I veri nemici sono gli spiriti del male che dominano il mondo

All’udienza generale di mercoledì 9 ottobre 2019 il Santo Padre ha dedicato una riflessione alla figura di Saulo, il futuro apostolo Paolo. Leggendo un brano biblico tratto dagli Atti degli Apostoli ha infatti raccontato la conversione di Saulo che prima era un persecutore della chiesa e poi si è convertito in “strumento scelto da Dio per annunciare il Vangelo alle genti”.

Proprio prendendo spunto da questo brano della Bibbia il Santo Padre ha introdotto il suo discorso parlando di Saulo e spiegando a tutti i fedeli presenti in piazza come lui pensasse che perseguitando i cristiani avrebbe servito la Legge del Signoree poi aggiungendo a gran voce: “Voi, che venite da alcuni popoli che sono stati perseguitati dalle dittature, voi capite bene cosa significa dare la caccia alla gente e catturarla”.

Saulo, infatti, viene rappresentato come un personaggio molto intollerante nei confronti di quanti la pensano diversamente da lui e come un personaggio nel quale la religione si era trasformata in ideologia poiché assolutizzava il proprio pensiero tanto religioso quanto politico.

Sarà l’incontro con Cristo, ha detto Papa Francesco, a far capire a Saulo che “i veri nemici contro cui lottare sono gli spiriti del male che dominano il mondo e che non si devono combattere le persone, ma il male che ispira le loro azioni”.

Nel momento in cui il Signore risorto si manifesta a Saulo chiede lui espressamente il motivo per il quale lo perseguita. Questo significa che ogni volta in cui qualcuno di noi perseguita la chiesa o colpisce un membro della chiesa è come se colpisse Cristo stesso.

All’incontro con Cristo, abbagliato dalla sua luce, Saulo non vede più nulla, e da uomo forte, autorevole e indipendente diventa debole, bisognoso e dipendente dagli altri. Saulo riceverà il Battesimo e da quel momento si avvicinerà a Cristo. Dunque il Papa conclude: “Il Battesimo segna così per Saulo, come per ciascuno di noi, l’inizio di una vita nuova, ed è accompagnato da uno sguardo nuovo su Dio, su sé stesso e sugli altri, che da nemici diventano ormai fratelli in Cristo”.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.