1

La nostra speranza davanti alla morte è una porta spalancata

 

L’udienzia generale di questa mattina 18 di ottobre è incentrata nel confronto tra la speranza cristiana con la realtà della morte, una realtà sempre meno nota. Così, quando la morte arriva ci troviamo impreparati, privi anche di un “alfabeto” adatto per abbozzare parole di senso intorno al suo mistero. Eppure i primi segni di civilizzazione umana sono transitati proprio attraverso questo enigma. Potremmo dire che l’uomo è nato con il culto dei morti. Continue reading “La nostra speranza davanti alla morte è una porta spalancata”

Share Button
1 1

Siamo tutti invitati alle nozze con il Signore

 

La parabola di oggi ci parla del Regno di Dio come di una festa di nozze (cfr Mt 22,1-14). Protagonista è il figlio del re, lo sposo, nel quale è facile intravedere Gesù. Nella parabola, però, non si parla mai della sposa, ma dei molti invitati, desiderati e attesi: sono loro a vestire l’abito nuziale. Quegli invitati siamo noi, tutti noi, perché con ognuno di noi il Signore desidera “celebrare le nozze”. Continue reading “Siamo tutti invitati alle nozze con il Signore”

Share Button
1 1

Abbiate un’esistenza laboriosa per essere pronti per la salvezza.

 

L’udienza generale di stamane il Santo Padre ha voluto dedicarla al concetto di attesa vigilante, tema filo conduttori del Nuovo Testamento. Gesù predica ai suoi discepoli: «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito» (Lc 12,35-36). Continue reading “Abbiate un’esistenza laboriosa per essere pronti per la salvezza.”

Share Button
1 1

Dio non è vendicativo, ci aspetta per perdonarci e abbracciarci.

 

Dopo il consueto buongiorno del Santo Padre il pontefice ci introduce all’angelus con la liturgia di questa domenica incentrata sulla parabola dei vignaioli, ai quali il padrone affida la vigna che aveva piantato e poi se ne va. Continue reading “Dio non è vendicativo, ci aspetta per perdonarci e abbracciarci.”

Share Button
1