Video del Papa: Francesco supporta le popolazioni indigene

Video del Papa: Francesco supporta le popolazioni indigene

La rete mondiale di preghiera per il Papa ha pubblicato oggi la settima edizione del “video del Papa” contenente l’intenzione della preghiera universale di Luglio 2016 nel quale si chiede di supportare le popolazioni indigene, affinché il loro stile di vita sia rispettato, così come i loro diritti e le loro tradizioni, e che le loro richieste siano ascoltate.

Nel “video del Papa” di Luglio 2016, Francesco ha detto di volersi fare “eco e portavoce dei desideri più profondi dei popoli indigeni“, sottolineando con le immagini, che appunto iniziano con una giovane ragazza indigena che parla di fronte ad una platea vuota, come ad oggi nessuno neppure si fermi ad ascoltare cosa i popoli indigeni vogliano dirci.

Continuando, Francesco, chiede di unire la voce di ciascuno di noi alla sua “pregando con tutto il cuore, perché siano rispettati i popoli indigeni, minacciati nella loro identità e persino nella loro stessa esistenza“.

È proprio questo, del resto, l’intento della preghiera universale per il mese di Luglio 2016: “perché siano rispettati i popoli indigeni, minacciati nella loro identità e persino nella loro stessa esistenza“.

Da parte sua, il direttore internazionale della rete mondiale di preghiera Papa, padre gesuita Federico Fornos ha detto alcuni giorni fa che “a volte ignoriamo la ricchezza delle culture indigene e le minacce alla loro identità e alla loro stessa esistenza. E in questo modo possono manifestarsi il disprezzo, l’ingiustizia e la sofferenza. Ma anche se questa sfida sembra lontana da noi, Francesco ci chiede di aprire gli orizzonti per scoprire la ricchezza culturale di questi popoli e la loro cura per il creato, la nostra ‘casa comune’. Apriamo i nostri cuori, ha aggiunto informandoci e mobilizandoci con loro.”

Per approfondire il tema vi invitiamo a vedere il video del Papa per il mese di Luglio 2016, che trovate qui sotto, e a leggere questo approfondimento che abbiamo pubblicato alcuni giorni fa.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

3 Commenti

Isabella il 7 Luglio 2016 alle 10:05 pm.

***!!!***Grazie,scusi,permesso?E’ un si’,chi tace acconsente…*Un giovedi’ diverso dal solito,senza la lezione…sposto gli occhi,mentre scrivo e leggo:vita da Cristiano”; io aggiungo:vita da eroe!(sic!)Ma senza armi e senza draghi visibili,basta e avanza essere dei contro corrente e,le croci si moltiplicano,parola d’onore!Ma anche le resurrezioni,dico io,e una basta per tutte,gia’ da qui*Voglio dire,che amare,magari ricambiati,e’ gia’ risorgere,e’ un bell’anticipo,e’ come assaggiare l’angoletto in basso a destra… del Paradiso! Ti ho detto la fine di un sogno,che ho fatto nel 2001 il 13 agosto..Erano indiane,con il sari,a Roma nel 2001 non se ne vedevano nemmeno a pagarle oro,vestite cosi’,di tutti i colori e solo una era vestita di bianco,quella che parlava con me…non posso scriverlo qui,ma e’ meraviglioso e simbolico,con un codice di cognizioni che non possedevo,e troppo profondo per essere farina psicologica del mio sacco,ti assicuro. Certe volte penso,e lo dico alla mia amica siciliana per ridere,di essere come quelle vecchiette d’una volta,che hanno un proverbio per ogni cosa,mentre io invece,ho “un sogno” per ogni cosa…..Io ci scherzo,ma non sarebbe da scherzarci.No.
La gioia del Signore sia la tua forza**************************
Buona notte di ristoro e ****Buon Giorno********************
Isabella

Rispondi

Ivana Barbonetti il 7 Luglio 2016 alle 3:52 pm.

Grazie Santo Padre Francesco, Grazie Signore Dio Padre del cielo e della terra per il dono di Papa Francesco e Benedetto, Grazie, Grazie Grazie. —-Ivana Barbonetti.

Rispondi

Isabella il 7 Luglio 2016 alle 12:16 pm.

***Felicita’ e grazia!!….***Sono corsa al computer pensando ad una frase di un cartone bellissimo della Disney”la spada nella roccia” che i miei figli da piccoli, mi hanno fatto rivedere a morire,e imparare a memoria!C’entra proprio con me..ed e’: presto! abbassa il ponte (levatoio)..ahah* Il fossato intorno un po’ lo devo avere,sono sola,ed e’ una prudenza obbligatoria,per tante ragioni e da sempre.Il video e’ bellissimo!!L’ho riguardato e mi commuove..tu apri gli orizzonti troppo ristretti,di tanti, anche buoni uomini e donne,preoccupati solo di coltivare un proprio orticello!Anche i megalomani,mi sono accorta,tante volte,quelli con le manie di grandezza(sballata),onnipresenti in ogni categoria umana,si coltivano la mediocrita’ del proprio …orticello! Ma che ci fai,se solo amare e’ vivere?? Ma che l’Amore e’ vita ed e’creativo,lo scopre solo chi ama,veramente*E devo confessare,gli orticelli mi danno tanto ai nervi..difatti…la pago. Il poeta Gibran,appaia le persone agli elementi della natura,e c’e’ un’immagine che mi piace molto,e’ quella del cedro del libano.Ecco,chi ama,lo e’. Chi amo,lo e’. ***Buon pranzo!!Cedro del Libano! Lo Spirito Santo ti faccia il nido*****
Isabella

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.