Riflessioni di Papa Francesco

Chi fa la doppia vita è un corrotto e un ipocrita: un sepolcro imbiancato

chi fa la doppia vita

chi fa la doppia vita

Papa Francesco nella consueta riflessione mattutina del 11 novembre 2013 nella cappella di Casa Santa Marta parla della differenza tra peccatori e corrotti: Dio mai si stanca di perdonare i primi ma per i secondi non esiste perdono.

Chi fa la doppia vita è un corrotto, afferma il Pontefice nel corso dell’omelia in commento alle letture del giorno. I corrotti sono coloro che pur peccando non si sentono peccatori, sono coloro che non si riconoscono peccatori e che osservano gli altri dall’alto della propria supposta superiorità e rettitudine cattolica.

“Ma, io sono un benefattore della Chiesa! Metto la mano in tasca e do alla Chiesa.” – commenta Papa Francesco –“Ma con l’altra mano, ruba: allo Stato, ai poveri … ruba. E’ un ingiusto. Questa è doppia vita.” Già più volte Papa Francesco ci ha ricordato che il cristiano è prima di tutto chiamato a essere coerente in ogni momento della sua vita.

“Il corrotto è fisso in uno stato di sufficienza, non sa cosa sia l’umiltà” e quindi, ricordando le parole di Gesù, il Pontefice dice che “Gesù, a questi corrotti, diceva: ‘La bellezza di essere sepolcri imbiancati’” Queste persone chiarisce in modo inequivocabile “appaiono belli, all’esterno, ma dentro sono pieni di ossa morte e di putredine”.

Sono parole forti quelle del Pontefice che vogliono appositamente scuotere le coscienze poiché, ricorda che il corrotto “merita che gli mettano al collo – precisando che queste sono parole dette da Gesù stesso – una macina da mulino e sia gettato nel mare. Non parla di perdono, qui”.

Il perdono di Dio non è dunque per coloro che fanno la doppia vita, non è per quei cristiani che “si vantano di essere cristiano, ma non fanno vita da cristiano”. Anzi queste persone, questi “cristiani corrotti, preti corrotti … Quanto male fanno alla Chiesa! Perché non vivono nello spirito del Vangelo, ma nello spirito della mondanità”.

Taggato , , , ,

Informazioni su Redazione

22 pensieri su “Chi fa la doppia vita è un corrotto e un ipocrita: un sepolcro imbiancato

    1. Non serviamo due pardonI NON SERVIAMO I SANTI, NON SERVIAMO IL PAPA NON PREGHIAMO LA LINGUA DI SAN ANTONIO DI PADOVA.servite solo DIO …”

  1. Spirito della monadanità. Es el espirito que hace de las personas serviles a la palabra del mal, solamente que no se dan cuenta y por respeto humano como decia Don Bosco, son muchas las personas que se pierden.

    1. Quelli Che si perderanno saranno quelli Che credono in DIO
      QUELLING CHE NON CREDONO IN DIO NON ANNO NULLA DA PERDERE
      SE DIO ESISTE SARA LUI A GIUDICARE.non sta alla chiesa cattolica romana ne a condannare ne a giudicare I Cattolici romani sono credenti di seconda classe ciao. Bruno

    2. IF GOD REALLY EXIST HE WILL BOMBARD THE VATICAN

      Chi fa la doppia vita è un corrotto e un ipocrita: un sepolcro imbiancato”.
      QUESO SEPOLCRO BIANCO E IL VATICANO

  2. Caro Bruno, condivido SOLO IN PARTE il tuo commento perché se dentro al calderone ci metti tutti, allora finisci con discriminare anche coloro che non c’entrano. Ricorda che nel Vangelo Gesù disse di non estirpare la gramigna dal campo, poiché così facendo si guasterebbe il grano buono! Certo se vediamo tutto ciò che Papa Francesco sta già facendo vediamo che Lui non si risparmia affatto con i colpevoli! Buona giornata.

  3. LA DOPPIA VITA LA FA IL CLERO ROMANO CATTOLICO. LO STATO VATICANO E UNO STATO TERRORISTA. OSTILE ALLO STATO ITALIANO.
    CALVI SINDONA MARCENSKUS ECC.ECC.CATTOLICI ROMANI GANTE DI POCA FEDE E GENTE CON MOLTA PAURA. CIAO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.