Visite Pastorali

È importante non stare fermi: quando l’acqua sta ferma marcisce

È importante non stare fermi: quando l’acqua sta ferma marcisce

papa francesco carcere omelia isernia moliseTutti facciamo sbagli nella vita” ha detto Papa Francesco incontrando i detenuti della Casa Circondariale di Isernia, durante la Visita Pastorale in Molise, “tutti dobbiamo chiedere perdono di questi sbagli e fare un cammino di reinserimento, per non farne più“.

Chi dice che non ha bisogno di fare un cammino di reinserimento è un bugiardo! – ha commentato il Pontefice – Tutti sbagliamo nella vita e anche, tutti, siamo peccatori“. E proprio da come Gesù ci perdona e ci accompagna fino ad abbracciare il giusto cammino quando commettiamo dei peccati, come già aveva espresso nella Casa Circondariale di Castrovillari, dobbiamo prendere esempio per il reinserimento nella società dei detenuti.

Infatti “quando andiamo a chiedere perdono al Signore dei nostri peccati, dei nostri sbagli, Lui ci perdona sempre, non si stanca mai di perdonare – ha detto – Gesù ci dice: “Torna indietro da questa strada, perché non ti farà bene andare su questa”. E ci aiuta” ma però “quando il Signore ci perdona non dice: “Io ti perdono, arrangiati!”. No, Lui ci perdona, ci prende per mano e ci aiuta ad andare avanti in questo cammino del reinserimento, nella propria vita personale e anche nella vita sociale“.

Punire “soltanto “a bastonate” – ha ulteriormente commentato Bergoglio – non risolve niente, niente!” mentre per giungere a una soluzione bisogna fare “ciò che fa Dio con noi: ci prende per mano e ci aiuta ad andare avanti. E questo si chiama speranza! E con questa speranza, con questa fiducia si può camminare giorno per giorno“.

Anche da dietro le sbarre di un carcere, dunque, “l’importante è non stare fermi. Tutti sappiamo che quando l’acqua sta ferma marcisce. – ha quindi concluso Papa Francesco – Dobbiamo camminare, fare un passo ogni giorno, con l’aiuto del Signore. E con questa fiducia si può camminare, giorno per giorno. E con questo amore fedele che ci accompagna la speranza non delude“.

Taggato , , ,

Informazioni su Redazione

10 pensieri su “È importante non stare fermi: quando l’acqua sta ferma marcisce

  1. Solo il Signore è in grado di risanare la vita di ogni uomo, guidarci e farci conoscere la retta via. Nella attuale società c’è troppa acqua stagnante chi ti aiuta a risalire la china se non Dio A.M

  2. Caro Santo Padre, è indubbiamente vero quello che affermi, occorre muoversi e non aspettare che siano prima gli altri a fare qualcosa.

  3. PAPA FRANCESCO AIUTACI PERCHE’ SIAMO CONGIURATI DALLE CATTIVERIE MONDIALI DI ALTRE RELIGIONI. PREGHIAMO PER I MARTIRI CRISTIANI CHE SONO ANDATI AD OPERARE PER IL BENE E CHE SONO STATI TRADITI E UCCISI DA PRESONE VIGLIACCHE CHE NON HANNO NESSUNA ANIMA E APPARTENGANO AL DEMONIO VILI E INUTILI MOSTRI. ORMAI CONOSCIAMO OGNI VOSTRO INATGNNO E GIOCO. VI ABBIAMO FOTTUTI…….,E TUTTI SANNO CHI SONO I GIUSTI E CHI SONON I MALVAGI. CONFIDIAMO NELL’A IUTO DI DIO CONTRO QUESTE BESTIE…..!!!

  4. ….Sua Santità in qualsiasi occasione hai le giuste parole per far comprendere a chiunque…!! sei un vero dono di Dio…
    grazie Signore

  5. Passo dopo passo,anche lento,anche con qualche retrocessione,ma passo dopo passo,giungo a TE Signore,che mi stai aspettando.Indietro non si può tornare,fermi non si può stare,avanti si deve andare per Amare!

  6. Papa francescano ,prega x la mia famiglia ,aiutami a cacciare la gente cattiva che mi circonda, non mi lascia in pace, io penso di essere tranquilla ,ma c’è l’invidia che non mi lascia stare .sono molto cattivi ,aiutami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.