Gesù ci ha mostrato il cammino e vuole che ognuno di noi Lo porti agli altri

Gesù ci ha mostrato il cammino e vuole che ognuno di noi Lo porti agli altri

Papa Francesco, durante la propria riflessione nella Udienza Generale di oggi, commentando il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, ha sottolineato come Gesù vuole che ogni discepolo si impegni per portare agli altri la sua Parola, facendoci strumenti di comunione e segni di misericordia di Dio dovunque viviamo.

Gesù, ha infatti spiegato Papa Bergoglio, si commosse al vedere la folla che era esausta e affamata, e gli andò incontro per soccorla. Però non si preoccupò solo per coloro che lo seguivano, ma volle che i suoi stessi discepoli si impegnassero per aiutare le persone, dicendoloro: «Voi stessi date loro da mangiare».

La benedizione di Gesù sui cinque pani e due pesci annuncia, anticipa quasi, l’Eucaristia, che nutre il cristiano e dalla quale traiamo la forza per la vita. L’Eucaristia ci trasforma nel Corpo di Cristo, e in alimento per i nostri fratelli. Gesù vuole che il suo cibo raggiunga tutti e che i suoi discepoli, che siamo noi, siano coloro che lo consegnano agli altri.

Gesù ci ha insegnato la via da seguire e ci comanda di essere noi coloro che portano Lui agli altri, Lui, che è il cibo che sazia e dà la vita, che crea unità e comunione.

Cari fratelli e sorelle, ha infine concluso Papa Francesco, come discepoli di Cristo siamo chiamati ad essere al servizio della vita e della comunione: chiediamo al Signore dunque di trasformarci in strumenti di comunione e segni della sua misericordia! Il Signore vi benedica!

 

Queridos hermanos y hermanas

Jesús se conmovió al ver a la multitud que estaba extenuada y hambrienta, y salió a su encuentro para socorrerla. No solamente se preocupó de los que le seguían, sino que deseaba que sus discípulos se comprometieran en auxiliar al pueblo, mandándoles: «dadles vosotros de comer».

La bendición de Jesús sobre los cinco panes y los dos peces anuncia de antemano la Eucaristía, de la que el cristiano se alimenta y de la que saca fuerza para la vida. La Eucaristía nos va trasformando en Cuerpo de Cristo y en alimento para nuestros hermanos. Jesús desea que su alimento llegue a todos y que sus discípulos, que somos nosotros, sean los que lo entreguen a los demás.

Jesús nos ha enseñado el camino a seguir y nos manda que seamos nosotros quienes lo llevemos a los demás, a él, que es alimento que sacia y da vida, crea unidad y comunión.

* * * * *

Saludo cordialmente a los peregrinos de lengua española, en particular a los venidos de España y Latinoamérica. Los invito a alimentarse constantemente de la Eucaristía para ser a su vez alimento para los demás e instrumento de comunión en la familia, en el trabajo, en el ámbito donde viven, siendo testigos de la misericordia y de la ternura de Dios. Muchas gracias.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

Collodi il 18 agosto 2016 alle 10:30 pm.

caro Padre, anch’io porto la Parola di Cristo ma se la portassi in pace nessuno i miei paesani non ascolterebbero ma mi vedrebbero (da quello che ne capisco) come un teatrante che fa il suo spettacolino di bugie e va via. non sono un sacerdote e non so interpretare bene le scritture, ma preferisco usare la spada per mettere fratello contro fratello e sorella contro sorella. ripeto, non so se faccio bene, ma ho capito che se non uso le parole forti non mi ascolterebbe nessuno, ma continuerebbero a comportarsi male con tutti. può darsi che una sberla ogni tanto fa tanto bene ai paesani, ma le do solo quando me le chiedono. sanno che ho i miei difetti e apparentemente mi provocano per divertimento, ma invece hanno bisogno di avere delle risposte esistenziali, hanno bisogno di un uomo che sa usare la maniere forti per fermarli. alle volte ho la sensazione che le persone “cattive” sono simili da una composizione satura che non riesce a tornare alla sua purezza e mi fa del male e mi provoca per essere messa con le spalle al muro e per essere disattivata. non so se faccio bene o male, ma mi sembra di aver capito che la legge cristiana è Cristo e la retta intenzione è diversa dal fine che giustifica i mezzi. dicono sottovoce che sono molte le persone che pendono dal mio labbro, ma le persone che mi disprezzano (ma non possono dire che mi ammirano) forse non sono più numerose ma mi ammirano con più intensità. non mi fido mai delle mie sensazioni dei miei ragionamenti e delle mie riflessioni, ma a volte sono vere.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.