Gesù ci esorta a cercare la salvezza, l’incontro con Dio

Gesù ci esorta a cercare la salvezza, l'incontro con Dio

Papa Francesco, durante l’Angelus di oggi, domenica 2 agosto 2015, ha ricordato come l’orizzonte della vita umana, cui ogni cristiano deve guardare, è quello dell’eternità: solamente così le gioie acquistano vero senso e le sofferenze di ogni giorno si illuminano di speranza.

Commentando il brano delle Letture di oggi, tratto dal sesto capitolo del Vangelo di Giovanni, il Santo Padre ha puntualizzato come Gesù stesso rimproveri a coloro che lo seguivano il fatto di seguirlo solamente per interesse personale e non perché interessati a conoscere Dio: «Voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati» (Gv 6, 26).

La gente non ha “compreso che quel pane, spezzato per tanti, per molti, era l’espressione dell’amore di Gesù stesso – spiega Papa Bergoglio – Hanno dato più valore a quel pane che al suo donatore“.

Questa è la radice del rimprovero che Gesù muove loro: non “andare oltre il dono, e scoprire, conoscere il donatore. Dio stesso è il dono e anche il donatore. E così da quel pane, da quel gesto, la gente può trovare Colui che lo dà, che è Dio“.

Gesù, in questo modo, “invita ad aprirsi ad una prospettiva che non è soltanto quella delle preoccupazioni quotidiane del mangiare, del vestire, del successo, della carriera“, ha aggiunto il Vescovo di Roma, Gesù esorta a “cercate la salvezza, l’incontro con Dio“.

Gesù, in questo brano del Vangelo, ci dice anche una seconda cosa: “oltre alla fame fisica l’uomo porta in sé un’altra fame – tutti noi abbiamo questa fame – una fame più importante, che non può essere saziata con un cibo ordinario. – ha aggiunto Bergoglio – Si tratta di fame di vita, di fame di eternità che Lui solo può appagare, in quanto è «il pane della vita» (v. 35)”.

In questo modo Gesù “ci ricorda che il vero significato del nostro esistere terreno sta alla fine, nell’eternità, sta nell’incontro con Lui, che è dono e donatore, – ha quindi concluso Papa Francesco – ci ricorda anche che la storia umana con le sue sofferenze e le sue gioie deve essere vista in un orizzonte di eternità, cioè in quell’orizzonte dell’incontro definitivo con Lui”.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

10 Commenti

Maria Luisa Tosoni il 3 agosto 2015 alle 6:35 pm.

Quanta speranza nelle parole di Papa Francesco! Facciamoci coraggio che la salvezza è qui, è dietro l’angolo. E quanto fortunati siamo ad avere papa Francesco come “capo-cordata”. Quanta grazia ci è data!

Rispondi

Antonietta il 3 agosto 2015 alle 8:22 am.

Chi si avvicina a Gesù non solo vive dela sua Parola ricevendo la pace e la gioia nel cuore ma riesce a donarlo anche ai fratelli; diventando x loro come una stella cometa che li guida verso l’Amore infinito GESÙ.

Rispondi

teodora il 3 agosto 2015 alle 10:05 pm.

Belle parole. Parole.
La realtà dei “fratelli” passi sotto la luce-guida alla “PACE” della……. stella cometa, a cominciare dalle “stelle” che amministrano chiese, parrocchie ecc…

Rispondi

teodora il 3 agosto 2015 alle 2:12 am.

Il maligno, l’uomo se lo ritrova alle costole dalla sua origine. E’ vero che ognuno dovrebbe schivare le sue tentazioni, che spingono a cagionare sofferenza e perfino la morte di vittime innocenti.
L’uomo è imperfetto, altrimenti sarebbe in grado di tenere a bada il male. Con ciò non voglio giustificare le condotte immorali e violente – TUTT’ALTRO – ma vorrei che fosse posto un freno alla sua illimitata malvagità. “Che Dio ci liberi dal Male”, facendo in modo che la vita di cui che Egli ci fa dono, non si trasformi in un inferno terreno.
Dio ponga limiti alle sfrenatezze del male, soprattutto se chi si lascia impossessare cagiona catastrofi e sofferenze che oltrapassano i limiti della resistenza di chi ne rimane vittima forzata e indifesa.
Il Male non deve sopraffare il bene. Che ci pensi Dio, con tutto il Suo amore e benevolenza per le Sue creature, a contenere tanto dilagare malefico. Che Dio mi ascolti.

Rispondi

Norma Silva il 3 agosto 2015 alle 12:02 am.

Papa. FRANCISCO. SOY DE ARGENTINA. CORRIENTES. Le suplico rece por mi y mis hijos Bruno y GISELLA. He pasado de todo en mis 49 años. Desde convivir con una hermana discapacitada. Q ya falleció. Mi marido me engañó y me abandonó. Estando embarazada de nuestra hija. Hoy estoy divorciada. Falta de dinero y soy profesional. He estudiado. Me he levantado. No me dejan surgir en li laboral. He luchado me he esforzado en mi vida y en mi trabajo pero hace casi un año falleció mi papá y todo se me derrumbó. Todo es gris. Todo cuesta tres y cuatro veces mas.
Le ruego una oración por mi y mis hijos. Una palabra de aliento. Una caricia a mi alma tan lastimada. Dios lo bendiga y la Virgen lo proteja. Besos. PAPA. Querido

Rispondi

Santiago Flores il 2 agosto 2015 alle 11:58 pm.

With all do respect Your Holiness, please denounce the systematic and blatant slaughter of babies by Planned Parenthood? We can only do so much without the backing of the Vatican and the Church’s leaders. We can speak against it, but the liberal press will drown our voices. When you speak about global warming and income and equality the news media broadcasts your message. Today, we need you to denounce abortion. We need you and the Church’s leaders (both with access to global media) to speak up against the unashamed murdering of babies taking place at Planned Parenthood. Please help us fight abortion.

Rispondi

attilio il 2 agosto 2015 alle 5:49 pm.

SVEGLIAMOCIII E COLLABORIAMO TUTTI PER DARE +++ VALORE ALLA VITA, CHE ABBIAMO PERSO TUTTI I VALORI?
LE BASIII E RADICIII, POSSONO E DEVONO, RICOSTRUIRE UN FUTURO NUOVO, PER DARE UNA SPERANZA HA QUESTI: BAMBINI, GIOVANI, COPPIE???
PER QUESTI GIOVANI, MANCA IL LAVORO, PER LA CRISI, E MANCA LA VOGLIA DI LAVORARE, RICOSTRUIRE, MATRIMONI, VITA, FAMIGLIA, INNOVAZIONE, SVILUPPO, CRESCITA???
SENZA BASIII NON CI SARA MAIII SPERANZA???
LE PAROLE VOLANO NEL CIELO, MA LE BASIII, POSSONO RICOSTRUIRE UN EQUILIBRIO MONDIALE, PER L’UMANITA, E PACEEEEE

Rispondi

teodora il 2 agosto 2015 alle 5:46 pm.

Intanto s’intervenga cristianamente e sinceramente durante il percorso terreno. Poi viene “l’eternità”, dove “si risponderà di tutto”
Gesù sottolinea anche questo.

Rispondi

Maria Maddalena Minneci il 3 agosto 2015 alle 11:43 pm.

Siamo solo di passaggio e ospiti del meraviglioso creato, l’eternità si deve desiderare anche in terra per guardare alto e desiderare Dio non criticare, amiamoci e siamo ottimisti nel fare del bene non siamo piu’ oppressi e tristi che crediamo fortemente che Dio mandando il duo unigenito e nostro Redentore ha cancellato la morte eterna e la schiavitù da essa e dal peccato. Pentiamoci tutti e crediamo alla sua Parola data e già testimoniata con opere e parole. Non siamo come S.tommaso ma crediamo senza vedere e avremo la pienezza in Dio e nella fede. Dio si e’ manifestato in semplicità e non in doppiezza di cuore, liberandoci col sangue versato per noi sulla croce, ha versato tutto il suo sangue fino alla morte, solo per amore per salvarci tutti. Non mettiamo piu dubbi sulla sua parola e non tentiamo Dio ma piuttosto preghiamo Gesù e Maria per questo mondo disadorno di egoismo. Sappiamo donarci agli altri come Gesù ha fatto con noi e amare senza chiedere nulla e offrendo anche la vita solo per amore? Buona notte che lo Spirito Santo guidi i passi dell’uomo che non crede e tutti convertiti ricostruiamo la Gerusalemme Celeste. Maria aiutaci tu sii il nostro faro per portarci tutti salvi al porto del Padre amen. Sia lodato Gesù Cristo e La Vergine Santa concepita senza peccato. Buona notte.

Angelo di Dio che sei il mio custode illumina reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste, amen.

Sia lodato e ringraziato ogni momento il Santissimo e Divinissimo Sacramento.

Grazie Gesù per avermi conservato in questo giorno liberaci dai pericoli e proteggici in questa notte per poterti lodare anche domani e per sempre, proteggi tutta l’umanità e illumina coloro che non credono, Tu che tutto puoi, fa che regni la pace nei cuori,amen.

Rispondi

Maurizio il 2 agosto 2015 alle 4:49 pm.

Grazie Santo Padre

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.