore e comunione fraterna che danno forza e apertura all’altro. Santo Padre un incontro di un’ora con i genitori per mostrare loro la via pratica, cioè il modo nuovo di comunicare con i loro figli, per cominciare a costruire quella comunione rispettosa e fraterna che Lei auspica e di cui c’è estremo bisogno. Le ho scritto varie volte offrendomi per tenere incontri del genere perchè lavoro con tutta l’anima e la mia esperienza storica (ho 78 anni) per aiutare a crescere figli nella forza dell’amore OGGI. Con risultati emozionanti. Quanto desidererei che prendesse in considerazione la mia offerta, Caro Papa Francesco. Grazie sempre delle Sue parole.

Rispondi

Marilena il 29 Dicembre 2014 alle 10:01 pm.

I figli sono dei doni e delle benedizioni voluti da Dio, spero che questa felicita’ presto possa dare nuova gioia anche a noi che non siamo genitori e che quanti desideriamo dei figli non smettamiamo di avere la speranza nel cuore che questo maglificio dono possa con la volontà di Dio non svanire dai cuori. I figli non sono dei programmi come cosa devo fare oggi, ma dei miracoli , e dei doni preziosi donati dal Padre che vanno custoditi e amati e mai lasciati soli. Santo Padre preghi per tutte le famiglie e per i coniugi affinché accolgano con gioia il meraviglioso dono della vita senza paura ma con amore come il Si di Maria che diede alla luce il nostro Salvatore.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.