Lasciare la fede in eredità è l’impegno di ogni cristiano

Lasciare la fede in eredità è l'impegno di ogni cristiano

Prendendo spunto dalla Prima Lettura, nella quale viene descritto il testamento di Re Davide, Papa Francesco, durante l’omelia della Santa Messa in Casa Santa Marta ha sottolineato come la fede sia la più bella eredità che ciascuno di noi possa lasciare.

Quando si fa testamento la gente dice: ‘Ma a questo lascio questo, a questo lascio quello, a questo lascio questo…’. Sì, sta bene, ma la più bella eredità – ha commentato Papa Francesco –  la più grande eredità che un uomo, una donna, può lasciare ai suoi figli è la fede“. E così anche nella Prima Lettura (1 Re 2, 1-4,10-12), nel dialogo di Re Davide morente con il figlio troviamo proprio questo tramandare la fede. Davide, infatti “fa memoria delle promesse di Dio, fa memoria della propria fede in queste promesse e le ricorda al figlio“, ha spiegato il Vescovo di Roma. Questo è “lasciare la fede in eredità“, e questo è proprio l’impegno che ogni cristiano assume fin da quando dona la fede al proprio figlio. Pensiamo “quando nella cerimonia del Battesimo diamo – i genitori – la candela accesa, la luce della fede, gli stiamo dicendo: ‘Conservala, falla crescere in tuo figlio e in tua figlia e lasciala come eredità’. – ha aggiunto il Pontefice – Lasciare la fede come eredità, questo ci insegna Davide, e muore così, semplicemente come ogni uomo. Ma sa bene cosa consigliare al figlio e quale sia la migliore eredità che gli lascia: non il regno, ma la fede!“.

Proprio questo brano biblico ha portato alla memoria di Bergoglio una fatto avvenuto in una delle udienze del mercoledì: “C’era tra gli ammalati una suorina anziana, ma con una faccia di pace, uno sguardo luminoso: ‘Ma quanti anni ha lei, suora?’. – ha raccontato Papa Francesco – E con un sorriso: ‘83, ma sto finendo il mio percorso in questa vita, per cominciare l’altro percorso col Signore, perché ho un cancro al pancreas’. E così, in pace, quella donna aveva vissuto con intensità la sua vita consacrata. Non aveva paura della morte: ‘Sto finendo il mio percorso di vita, per incominciare l’altro’. È un passaggio. Queste cose ci fanno bene“.

Chiediamo al Signore due cose: di non avere paura di quest’ultimo passo, come la sorella dell’udienza di mercoledì – ha concluso Bergoglio – e la seconda, che tutti noi possiamo lasciare con la nostra vita, come migliore eredità, la fede, la fede in questo Dio fedele, questo Dio che è accanto a noi sempre, questo Dio che è Padre e non delude mai“.

Non rimanete mai senza la vostra copia di Papa Francesco News, la rivista che raccoglie tutte le riflessioni e le preghiere di Papa Francesco: abbonatevi qui e, al costo di poco più di due caffé al mese, riceverete direttamente a casa vostra la rivista interamente dedicata al nostro Pontefice.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

4 Commenti

Jaime H. Ortiz il 6 Febbraio 2016 alle 4:45 pm.

Yo quisiera saber PORQUE SI EL PAPA YA SABE QUE EN LA CURIA ARQUIDIOCESANA DE MEDELLÍN ANTIOQUIA EN COLOMBIA, SIGUEN ESTAFANDO A LOS FELIGRESES QUE NOS PENSAMOS SEPARAR CON NULIDAD´PORQUE NO HACE NADA?
Realmente el decreto del PAPA es NO COBRAR pero la IGLESIA SIGUE ROBANDO EN NOMBRE DE DIOS Y PARA PERDONAR PECADOS.
Será que no existe una forma de que me den mi nulidad matrimonial sin robarme’

Rispondi

Ivana Barbonetti il 6 Febbraio 2016 alle 11:52 am.

Prego che la nostra Madre celeste, MARIA, ci aiuti a capire per fare le azioni giuste, per lasciare questa meravigliosa eredita’, LA FEDE, affinche’ i nostri figli e nipoti abbiano veramente un mondo migliore, vero non utopico.——-Ivana Barbonetti.

Rispondi

Maria Maddalena Minneci il 6 Febbraio 2016 alle 7:17 am.

Che belle Parole caro Santo Padre, a volte mi domando tante cose e chiedo al Padre Celeste del perchè l’uomo si ostina a testare tutto ma non nel suo cuore . se tutti riconosceremo Dio davanti agli uomini saremo salvi solo perchè non abbiamo rinnegato il nome del Padre. Lo Sposo è sempre alla porta e bussa e noi apriamo o abbiamo paura del Dio Amore o di noi stessi e dei nostri peccati. La fede muove il mondo, e non avrà mai fine se solo uno di noi Fratelli in Gesù e Maria ama Gesù con il cuore con la mente e con la parola allora tutto è salvo. Corriamo nel mondo e annunciamo le meraviglie che Gesù Misericordioso fa nella vita degli uomini ogni giorno attraverso l’azione dello Spirito Santo. Diffidate dalle ideologie Pagane Gesù e Maria non sono uomini comuni ma il principio e la fine di tutte le cose. Chi non riconoscerà la Madre e la sua Verginità non arriverà mai al figlio. guordate il firmamento che stelle celestiali. la fede è una richezza. leggiamo la vera parola e accostiamoci al confessionale e al pane vero della vita che si trova nel tabernacolo della chiesa di Pietro, CATTOLICA APOSTOLICA CRISTIANA AMIAMO E BELLO MA CON FEDE NOBILE; LA FEDE NON HA BISOGNO DI ESSERE PROVATA DAGLI UOMINI O DIO TENTATO DA inutili richieste A DIO E MARIA E AI SANTI SI DEVE CREDERE CON UMILIAZIONE E CUORE CONTRITO NELL’ABBANDONARSI CON FIDUCIA PIENA TRA LE BRACCIA DEL BUON PASTORE SOLO COSì INCONTREREMO LA VERA LUCE CHE E’ CRISTOS. BATTEZIAMO I NOSTRI FIGLI PERCHE’ DALL’ACQUA SIAMO STATI MONDATI DAL PECCATO ORIGINALE.Non siate orgogliosi pensando che senza Gesù e Maria possiamo affrontare la vita. i sacchi vuoti se non si riempie non stanno in piedi oggi rivestiamoci di Dio e rafforziamo ogni giorno la nostra fede con i Sacramenti.

Angelo di Dio che sei il mio custode illumina custodisci reggi governa me che ti fui affidato/a dalla pietà Celeste amen.

GRAZIE Papa Francesco di aver sussurrato al mio cuore con la sua riflessione. Preghi per me e Filippo mio marito, la nostra cara Mamma Celeste e affidi le nostre vite a Gesù Crocifisso. Io prego per lei e per la pace nei cuori e nel mondo.

Rispondi

teodora il 5 Febbraio 2016 alle 10:52 pm.

L’irriducibile, perverso e perenne dio denaro, ha radici dappertutto..
E’ il Male da mille sembianze e sistemi mistificanti.
Simulazioni impositive? Deviare da ogni ipocrisia.
Dio preservi i nostri figli dalle scelleratezze di tutti i tempi, potenziado fede e pace.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.