Le parole cristiane senza Cristo ingannano, fanno male!

parole cristiane

La parola cristiana è fondata su Gesù Cristo: una parola, seppur cristiana, dimentica di Gesù Cristo è una parola che fa del male. Quello affrontato oggi da Papa Francesco nel corso dell’omelia mattutina in Santa Marta è un concetto per alcuni versi complesso e per altri semplice: il cristianesimo se non è vero non ha ragione d’essere.

E’ inutile essere cristiani di facciata, non serve a nulla anzi fa male per sé e per gli altri. “Le parole cristiane senza Cristo ingannano, fanno male!” ha detto Papa Francesco: esse sono in grado di far apparire ciò che non è, ma alla lunga si scoprono e finiscono – come diceva Gesù – per creare ipocristia, per svelare dei sepolcri imbiancati che sembrano perfetti visti da fuori ma sono morti dentro.

Quando le parole cristiane sono senza Cristo – ha quindi continuato Papa Francesco – incominciano ad andare sul cammino della pazzia“.  La pazzia è la deviazione dalla retta via, è l’eresia, il diventare appunto qualcosa che non è più cristiano poiché privo della sostanza, privo di Cristo.

E difatti “Una parola cristiana senza Cristo ti porta alla vanità – continua commentando Papa Francesco – all’orgoglio, alla sicurezza di te stesso, al potere per il potere.” E’ tutto quello contro cui Gesù ha predicato ed è la dimostrazione – come ripetuto dal Pontefice negli ultimi giorni – che il cammino nel quale non si incontra Gesù non è un cammino cristiano.

Il Signore abbatte queste persone. Questa è una costante nella storia della Salvezza. – spiega il Papa – Lo dice Anna, la mamma di Samuele; lo dice Maria nel Magnificat: il Signore abbatte la vanità, l’orgoglio di quelle persone che si credono di essere roccia.

Per essere veri cristiani dunque dobbiamo incontrare Gesù ogni giorno poiché “senza il rapporto con Gesù Cristo, senza la preghiera con Gesù Cristo, senza il servizio a Gesù Cristo, senza l’amore a Gesù Cristo” si smarrisce il cammino e si finisce inesorabilmente per camminare per un percorso non cristiano, dove le persone “vanno dietro una parola ma che è senza Gesù Cristo“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

4 Commenti

marlene il 9 Dicembre 2013 alle 10:54 am.

mil gracias x todo lo q nos trasmete.el significado de rogar siempre a dios y dar gracias un dia , un minuto de vida..bendito sea dios x habernos mandado un papa tan afectuoso y amoroso con todos los seres humanos y especial x los que sufrimos,,

Rispondi

nunzia il 11 Dicembre 2013 alle 2:30 am.

Hola Marlene,
Gracias por tus palabras, yo creci en la tierra del Papa, hablamos la misma lengua. Este Papa es muy peculiar, le gusta el tango y tomara mate? a mi me encanta, Me gusta porque es espontaneo y sin prejuicios. Es un regalo del Señor..

Rispondi

ILARIO MAIOLO il 6 Dicembre 2013 alle 7:27 am.

Mi ritornano alla mente tanti ricordi, uno dopo l’altro.
Grazie, Santità!

Rispondi

nunzia il 6 Dicembre 2013 alle 12:00 am.

E vero, parole sante

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.