In nessuna parte del mondo esistano bambini soldato

In nessuna parte del mondo esistano bambini soldato

Le intenzioni di preghiera di Papa Francesco per il mese di Dicembre 2016 pongono al centro dell’attenzione pubblica la piaga dei bambini soldato: il Vescovo di Roma, infatti, nel proprio Video del Papa, invita cristiani e persone di buona volontà a impegnarsi attivamente per mettere fine alla schiavitù dei bambini soldato.

In questo mondo, che ha sviluppato le tecnologie più sofisticate, si vendono armi che finiscono nelle mani dei bambini-soldato”, dice Papa Francesco in apertura del proprio Video del mese di Dicembre. Non è una denuncia nuova, questa dei bambini soldato e della schiavitù che ne consegue.

Infatti, fin dall’inizio del Pontificato, Bergoglio ha denunciato ripetute volte, sia nelle omelie a Santa Marta che in quelle in Basilica Vaticana, che in discorsi e messaggi, come sia aberrante l’uso di bambini per combattere le guerre degli adulti.

In particolare, rivolgendosi ai membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, Bergoglio aveva già denunciato che “desta orrore il solo pensiero che vi siano bambini che non potranno mai vedere la luce, vittime dell’aborto, o che vengono utilizzati come soldati, violentati o uccisi nei conflitti armati, o fatti oggetti di mercato in quella tremenda forma di schiavitù moderna che è la tratta degli esseri umani, la quale è un delitto contro l’umanità“.

Per questo, ribadisce il Papa per mezzo di questo video, deve essere impegno di ogni cristiano “fare tutto il possibile perché la dignità dei bambini sia rispettata e porre fine a questa forma di schiavitù”. È un impegno urgente che non può lasciare indifferenti, anche se si crede in altro Dio.

È proprio in tale ottica che il Papa allarga le proprie intenzioni di preghiera a tutte le persone di buona volontà: “Chiunque tu sia – afferma Francesco – se sei commosso come me, ti chiedo di unirti a questa intenzione di preghiera: ‘Perché sia eliminata in ogni parte del mondo la piaga dei bambini-soldato’”.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.