Angelus 15 dicembre: ascoltiamo il Dio che ci interpella

Nell’Angelus di domenica 15 dicembre – la terza domenica d’Avvento – il Santo Padre ha voluto dare a tutti noi fedeli un messaggio chiaro. Il Pontefice ci ha esortati ad ascoltare “il Dio che ci interpella” e a non lasciarci attrarre da ciò che ha un mero significato esteriore.

La terza domenica dell’Avvento è anche definita la domenica della gioia. Partendo da questo aspetto, Papa Francesco ha deciso di approfondire il tema del dubbio e della gioia. Il Pontefice ha spiegato ai fedeli che sia il dubbio che la gioia sono “esperienze che fanno parte della nostra vita”.

E’ normale che nel corso della nostra vita di fedeli ci siano dei momenti in cui siamo assaliti dai dubbi, è lo stesso Pontefice a spiegarci quanto il dubbio faccia parte dell’esistenza umana. Il Santo Padre per parlare del dubbio ha scelto di citare Giovanni Battista, celebre anche per la sua frase “Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?”.

Per quanto il dubbio faccia parte della vita di ogni uomo e fedele, l’invito del Santo Padre è quello di non lasciarsi arrestare da dubbi, ma di guardare oltre e di trovare la forza nello Spirito Santo. E’ grazie alla nostra predisposizione ad accogliere il Signore che diventiamo in grado di superare i dubbi e di svolgere il compito che ci è stato assegnato: Papa Francesco ci ricorda infatti che “siamo chiamati a riconoscere il volto che Dio ha scelto di assumere in Gesù Cristo”.

Il Pontefice ha poi esortato i fedeli a non lasciarsi confondere e tentare dalle cose che hanno solo un valore esteriore e che non hanno significato dal punto di vista spirituale. Tutti noi credenti dovremmo essere invece pronti ad ascoltare “il Dio che ci interpella” e a farci portatori del suo messaggio.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

2 Commenti

gian luigi e carla il 17 Dicembre 2019 alle 7:19 pm.

Con ancora nel cuore l’incontro avvenuto il giorno 17 gennaio c.a. in Santa Marta, Le inviamo i nostri più sinceri auguri di Buon Compleanno, con la speranza di avere ancora l’occasione di incontrarLa. Che Dio l’aiuti ancora per molto tempo perchè questo mondo ha fermamente bisogno della Sua Persona.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.