Lunedì 25 marzo: Il Pontefice accolto da migliaia di fedeli in festa a Loreto

Questo lunedì 25 marzo, Solennità dell’Annunciazione, il Papa si è recato al Santuario della Madonna di Loreto per consegnare alla Madonna l’Esortazione del recente Sinodo dei Vescovi sul tema “Giovani, fede e discernimento vocazionale” che si è tenuto in Vaticano dal 3 al 28 ottobre 2018.

L’elicottero proveniente da Roma è atterrato alle 9.00 nelle vicinanze del Centro giovanile “Giovanni Paolo II” a Montorso.

Accolto da 10mila persone a Loreto, il Pontefice dall’elicottero durante il sorvolo ha salutato la popolazione di Amandola che nel 2016 fu uno dei centri più colpiti dal terremoto. Molti i giovani presenti nel campo sportivo che hanno salutato festosamente l’arrivo del Santo Padre con striscioni che dimostrano l’affetto dei fedeli.

Era più di un secolo e mezzo che un Papa non diceva Messa in questo luogo santo. Tutte le campane della Marche hanno suonato a festa all’unisono, in un abbraccio corale rivolto al Pontefice.

Francesco terminato l’Angelus ha attraversato la folla festante.

Il Pontefice si è recato in auto al Santuario dove ha pregato davanti all’immagine della Beata Vergine prima di celebrare la Santa Messa. Per 15 minuti, davanti all’immagine mariana, Francesco si è riunito in silenziosa preghiera in un’impressionante immagine di profonda spiritualità.

Dopo questi brevi minuti di preghiera, il Santo Padre ha iniziato la celebrazione eucaristica, al termine della quale ha offerto alla Madonna l’Esortazione post-sinodale e tenuto un discorso.

Papa Bergoglio ha parlato della famiglia: “fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna che assume un’importanza e una missione essenziali” nella “delicata situazione del mondo odierno”. “È necessario – dice il Pontefice – riscoprire il disegno tracciato da Dio per la famiglia, per ribadirne la grandezza e l’insostituibilità a servizio della vita e della società”.

Papa Francesco ha affermato come: “Famiglia e giovani non possono essere due settori paralleli della pastorale delle nostre comunità, ma devono camminare strettamente uniti, perché molto spesso i giovani sono ciò che una famiglia ha dato loro nel periodo della crescita”.

Il Santuario di Loreto è uno dei principali luoghi di pellegrinaggio mariano in Italia e in Europa.

Al suo interno, secondo un’antica tradizione, è custodita la Santa Casa, la casa della Vergine di Nazareth miracolosamente trasferita in questa località italiana.

A Nazareth la casa era composta da due parti: una grotta, ancora visibile in quella località della Galilea, e la costruzione in mattoni, che è quella che si può venerare a Loreto.

All’interno dell’umile edificio si trova la cappella dedicata alla Vergine, dove si venera la famosa immagine

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.