No alla via del compromesso: chi non è con me, è contro di me

No alla via del compromesso: chi non è con me, è contro di me

La via del compromesso porta all’indurimento del cuore e a diventare sordi alla Parola del Signore, ha detto Papa Francesco durante l’omelia di oggi in Casa Santa Marta: seguire Gesù vuol dire non accettare compromessi, “O tu sei sulla via dell’amore, o tu sei sulla via dell’ipocrisia“.

Quando scegliamo la via dell’ipocrisia, la via del compromesso, “noi facciamo la nostra volontà – ha detto il Vescovo di Roma – ma facendo questo nel cammino della vita seguiamo una strada di indurimento: il cuore si indurisce, si pietrifica. E la Parola del Signore non entra“.

Questo è quando ci insegna la storia del Popolo di Dio, quando “il popolo si allontana. Anche la nostra storia personale può diventare così. E oggi, in questo giorno quaresimale – ha aggiunto il Santo Padre – possiamo domandarci: ‘Io ascolto la voce del Signore, o faccio quello che io voglio, quello che a me piace?’”.

Sbagliare cammino “è accaduto nella Storia della Chiesa! Ma pensate alla povera Giovanna d’Arco” oppure “pensate al Beato Rosmini“, la prima “bruciata viva, perché dicevano che era eretica, accusata di eresia“, il secondo con “tutti i suoi libri all’indice. Non si potevano leggere, era peccato leggerli. Oggi è Beato“.

Questi errori nella storia del Popolo di Dio sono sempre avvenuti: il Popolo di Israele più volte non riconobbe i Profeti che “il Signore mandava, per dirgli che amava il suo popolo, i Profeti… Nella Chiesa, il Signore manda i Santi. Sono i Santi che portano avanti la vita della Chiesa: sono i Santi. Non sono i potenti, non sono gli ipocriti: no. I Santi“.

Gesù dice: ‘Chi non è con me, è contro di me’. – ha quindi concluso Papa Francesco – O tu sei sulla via dell’amore, o tu sei sulla via dell’ipocrisia. O tu ti lasci amare dalla misericordia di Dio, o tu fai quello che tu vuoi, secondo il tuo cuore, che si indurisce di più, ogni volta, su questa strada“.

Share Button

22 Commenti

Nella il 17 Marzo 2015 alle 3:04 pm.

Mi auguro di cuore che questo scritto passi e non con le solide frasi dicendomi che avevo già scritto le stesse cose, e il mio scritto non è stato pubblicato.
Caro Papa Francesco, nella vita sono stata tante volte provata sia dalla malattia, e nella persecuzioni ma la mia fede in Dio Padre nostro, è rimasta sempre salda. Seguire la strada della fede chiede una fede forte senza ipocrisia,
ma è una strada tutta in salita, ma felice di salire senza guardare indietro. Mettersi nelle mani di Cristo Gesù e farsi guidare dalla nostra Madre Celeste, nulla può spaventarci, le tentazioni non mancano, solo con la preghiera si riesce a sopportarle. Certo è chi oggi fa molta fatica a mantenere una famiglia, e vedere chi fa del tutto per non farti vivere una vita decente e dignitosa: quando si parla del Vangelo fanno molta fatica a comprendere il significato delle parabole, e in questo purtroppo perché nessuno difende il più debole, dicono il prossimo ma chi ama me? Questo Giubileo mi auguro che serva ad illuminare con la sua Misericordia, tutti i nostri politici ad una vita meno di parole, e più fatti: e a noi tutti poveri peccatori. Un mio racconto personale erano 22 anni che non vedevo mio figlio, ma pregando giorno e notte Dio mi ha fatto un regalo non solo mio figlio è ritornato e ho scoperto di essere anche nonna di una bellissima bimba di tre anni, sono in attesa di un secondo nipotino. pregare pregare questo è il rimedio di tutti i mali.

Rispondi

María Siberico il 15 Marzo 2015 alle 3:29 pm.

El Papa Francisco ya luchaba contra la hipocresía cuando era Obispo en La Argentina, él ya era un luchador incansable por los pobres de nuestro país y, además, condenaba las acciones de los poderosos en sus homilías.

Rispondi

bruna ravaioli il 13 Marzo 2015 alle 8:44 pm.

Santita’ grazie per tutte le Sue parole che ci aiutano ogni giorno, oggi anniversario della Sua elezione a Pontefice Le giunga la mia profonda devozione Bruna Ravaioli

Rispondi

francesco il 13 Marzo 2015 alle 7:06 pm.

brava carissima continuiamo cosi a professare la parola di dio, e gli altri ci seguono .

Rispondi

Rosa Dalmiglio il 13 Marzo 2015 alle 4:48 pm.

Caro Papa Francesco
ieri si è chiusa a Pechino la 22 Conferenza del CPC e del Partito del Popolo Nazionale
dall’elezione del nuovo Presidente Xi Jinping, China Radio International, pubblica il mio pensiero anche in inglese sul programma ed i viaggi fuori dalla Cina del Presidente
è incredibile ma devo commentare il loro lavoro di reporters,
sono d’accordo con XI JINPING nella nuova governance della Cina,
non sono mai stata censurata, neanche quando ho chiesto al Presidente Cinese di esaudire un mio sogno:Portare il Papa in Cina”
O SI è CON ME o si è CONTRO DI ME
sono d’accordo

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 13 Marzo 2015 alle 4:23 pm.

QUANDO SI E’ AGGREDITI DA TROPPA GENTE DI UN DETERMINATO TIPO ….I CHIUDE UFFICIALMENTE UN RAPPORTO CON LORO, MA NON SI DEVE SMETTER DI ACCOGLIERE CHI TRA LA LORO GENTE CI AMA ED E’ DIVERSO DALLA CATTIVERIA DEGLI ALTRI. GESU’ PRESE LA STRADA DELL’ AMORE VOLUTA DA DIO E COME LUI ALTRI PROFETI……..: O SI AMA O NON SI E’ CAPITO – DIO- !!!

Rispondi

Maria il 13 Marzo 2015 alle 2:40 pm.

Oggi la Madonnina mi ha parlato . Dice che c’e’ un importante evento in San Pietro ! Io abito a Siracusa ed oggi ho l’influenza percio’ non posso andare in chiesa . Mi dispiace . Spero di confessarmi domenica , se sto meglio

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 13 Marzo 2015 alle 4:27 pm.

CARA MARIA, CHE DIO TI BENEDICA. ANCHE IO HO AVUTO DEI MESSAGGI DIVINI…OLTRE CHE TANTE STRANE AGGRESSIONI MALVAGE. ABBI CORAGGIO NELLA FEDE …E RIMANI PRUDENTE COME AVREBBE FATTO LA MADONNA CHE NELLA SUA DOLCEZZA E SEMPLICITA’ ERA INTELLIGENTE NEL SENSO DI CAPIRE QUALI SONO I MALI DEL MONDO…., SPERIAMO CHE L’AMORE PREVALGA SU QUESTO PERIODO DOVE LA SOFFERENZA DEL MONDO E LA SETE DI GIUSTIZIA SI E’ TRASFORMATA IN _ GUERRA- FRAMMENTARIA MA MOLTO DIFFUSA IN OGNI LUOGO ED IN OGNI SENSO…, PREGHIAMO INSIEME LA DOLCE VERGINE MARIA CHE PORTA I MESSAGGI DI DIO QUALUNQUE ESSI SIANO.

Rispondi

Marga Maria il 13 Marzo 2015 alle 11:44 am.

Buongiorno Papa Francesco Bergoglio.
No alla via del compromesso: chi non è con me, è contro di me.
Queste sono le parole chiave che mi hanno fatto decidere a scriverLe.
Ho letto e riletto queste parole. Sento quanto sia un Uomo di Verità. E’ per questo che scrivo a Lei per un altro Uomo di Verità in Italia che viene minacciato di morte perchè sta cercando la Verità. Una Verità che i politici e la mafia non vogliono. E’ Antonino Di Matteo, il magistrato che sta portando avanti il processo che vuole oppurare i colpevoli di una trattativa stato mafia che ha portato alle stragi del ’92 dove Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e gli Uomini e le Donne della scorta hanno perso la vita. Una Trattativa ancora in corso che ha portato corruzione elevata nei gangli dello Stato che fomenta fenomeno collusivi e corruttivi nelle amministrazioni decentrate di tutto il Paese. Chiedo il suo intervento pubblico Papa Bergoglio, in difesa e in sostegno di questo Uomo costretto a vivere blindato e isolato. Lo Stato sta in silenzio. Il bomb Jammer promessogli da Angelino Alfano che dovrebbe tutelarlo da attacchi esplosivi di morte, non gli viene dato. Io faccio parte del Movimento Nazionale Agende Rosse, fondato da Salvatore Borsellino, fratello di Paolo. Credo che la Chiesa che Lei rappresenta in modo così eccellente in questo momento della sua storia, non possa rimanere assente in un momento così critico della vita di questo grande Magistrato che cerca la Verità che è di base per ridare speranza a questo martoriato Paese. La saluto rispettosa e ammirata dei positivi segnali che Lei sta mandando a un popolo assetato di Giustizia e di Verità.
Marga Maria Venturi del Movimento Agende Rosse Rita Atria di Reggio Emilia.

Mi scuso perchè è il terzo messaggio che invio.

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 13 Marzo 2015 alle 4:36 pm.

CI SONO PERSONE …CITTADINI QUALSIASI…NON MAFIOFI…MA MALVAGI…CHE SANNO TANTE COSE E CHE TORMENTANO DI DOMANDE INCOMPRENSIBILI ALTRI CITTADINI…GIOVANISSIME ED INNOCENTI….CIOE’ CON FAMIGLIE SITUAZIONI TALI DA NON POTER CAPIRE LE RISPOSTE A TALI DOMANDE NEANCHE DOPO TANTI ANNI DALLE TORTURE DI INFANZIA E GIOVENTU’ E’ CHIARO CHE QUELLE BESTIE TORTURATRICI HANNO AVUTO ORDINI IMPARTITI DAI LORO GENITORI MALEFICI. LA DOMANDA GIUSTA E’: PERCHE’ SANO COSE……..TANTO PARTICOLARI SU CERTI ARGOMENTI GRAVI….ITALIANI ED ANCHE ROBA ESTERA…? PERCHE’ ESEGUIVANO LE LORO TOTRURE INTERROGATORIO PUBBLICAMENTE E SENZA PAURA DI NESSUNO E NEMMENO DELLE AUTORITA’..E…SOPRATTUTTO…A QUALE SCOPO…?…..IO CREDO CHE CI SIANO IN ITALIA PROBLEMI CHE SI INTRECCIANO GRAVISSIMI….PER IL SENSO DI GIUSTIZIA…E SAREBBE GIUSTO SCOPRIRE ANCHE QUESTI CHE DICO IO : CHI SONO VERAMENTE….? QUALE RUOLO HANNO ESATTAMENTE…E COSA VOGLIANO QUANDO GRIDANO DI VOLER DISTRUGGERE TUTTO CIO’ CHE E’ DI BUONO NEL MONDO…ECT…?…NON SOTTOVALUTATATELI…PERCHE’ NON E’ UN DISCORSO CHE SMINUISCE LA GRAVITA’ DELLE COLPE DI CHI UCCIDE…MA E’ UN PROBLEMA AGGIUNTIVO E TERRIBILE….

Rispondi

Marga Maria il 13 Marzo 2015 alle 11:34 am.

Buongiorno Papa Francesco Bergoglio.
Ho letto ho letto e leggo le sue parole. Sento quanto sia un Uomo di Verità. E’ per questo che scrivo a Lei per un altro Uomo di Verità in Italia che viene minacciato di morte perchè sta cercando la Verità. Una Verità che i politici e la mafia non vogliono. E’ Antonino Di Matteo, il magistrato che sta portando avanti il processo che vuole oppurare i colpevoli di una trattativa stato mafia che ha portato alle stragi del ’92 dove Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e gli Uomini e le Donne della scorta hanno perso la vita. Una Trattativa ancora in corso che ha portato corruzione elevata nei gangli dello Stato che fomenta fenomeno collusivi e corruttivi nelle amministrazioni decentrate di tutto il Paese. Chiedo il suo intervento pubblico Papa Bergoglio, in difesa e in sostegno di questo Uomo costretto a vivere blindato e isolato. Lo Stato sta in silenzio. Il bomb Jammer promessogli da Angelino Alfano che dovrebbe tutelarlo da attacchi esplosivi di morte, non gli viene dato. Io faccio parte del Movimento Nazionale Agende Rosse, fondato da Salvatore Borsellino, fratello di Paolo. Credo che la Chiesa che Lei rappresenta in modo così eccellente in questo momento della sua storia, non possa rimanere assente in un momento così critico della vita di questo grande Magistrato che cerca la Verità che è di base per ridare speranza a questo martoriato Paese. La saluto rispettosa e ammirata dei positivi segnali che Lei sta mandando a un popolo assetato di Giustizia e di Verità.
Marga Maria Venturi del Movimento Agende Rosse Rita Atria di Reggio Emilia.

Rispondi

francesco il 13 Marzo 2015 alle 11:30 am.

neanche per sogno accettare mai accettare compromessi da nessuno stiamo tutti con gesu’.anche i sacerdoti ,che avvolte preferiscono il divano.noi pero’ non facciamoci indurire il cuore da satana .

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.