Accompagniamo il Sinodo sulla famiglia con la preghiera

Accompagnamo il Sinodo sulla famiglia con la preghiera

In occasione della festa dell’Annunciazione e della Giornata per la Vita, eventi entrambi  che ricorrono oggi, assieme al ventesimo anniversario della enciclica Evangelium vitae di San Giovanni Paolo II, Papa Francesco ha invitato tutti i fedeli a fare una “sosta di preghiera” nel cammino delle catechesi sulla Famiglia: “tutti siamo chiamati a pregare per il Sinodo. Di questo c’è bisogno, non di chiacchiere! – ha detto il Santo Padre – Invito a pregare anche quanti si sentono lontani, o che non sono più abituati a farlo. Questa preghiera per il Sinodo sulla famiglia è per il bene di tutti“. 

Nella giornata in cui si ricorda, l’Annunciazione, ovvero il momento nel quale l’Arcangelo Gabriele visita di Maria e le dice che concepirà e darà alla luce il Figlio di Dio. Con questo annuncio, il Signore illumina e rafforza la fede di Maria, come farà poi con suo marito Giuseppe, affinché Gesù nasca e sia accolto nel calore di una famiglia.

Oggi, che in molti paesi si celebra la Giornata per la Vita, compie il ventesimo anniversario l’enciclica Evangelium vitae, in cui la famiglia occupa un posto centrale. Fin dall’inizio, Dio benedisse l’uomo e la donna affinché formassero una comunità di amore per trasmettere la vita. Nel sacramento del matrimonio, gli sposi cristiani si impegnano a onorare questa benedizione durante tutta la vita; e la Chiesa, da parte sua, si impegna a non abbandonare la nuova famiglia, anche quando questa si allontani o cada nel peccato, invitandola sempre alla conversione e alla riconciliazione con il Signore.

Per portare a termine questa missione, la Chiesa ha bisogno di una preghiera piena di amore per la famiglia e la vita. Pertanto, propongo insistenza prego per il prossimo Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, la Chiesa è sempre più impegnata e unita nella sua testimonianza dell’amore e della misericordia di Dio a tutte le famiglie.

Preghiera di Papa Francesco per le Famiglie e per il Sinodo

Gesù, Maria e Giuseppe,
in voi contempliamo
lo splendore dell’amore vero,
a voi con fiducia ci rivolgiamo.

Santa Famiglia di Nazareth,
rendi anche le nostre famiglie
luoghi di comunione e cenacoli di preghiera,
autentiche scuole del Vangelo
e piccole Chiese domestiche.

Santa Famiglia di Nazareth,
mai più nelle famiglie si faccia esperienza
di violenza, chiusura e divisione:
chiunque è stato ferito o scandalizzato
conosca presto consolazione e guarigione.

Santa Famiglia di Nazareth,
il prossimo Sinodo dei Vescovi
possa ridestare in tutti la consapevolezza
del carattere sacro e inviolabile della famiglia,
la sua bellezza nel progetto di Dio.

Gesù, Maria e Giuseppe,
ascoltate, esaudite la nostra supplica. Amen.

 

Queridos hermanos y hermanas:

El 25 de marzo celebramos la fiesta de la Anunciación. El Arcángel Gabriel visita a la Virgen María y le dice que concebirá y dará a luz al Hijo de Dios. Con este anuncio, el Señor ilumina y refuerza la fe de María, como lo hará luego con su esposo José, para que Jesús nazca y sea acogido en el calor de una familia.

Hoy que, en muchos países, se celebra la Jornada por la Vida, se cumplen veinte años de la Encíclica Evangelium vitae, en la que la familia ocupa un puesto central. Desde el principio, Dios bendijo al hombre y a la mujer para que formasen una comunidad de amor para transmitir la vida. En el sacramento del matrimonio, los esposos cristianos se comprometen con esta bendición durante toda la vida; y la Iglesia, por su parte, se obliga a no abandonar a la nueva familia, ni siquiera cuando ésta se aleje o caiga en el pecado, llamándola siempre a la conversión y a la reconciliación con el Señor.

Para llevar a cabo esta misión, la Iglesia necesita una oración llena de amor por la familia y por la vida. Por eso, les propongo rezar insistentemente por el próximo Sínodo de los Obispos, sobre la familia, para que la Iglesia esté cada vez más comprometida y más unida en su testimonio del amor y la misericordia de Dios con todas las familias.

Jesús, María y José,
en ustedes contemplamos
el esplendor del amor verdadero,
a ustedes nos dirigimos con fe.

Santa Familia de Nazaret
hagan nuestras familias
lugares de comunión y cenáculos de oración,
auténticas escuelas del Evangelio
y pequeñas Iglesias domésticas.

Santa Familia de Nazaret,
que nunca más en las familias haya
violencia, cerrazón y división:
quienquiera haya sido herido o escandalizado
conozca pronto el consuelo y la sanación.

Santa Familia de Nazaret,
que el próximo Sínodo de los Obispos
pueda volver a despertar en todos la conciencia
del carácter sagrado e inviolable de la familia
de su belleza en el proyecto de Dios.

Jesús, María y José,
escuchen, atiendan nuestra súplica. Amén.

Share Button

6 Commenti

BARBARA BETTAZZI il 26 Marzo 2015 alle 10:48 am.

…AMEN PER LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO..E PER LA VERGINE MARIA SANTISSIMA ..,

Rispondi

enza il 26 Marzo 2015 alle 10:31 am.

ho sempre voluto fortemente l unione della famiglia ho seguito l esempio che i miei genitori mi hanno dato evidentemente non sono stata capace di tramandarli ,tutte le persone a me care e che ho seguito con amore si sono allontanate disgregando quell unione che mi sono illusa di aver costruito.Non mi resta che pensare”Mi hanno usata? Non hanno più bisogno di me?” Tutto ciò è molto triste e fa male all anima,tuttavia prego perchè un domani possano ravvedersi e capire quanto importante è LA FAMIGLIA E LA sua UNIONE.Grazie SANTO PADRE per la preghiera della famiglia

Rispondi

Alberto il 26 Marzo 2015 alle 6:56 am.

Spero che questa preghiera possa valere anche per la mia famiglia che attraversa un periodo difficile. Un giorno, se sarò ancora in vita e se lo sarà anche lei, le scriverò. Come feci con Giovanni Paolo Secondo ricevendone una benedizione sorprendente e molto gradita. Ora credo che sia giunto il momento di rafforzarla quella benedizione perché il tempo ha logorato la fede di allora e il cuore tace.

Rispondi

Lucia il 25 Marzo 2015 alle 11:27 pm.

Quanta tristezza vedere questo sogno della famiglia unita spezzato da inaudite follie e da tante sofferenze, oggi come mai prima…Ed è così consolatoria questa sua preghiera, Papa Francesco, affinché le famiglie siano piccole Chiese domestiche unite nell’amore e chi è stato ferito possa conoscere consolazione e guarigione. E i figli piccoli e grandi, che scuola di vita possono avere se l’amore per loro non riesce a unire le differenze?
La grande speranza è la Sua, la nostra preghiera…

Rispondi

Ir. Claudete Maria dosSantos il 25 Marzo 2015 alle 6:39 pm.

Contigo, quero estar, contigo quero rezar, para mais forças ganhar.

Oração, lida e perfeita, para as nossa famílias.
Seja abençoado, o nosso querido Papa, Francisco, por este carinho especial que tem para conosco.

Rispondi

Ir. Claudete Maria dosSantos il 25 Marzo 2015 alle 6:34 pm.

Desejosa em compartilhar, este momento de oração, com o Nosso Papa, Francisco, unido a ele, venho rezar junto, e pedir pelas as famílias que sofre nas dependência de mundo, cheio de ilusão, por causa das más inclinação, de pecado. Há pais, vivendo a dor de um filho, não satisfeito com a sexualidades pelos quais Deus lhe concedeu. Hoje, vi uma reportagem, de um filho que se diz Gey, sua mãe entristecida, tentou falar de Deus, e das tristeza que Deus estaria sentido, e este filho, acabou matando a sua mãe…
Que diria Deus?? Estou muito espantado por este triste reporte…
Rezo com o Papa, e me entristeço com ele, quando se trata de família.. .

Deus!
Obrigada por este nosso chefe, corajoso e avante, diante de tantas barbaridade….

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.