Gesù ci insegna ad amare anche quelli che non ci amano

Gesù ci insegna ad amare anche quelli che non ci amanoCristo sulla croce ci insegna ad amare anche quelli che non ci amano.” ha detto Papa Francesco su Twitter oggi toccando i temi a lui cari della misericordia, del perdono e dell’amore verso tutti i nostri fratelli, anche se questi ci fanno del male.

Non è facile perdonare chi fa del male, eppure Papa Francesco ci ha insegnato che “il perdono è la porta che conduce alla riconciliazione“: senza perdono non è possibile fare pace e riconciliarsi con i fratelli.

Ed è proprio questo che satana viole, che cresca la discordia tra fratelli e non l’unione, proprio come ha ricordato il Pontefice nell’Udienza Generale di ieri. L’unità di una comunità cristiana, infatti, è la misura del suo essere immagine di Cristo: “Tutti siano una sola cosa; come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, – ha ricordato sempre ieri il Santo Padre – perché il mondo creda che tu mi hai mandato“.

È questa la preghiera che Gesù ha espresso nei momenti prima della sua morte: “il Signore, appena prima di morire, – ha aggiunto – non si è preoccupato di sé stesso, ma ha pensato a noi” pregando per l’unità, pregando perché ciascun cristiano sia sempre in grado di perdonare gli altri fratelli, cristiani e non.

Tuttavia sappiamo quanto si difficile perdonare, per questo è necessario chiedere l’aiuto di Cristo che ci doni la grazia del perdono. La preghiera è la più grande arma che ha il cristiano, come ci ha detto Gesù stesso, rivelandoci “quanto potente sia la nostra preghiera quando due o tre sono uniti nel suo nome per chiedere qualcosa“.

La misericordia di Dio sia dunque il nostro esempio nella preghiera, per chiedere la grazia di saper perdonare i nostri fratelli sempre, così come il Padre ci perdona sempre per i nostri peccati, giungendo così ad “amare anche quelli che non ci amano“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

14 Commenti

vincenza il 4 Settembre 2014 alle 11:19 pm.

Signore Gesù, metti nei nostri cuore tanto amore da vivere e donare, grazie!

Rispondi

vincenza il 4 Settembre 2014 alle 11:17 pm.

Signore, abbi pietà di me peccatrice!

Rispondi

daniela il 1 Settembre 2014 alle 5:44 am.

Ed e` una cosa che viene spontanea, non ce ne accorgiamo nemmeno, quando si vuole bene ai nostri simili, cioe`fratelli e rispettiamo quello che ci insegna Gesu.

Rispondi

daniela il 31 Agosto 2014 alle 11:51 pm.

Non e` facile perdonare, ma se riusciamo a farlo, dopo ci sentiamo diversi, piu` leggeri, piu` liberi, piu` tranquilli, cioe` a posto con la nostra coscienza. Perche` il perdono e` la porta che conduce alla riconciliazione, come dice giustamente il nostro Papa Francesco, perche`perdonare e`sentirsi sempre uguale nei confronti delle persone anche se ci fanno del male ed e` una cosa che viene spontanea, non ce ne accorgiamo memmeno, quando si vuole ai nostri simili e rispettiamo quello che ci insegna Gesu. Concludo con un pensiero. Il perdono spesso si mette attraverso una porta, che non sapevamo di avere lasciato aperta…..

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.