Papa Francesco all’udienza generale: la verità si vede nei fatti e non nei discorsi

Udienza generale Mercoledì 14 Novembre 2018 oggi l’ottavo comandamento: “Non dire falsa testimonianza”. Vivi come figlio di Dio. Non dirai falsa testimonianza significa vivere come un “figlio di Dio”, che mai, “non confuta mai”, “non dice mai bugie”.

Vivere come figli di Dio, permettendo che la grande verità emerga in ogni atto: che “Dio è Padre e possiamo avere fiducia in Lui”. “Ho fiducia in Dio: questa è la grande verità”, che ha condiviso Papa Francesco con le migliaia di visitatori e pellegrini riuniti in Piazza San Pietro. “Ma cosa significa dire la verità? Significa essere sincero? O preciso? “In realtà, non dirai falsa testimonianza” significa vivere come “figlio di Dio”.

Il Catechismo, “proibisce di falsificare la verità nei rapporti con gli altri”, ha ricordato Papa Francesco, che ha assicurato: dove c’è una bugia “non c’è amore, no può esserci amore. ” “Una persona parla con tutto ciò che è e ciò che fa”, ha sottolineato il Santo Padre. “Tutti noi siamo sempre in comunicazione. Viviamo tutti in comunicazione e siamo costantemente in equilibrio tra verità e menzogna “.

A volte ci giustifichiamo dicendo: “Ma ho detto quello che sentivo!” Sì, ma hai dato il tuo punto di vista, oppure: “Ho solo detto la verità!” – Ha detto Francisco. Forse, ma hai rivelato alcuni fatti personali o confidenziali. “Quanti pettegolezzi distruggono la comunione per l’intempestività o la mancanza di delicatezza!” “Stai attento!Non dimenticare: spettegolare è uccidere.” Avverte il Pontefice

“Chi fa gossip è un terrorista perché con la sua lingua lancia una bomba e poi diventa silenzioso, ma ciò che la bomba che ha lanciato distrugge la fama degli altri. Non dimenticare: spettegolare è uccidere. ”

Dopo aver riassunto il suo discorso in diverse lingue, il Santo Padre ha salutato in particolare i gruppi di fedeli presenti da ogni parte del mondo. L’udienza generale si è conclusa con il canto del Pater Noster e la benedizione apostolica.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

3 Commenti

Olga Maria il 17 novembre 2018 alle 2:46 pm.

Anche la Chiesa cattolica è gran bugiarda quando mente che l’Unione Consiliare sarebbe “sovetica” e non consiliare (o dei Consigli), nascondendo che era la democrazia socialista nella quale governava il popolo riunito dei Consigli; quando mente che il socialismo sarebbe comunismo mentre le teorie del comunismo fino ad oggi non sono completate e perciò il comunismo non è realizzabile appunto per assenza della base teorica; quando mentono che nell’Unione Consigliare sarebbe esistita tirannia o opressione; quando nasconde che i sacerdoti rusoparlanti offendono Maria e Dio col linguaggio osceno ed ingiurioso a causa delle false traduzioni cesaropapista (il cesaropapismo, ovvero ortodossia, nella variante rossiana “lode del diritto/della destra”, è il miscuglio tra il satanismo spirituale e il cristianesimo – guardarsi le dottrine).

Quando la Chiesa cattolica sostiene i medici della malasanità e i loro vaccini tramite i quali nella popolazione vengono diffuse infezioni e malattie a scopo di aumento di giro di denaro per le cure, partecipa nei reati penali e nelle menzogne. La medicina politico-commerciale, cioè convenzionale, è la medicina da Satana, non da Dio, è interessata solo a creare il giro di guadagno, non sa curare ma riduce le persone allo stato dei malati cronici e consumatori di sostanze farmacologiche e servizi. Dentro ai vaccini ci sono testi di bambini abortiti frullati (guardarsi inorotocollli tecnici di produzione dei vaccini e le schede tecniche dei vaccini). I produttori dei vaccini dichiarano ufficialmente che tutti i vaccini causano menengite, encefalite, epatite, paralisi e tante altre malattie (guardarsi schede tecniche) e in questa situazione il Papa fa dichiarazioni false politiche sul conto dell’ex Unione Consiliare e omette di provvedere con urgenza nella situazione dei vaccini i quali tra l’altro non sono state neanche studiate scientificamente ed oggi tanti bambini vaccinati si ammalano di morbillo per tante volte di seguito è i non vaccinati una volta sola (l infezione semplice e non dannosa è diventata ripetitiva e dannosa).

Il Papa durante il suo viaggio nei paesi baltici ha offeso le popolazioni affermando la delirante oscenità e menzogna che queste “avrebbero paura della Siberia”, ripetendo la psicopropaganda politica idiota del west. Prima di fare affermazioni il Papa ha dovere di controllare se corrispondono alla verità o no, ripetere le oscenità della psicopropaganda politica è vergognoso. Inoltre il Papa non si era preoccupato di fornire la traduzione dei suoi discorsi in lingua russa largamente diffusa nel Baltico da lunghi secoli, partecipando con ciò nella discriminazione e nel non rispetto degli estoni, latviani e lituani rusoparlanti, e provocando con ciò la netta divisione dei paesi e l’odio.

Rispondi

Marianna il 15 novembre 2018 alle 7:28 pm.

Amen

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.