Il vero cristiano ha sempre la gioia dentro di sapersi amato dal Signore

Il Vangelo di oggi illustrato dal Pontefice riprende il discorso della scorsa domenica, in Gv 15,9-17 Gesù continua la similitudine tra i cristiani e i tralci di vite.

Rimanendo dunque stretti a Lui, ecco i frutti che possiamo portare, l’amore, ma “qual è questo amore in cui Gesù ci dice di rimanere per avere la sua gioia? Qual è questo amore? È l’amore che ha origine nel Padre, perché «Dio è amore» .[…]  L’amore che Gesù ci dona è lo stesso con il quale il Padre ama Lui: amore puro, incondizionato, amore gratuito.” E per rimanere in questo amore Gesù dà delle precise indicazioni: “Dice Gesù: «Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore». I suoi comandamenti Gesù li ha riassunti in uno solo, questo: «Che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi».” 

Ma anche l’amore di Gesù è diverso dal nostro, è un amore altruista, infatti “amare come ama Gesù significa mettersi al servizio, al servizio dei fratelli, così come ha fatto Lui nel lavare i piedi ai discepoli. Significa anche uscire da sé, distaccarsi dalle proprie sicurezze umane, dalle comodità mondane, per aprirsi agli altri, specialmente di chi ha più bisogno. Significa mettersi a disposizione, con ciò che siamo e ciò che abbiamo. Questo vuol dire amare non a parole ma con i fatti.” 

E soprattutto è un amore totalitario, unico, che non può convivere con quello per le cose mondane, inoltre “amare come ci ama il Signore vuol dire apprezzare la persona che ci sta accanto, rispettare la sua libertà, amarla così com’è, non come noi vogliamo che sia; come è, gratuitamente.”  C’è anche un’altra caratteristica che contraddistingue il cristiano che ama ed è amato da Gesù, ovvero la gioia; “la gioia di saperci amati da Dio nonostante le nostre infedeltà […] perché la gioia è il segno distintivo del vero cristiano. Il vero cristiano non è triste, sempre ha quella gioia dentro, anche nei momenti brutti.” 

Share Button

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.