Il pianto di Gesù è l’antidoto contro l’indifferenza

Il pianto di Gesù è l’antidoto contro l’indifferenza

Nel giorno in cui la Chiesa celebra la Ascensione del Signore, Papa Francesco ha messo al centro della propria riflessione durante la Veglia di Preghiera il tema delle lacrime: anche Gesù, ha ricordato il Pontefice, ha pianto alla morte del suo amico Lazzaro e così facendo ci ha insegnato a nostra volta a piangere e a trasformare il nostro pianto in una invocazione a Dio, una preghiera che invoca pietà, compassione e consolazione. Continua »

Share Button

Ascensione del Signore Veglia di preghiera

Ascensione del Signore - Veglia di preghiera Continua »

Share Button

Per rimanere con Dio dobbiamo seguirlo per cercare la pecora smarrita

Per rimanere con Dio dobbiamo seguirlo per cercare la pecora smarrita

La parabola della pecorella smarrita (cfr Lc 15,1-7) al centro della riflessione di Papa Francesco durante l’Udienza Generale di oggi, mercoledì 4 maggio 2016: il Santo Padre ha sottolineato come, secondo la logica umana, sembri irrazionale il comportamento di Dio che lascia le 99 pecore per andare in cerca di quella smarrita. Eppure, ha detto il Vescovo di Roma, proprio questo ci dice quanto sia importante ognuno di noi: nessuna pecora può andare perduta e noi cristiani, a imitazione del Buon Pastore, siamo chiamati “ad uscire in ricerca per intraprendere un cammino di fraternità. Nessuna distanza può tenere lontano il pastore; e nessun gregge può rinunciare a un fratello. – ha commentato Francesco –  Trovare chi si è perduto è la gioia del pastore e di Dio, ma è anche la gioia di tutto il gregge! Siamo tutti noi pecore ritrovate e raccolte dalla misericordia del Signore, chiamati a raccogliere insieme a Lui tutto il gregge!Continua »

Share Button

Udienza Generale 4 maggio 2016

Udienza Generale 4 maggio 2016 Continua »

Share Button

Che tipo di cristiano sono? Francesco invita all’esame di coscienza

Che tipo di cristiano sono? Francesco invita esame di coscienza

Papa Francesco durante la omelia della Santa Messa del mattino, in Casa Santa Marta, ha invitato i fedeli presenti a interrogarsi su che tipo di cristiano ognuno di noi sia: “Come sono io in questo cammino cristiano? Fermo, sbagliato, in giro girando, fermandomi davanti alle cose che mi piacciano o quello di Gesù?Continua »

Share Button

Non lasciamo che la mondanità ci allontani dalla testimonianza

Non lasciamo che la mondanità ci allontani dalla testimonianza

Papa Francesco, durante l’omelia di oggi, ha proseguito la propria catechesi sullo Spirito Santo: commentando la Prima Lettura del giorno (At 16,11-15), infatti, il Santo Padre ha sottolineato come ogni volta che nel nostro cuore sentiamo una forza che ci porta a dare testimonianza della nostra fede, è lo Spirito Santo, che sta lavorando dentro di noi. Continua »

Share Button

Gesù è vicino a noi, in mezzo a noi, dentro di noi!

Gesù è vicino a noi, in mezzo a noi, dentro di noi!

Papa Francesco, durante la propria riflessione prima della recita della preghiera mariana del Regina Coeli, ha spiegato il brano del Vangelo del giorno, nel quale “Gesù promette agli Apostoli il dono dello Spirito Santo“: in tale brano Gesù ci rivela i compiti dello Spirito Santo, ovvero “insegnare e ricordare le sue parole alla comunità dei discepoli” e al contempo ci apre anche ad una verità più grande, cioè che “noi non siamo soli: Gesù è vicino a noi, in mezzo a noi, dentro di noi! – ha spiegato il Santo Padre – La sua nuova presenza nella storia avviene mediante il dono dello Spirito Santo, per mezzo del quale è possibile instaurare un rapporto vivo con Lui, il Crocifisso Risorto“. Continua »

Share Button

Regina Coeli primo maggio 2016

Regina Coeli 24 aprile 2015 Continua »

Share Button