Figli, non abbiate paura dell’impegno di costruire un mondo nuovo

Figli, non abbiate paura dell'impegno di costruire un mondo nuovo

Nell’Udienza Generale di oggi, Papa Francesco, proseguendo il ciclo di catechesi sulla Famiglia, in vista del Sinodo dei Vescovi di fine anno, ha toccato il tema dei figli: dopo aver parlato la scorsa settimana della gioia di essere padre, oggi il Santo Padre ha ribadito, come già espresso in altre occasioni, che “i figli sono la gioia della famiglia e della società. Non sono un problema di biologia riproduttiva, né uno dei tanti modi di realizzarsi. I figli sono un dono“.

Un figlio viene amato per il semplice fatto di essere figlio non perché è bello, sano, buono; non perché pensa come me o incarna i miei desideri.

Tutti siamo stati figli. Essere figli ci fa scoprire la dimensione di gratuità dell’amore, di essere amati prima di aver fatto qualcosa per meritarlo, prima di saper parlare o pensare, e incluso anche prima di venire al mondo. È una esperienza fondamentale per conoscere l’amore di Dio, sorgente ultima di questo autentico miracolo.

Inoltre, questo amore ci dà la forza necessaria per affrontare la vita senza paura, per costruire un nuovo mondo, per essere migliori ogni giorno senza arroganza e presunzione.

Il quarto comandamento ci chiede di “onorare il padre e la madre”: questa è la base di qualsiasi altro tipo di rispetto tra gli uomini. Una società che scarta i suoi anziani è una società senza dignità, senza radici e arida; una società che non si circonda di figli, che li ritiene un problema, un peso, non ha futuro.

La concezione dei bambini dovrebbe essere responsabile, ma il semplice fatto di avere molti bambini non può essere vista come una decisione irresponsabile. La vita ringiovanisce e assume nuove forze moltiplicandosi. I figli crescono condividendo gioie e sacrifici. Nel susseguirsi delle generazioni si realizza il disegno di amore di Dio per l’umanità.

Queridos hermanos y hermanas:

Siguiendo la serie de catequesis sobre la familia, hoy quisiera hablarles de los hijos como don de Dios para los padres y la sociedad. Un hijo es amado por ser hijo: no porque sea bello, sano, bueno; no porque piense igual que yo, o encarne mis deseos.

Todos hemos sido hijos. Ser hijos nos permite descubrir la dimensión gratuita del amor, de ser amados antes de haber hecho nada para merecerlo, antes de saber hablar o pensar, e incluso antes de venir al mundo. Es una experiencia fundamental para conocer el amor de Dios, fuente última de este auténtico milagro.

Además, este amor nos da fuerza para afrontar la vida sin miedo, construir un mundo nuevo, ser mejores cada día sin arrogancia y sin presunción.

El cuarto mandamiento que nos pide “honrar al padre y a la madre” está a la base de cualquier otro tipo de respeto entre los hombres. Una sociedad que descarta a sus mayores es una sociedad sin dignidad, pierde sus raíces y se marchita; una sociedad que no se rodea de hijos, que los considera un problema, un peso, no tiene futuro.

La concepción de los hijos debe ser responsable, pero el simple hecho de tener muchos hijos no puede ser visto como una decisión irresponsable. La vida rejuvenece y cobra nuevas fuerzas multiplicándose. Los hijos crecen compartiendo alegrías y sacrificios. En el sucederse de las generaciones se realiza el designio amoroso de Dios sobre la humanidad.

Share Button

7 Commenti

lino il 13 Febbraio 2015 alle 7:39 am.

È estremamente importante e vero ciò che dice papa Francesco sui figli. Non solo è un grande dono di DIO, ma è un Tesoro che va custodito con tanta cura e morbosità. I figli sono una parte di noi stessi,ed è per questo che non ne puoi avere cura e amare . Grazie a Dio che mi ha donato tre figli sani e belli. E spero che anche ai miei figli possa succedere la stessa cosa.

Rispondi

patrizia zappalà il 12 Febbraio 2015 alle 5:24 pm.

caro papa francesco è vero la maternità è un dono di dio va amato seguito educato il figlio o i fili che dio vuole donarci ma non sono di proprietà sono per la società sono mamma di tre figli con diversi caratteri avvolte sembra che non siano fratelli o che siano nati da un altra mamma perché cerco con tutta me stessa di educarli al rispetto reciproco all amore fraterno alla cristianità che dio mi da tanta pazienza e possa dargli tutti quei principi dati dal vangelo e dalla parola di dio con immensa gratitudine sei un grande papa ti amiamo tanto

Rispondi

giovanna portanova il 12 Febbraio 2015 alle 3:35 pm.

i figli sono un dono…anche se qualche volto questo dono richiede più impegno più attenzione più amore come quando incontri un figlio colpito da una sindrome rara ..forse solo allora ,anche se tra le lacrime capisci la preziosità del dono e della fede !!!giovanna ,la mamma di una rosa blu

Rispondi

Rosa Dalmiglio il 12 Febbraio 2015 alle 12:02 pm.

“I FIGLI SONO UN DONO DI DIO”
questo era anche il pensiero di mia madre e mio padre, io sono la sesta di nove figli e devo dire che la mia casa è stata una palestra di vita sociale e di solidarietà.
Se oggi vedo grandi opportunità nelle difficoltà e mi sento ricca anche senza soldi, lo devo al loro esempio ed alla loro fede in Dio.

Rispondi

emilia masneri il 12 Febbraio 2015 alle 10:17 am.

Senza riserve è l’amore di papa Francesco che ci ricorda che l’amore per la prole ci avvicina a Dio,sommo esempio d’AMORE.GRAZIE

Rispondi

Maria Luisa Tosoni il 11 Febbraio 2015 alle 10:29 pm.

Santità, le tue parole arrivano al cuore e mettono in contatto diretto con il mistero, con una presenza più grande: quella di Gesù Salvatore. Grazie!

Rispondi

SR.Carmen Mihaela il 11 Febbraio 2015 alle 10:10 pm.

Sarei contenta poter ricevere tutti i giorni nella posta elettronica i mess. Del Santo Padre Papà Francesco. Ringrazio tanto della vostra disponibilità e ricambio nella preghiera. Grazie! Sr. Car.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.