La misericordia di Dio è una grande luce di amore e di tenerezza

La misericordia di Dio è una grande luce di amore e di tenerezza

Nel corso della riflessione del mattino di oggi, lunedì 7 aprile 2014, in Santa Marta Papa Francesco ha voluto riprendere il tema della misericordia di Dio, che sta trattando da alcuni giorni e da ultimo ieri prima dell’Angelus, per spiegare nel dettaglio come opera la misericordia e la differenza tra questa e il perdono di Dio.

La misericordia di Dio, ha detto il Pontefice è come il sole, “noi guardiamo il cielo, tante stelle, tante stelle; ma quando viene il sole, al mattino, con tanta luce, le stelle non si vedono“: allo stesso modo la misericordia occulta alla vista di Dio quelli che sono i nostri peccati.

Sia chiaro, spiega Bergoglio, li occulta ma non li cancella: infatti “quello che cancella i peccati è il perdono di Dio“! La misericordia di Dio “è il modo come perdona Dio” –  ha quindi aggiunto il Vescovo di Roma, riuscendo a spiegare con un’altra icona anche l’apparente incongruità della misericordia di Dio che perdona i colpevoli.

Il peccato, infatti, ci porta verso una “giusta condanna” che può essere superata solamente attraverso la misericordia, la quale rende possibile difendere il peccatore da una condanna giusta, proprio come faceva Gesù nel momento in cui perdonava i peccati e si raccomandava non tornassero a peccare.

La misericordia di Dio”  ha quindi concluso Papa Francesco è “una grande luce di amore, di tenerezza” che rende possibile ricevere la “carezza” di Dio, poiché “Dio perdona non con un decreto, ma carezzando le nostre ferite del peccato“.

Tutto questo è possibile “perché Lui è coinvolto nel perdono, è coinvolto nella nostra salvezza. E così Gesù quando fa il confessore” nei confronti delle persone che hanno commesso peccati e ai quali li perdona, non li umilia, non “dice ‘Cosa hai fatto, dimmi! E quando lo ha fatto? E come lo hai fatto? E con chi lo hai fatto?’. No! ‘Va’, va’ e d’ora in poi non peccare più!’. È grande la misericordia di Dio, è grande la misericordia di Gesù. Perdonarci, carezzandoci!“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

9 Commenti

Nunzia il 12 aprile 2014 alle 12:16 am.

Jesu e Grande, buonissimo!!!Te amo Jesus!!!

Rispondi

Jonathan il 10 aprile 2014 alle 12:38 pm.

Atto di dolore […] perché peccando abbiamo meritato i tuoi castighi. Sono guarito? Guarito ma perché? Il medico dice che mi ha guarito lui, ma se fosse vero forse me ne sarei accorto. Sono stato guarito dal Signore, ecco, non sono il primo né sarò l’ultimo a essere stato guarito dalla conversione.

Rispondi

michele salvatore lonzi il 8 aprile 2014 alle 6:17 pm.

Sante parole, speriamo che facciano breccia nei nostri aridi cuori.
Grazie Santo Padre di ricordarci, ad ogni piè sospinto, la infinita misericordia del perdono.

Rispondi

chiara il 8 aprile 2014 alle 6:58 am.

Dio e amore

Rispondi

Lucyna Chrobot il 8 aprile 2014 alle 6:07 am.

Il Signore Jesus è buono, misericordioso

Rispondi

chiara il 7 aprile 2014 alle 9:33 pm.

Grazie papa Francesco le tue parole e quelle di Dio mi danno serenità.

Rispondi

Gabriella Medici il 7 aprile 2014 alle 8:10 pm.

Grazie papa Francesco le tue parole arrivano dritte al cuore!!!!!

Rispondi

olivia nasoni il 7 aprile 2014 alle 6:37 pm.

VANGELO SECONDO SAN MARCO:LA DONNA SIRO-FENICIA:” VA’ IL DEMONIO E’ USCITO DA TUA FIGLIA, “MA QUANTI DI QUESTI MIRACOLI DOVREBBE COMPIERE?LA NOSTRA VITA NON BASTA,E’ PER QUESTO CHE I MORTI RISORGERANNO,LA VITA TERRENA E’ BREVE RISPETTO ALL’IMMENSITA’ CHE CI ATTENDE,SAREMO UNITI SEMPRE,TI BACIO,TUA OLIVIA

Rispondi

Franca il 7 aprile 2014 alle 6:10 pm.

Vorrei ricevere le riflessioni di Papà Francesco ogni giorno. Grazie

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.