Lasciamoci attirare dalla bellezza vera

In occasione dell’Angelus di Giovedì 15 agosto 2019 il Santo Padre ha esortato tutti i presenti alla Commemorazione a “non perseguire i piccoli appagamenti del mondo” ma piuttosto ad alzare lo sguardo verso le grandi gioie del cielo.

“Lasciamoci attirare dalla bellezza vera, non facciamoci risucchiare dalle piccolezze della vita, ma scegliamo la grandezza del cielo”. Essere capaci di scegliere questo orizzonte, ha detto il Papa, significa lasciare che Maria ci prenda per mano, aiutandoci a guardare ogni giorno con fiducia e gioia là, dove è la nostra vera casa.

E’ proprio Maria Vergine, infatti, che nel Vangelo prega dicendo: “L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore”. Come ha osservato il Papa nel corso della celebrazione, i verbi contenuti in questa preghiera sono magnifica ed esulta e nella vita “si esulta quando accade una cosa così bella che non basta gioire dentro, nell’animo, ma si vuole esprimere la felicità con tutto il corpo”

Magnificare, invece, “significa esaltare una realtà per la sua grandezza, per la sua bellezza”. Maria, colei che ha esaltato la grandezza del Signore e lo ha lodato, ci aspetta come una madre ed aspetta che i suoi figli tornino a casa.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.