Oggi è tempo di missione ed è tempo di coraggio!

Oggi è tempo di missione ed è tempo di coraggio!

Papa Francesco, durante la propria riflessione prima della preghiera mariana dell’Angelus, commentando le Letture di oggi e indicando in San Paolo, “apostolo totalmente consacrato alla missione“, l’esempio da seguire per la Chiesa e per ogni cristiano ha sottolineato come “Oggi è tempo di missione ed è tempo di coraggio!“.

Ricorrendo oggi, del resto, la Giornata Missionaria Mondiale, il Vescovo di Roma ha spiegato come proprio San Paolo, ci insegna che “è la presenza del Signore a rendere efficace il lavoro apostolico e l’opera di evangelizzazione“. È proprio la coscienza di questo che contraddistingue la attività di evangelizzazione del cristiano dal proselitismo.

Da una parte, infatti, “dobbiamo impegnarci nelle attività pastorali e missionarie“, ha detto Papa Bergoglio, “come se il risultato dipendesse dai nostri sforzi, con lo spirito di sacrificio dell’atleta che non si ferma nemmeno di fronte alle sconfitte“; tuttavia proprio la coscienza che è lo Spirito Santo che rende efficace l’opera di evangelizzazione, ci fa comprendere che “il vero successo della nostra missione è dono della Grazia“.

Oggi è tempo di missione ed è tempo di coraggio! Coraggio di rafforzare i passi vacillanti, di riprendere il gusto dello spendersi per il Vangelo, di riacquistare fiducia nella forza che la missione porta con sé. – ha dunque esclamato Papa Francesco – È tempo di coraggio, anche se avere coraggio non significa avere garanzia di successo. Ci è richiesto il coraggio per lottare, non necessariamente per vincere; per annunciare, non necessariamente per convertire. Ci è richiesto il coraggio per essere alternativi al mondo, senza però mai diventare polemici o aggressivi. Ci è richiesto il coraggio per aprirci a tutti, senza mai sminuire l’assolutezza e l’unicità di Cristo, unico salvatore di tutti. Ci è richiesto coraggio per resistere all’incredulità, senza diventare arroganti. Ci è richiesto anche il coraggio del pubblicano del Vangelo di oggi, che con umiltà non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Oggi è tempo di coraggio! Oggi ci vuole coraggio!

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

patrizia albanese il 25 Ottobre 2016 alle 9:28 am.

MI SONO CHIESTA PAPA FRANCESCO MA COSA POSSO FARE A MESSINA?
COME POSSO FARE LA MISSIONARIA DEI BABINI AIUTATEMI.ECCOMI

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.