Il rischio della fede “fai da te”: creare Dio a propria convenienza

Il rischio della fede "fai da te": creare Dio a propria convenienza

Papa Francesco durante la propria riflessione in occasione della Udienza Generale di oggi ha ammonito i cristiani dal rischio di crearsi “una fede “fai di te” che riduce Dio nello spazio limitato dei propri desideri e delle proprie convinzioni“: meditando sul dubbio di Giovanni Battista se  Gesù fosse davvero il Messia, Bergoglio sottolinea come “anche oggi l’uomo costruisce immagini di Dio che gli impediscono di gustare la sua reale presenza” aderendo così ad una fede “che non è conversione al Signore che si rivela” e che finisce per impedire “di provocare la nostra vita e la nostra coscienza“.

Nel Vangelo di Matteo ascoltiamo la domanda di Giovanni Battista, “Sei tu colui che deve venire?” – ha commentato il Vescovo di Roma – Gesù risponde indicando le opere di misericordia eseguite con malati e bisognosi, e delle quali sono testimoni i discepoli del profeta.

Gesù, il Messia atteso, è lo strumento concreto della misericordia del Padre, che viene a incontrare tutti portando consolazione e salvezza, e attraverso i segni della bontà divina, chiama tutti alla conversione, per trovare il cammino di ritorno al Padre.

Il modus operandi di Gesù potrebbe scioccare molti, perché non è conforme all’idea che si erano creati di lui, ma ci invita ad accettarlo come il Messia che si rivela nelle opere compiute, rispettando la volontà del Padre.

Il cristiano crede nel Dio di Gesù Cristo, e ha il desiderio di crescere nella esperienza viva del Suo mistero di amore, che lo spinge alla missione di trasformare il mondo e la storia.

Vi invito a meravigliarvi delle opere di misericordia che Gesù compie nelle nostre vite per convertirci e divenire noi stessi degli artigiani di misericordia. – ha concluso Papa Francesco nei saluti – Affidandovi all’amore compassionevole di Dio Padre, prego perché siate colmi di pace e di gioia, e diventiate missionari della misericordia di Gesù verso tutti coloro che abitano nelle vostre case e comunità. Dio vi benedica!

Queridos hermanos y hermanas:

En el evangelio de Mateo escuchamos la pregunta de Juan el Bautista: «¿Eres tú el que ha de venir?» Jesús responde mostrando las obras de misericordia que realiza con los enfermos y desheredados, y de las que son testigos los discípulos del profeta.

Jesús, el Mesías esperado, es el instrumento concreto de la misericordia del Padre, que sale al encuentro de todos llevando consuelo y salud, y, a través de los signos de la bondad divina, llama a todos a la conversión, para que encuentren el camino de regreso al Padre.

La forma de actuar de Jesús puede escandalizar a muchos, porque no se adecua a la idea que se han formado de él, pero nos alienta a aceptarlo como el Mesías que se revela en las obras que cumple, siguiendo la voluntad del Padre. El cristiano cree en el Dios de Jesucristo, y tiene el deseo de crecer en la experiencia viva de su misterio de amor, que lo empuja a la misión de trasformar el mundo y la historia.

Share Button

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.