Papa Francesco parla di abusi su minori, divorziati, preti sposati e IOR

Papa Francesco parla di abusi su minori, divorziati, preti sposati e IORSono stati tanti i temi toccati da Papa Francesco nell’incontro con i giornalisti tenutosi durante il viaggio di rientro a Roma dal Pellegrinaggio in Terra Santa 2014: dagli abusi sui minori, agli usi deviati dello IOR, agli scandali del Vaticano, fino al celibato dei sacerdoti, alla comunione ai divorziati e all’unità con gli ortodossi.

Nonostane i tre giorni pieni di appuntamenti, tra sabato scorso e lunedì, il Pontefice si è concesso a una lunga intervista di circa 50 minuti nel corso della quale ha chiarito, per esempio, che l’incontro con Peres e Abbas non sarà un tavolo di trattativa diplomatica ma un vero e proprio incontro di preghiera. Un momento di unità tra tre religioni differenti che riconoscono come Padre lo stesso Dio affinché Egli dia loro il dono della pace.

Allo stesso modo l’unità con gli ortodossi non è “un congresso di teologia“, ha chiarito il Vescovo di Roma: l’unità non si costruisce a tavolino ma è un percorso: “l’unità si fa nella strada, l’unità è un cammino” per questo Papa Francesco ha fatto completamente sue le parole del patriarca Atenagora rivolte al Papa Paolo VI: “Noi andiamo insieme, tranquilli, e tutti i teologi li mettiamo in un’isola, che discutano tra loro!“. Cattolici e Ortodossi devono “camminare insieme, pregare insieme, lavorare insieme“: a tal fine, proprio parlando di aiutarsi e lavorare assieme, il Santo Padre e Bartolomeo hanno gettato le fondamenta per un futuro lavoro comune sul tema dell’ecologia, argomento che preoccupa molto Patriarca e Bergoglio.

Allo stesso modo, un “segno di unità” sarebbe quello di unificare le date della Pasqua, che ancora oggi ortodossi e cattolici celebrano in date diverse: “Perché è un po’ ridicolo: ‘Ma dimmi, il tuo Cristo quando resuscita?’. ‘La settimana prossima’ – ha commentato il Pontefice – ‘Eh, il mio è resuscitato la scorsa’ … la data della Pasqua è un segno di unità!“.

Tra gli altri temi toccati da Papa Francesco, nuovamente quello del celibato sacerdotale, che “non è un dogma” ma una regola di vita che Bergoglio apprezza ma che non significa non se ne possa parlare, anche in considerazione che alcuni riti orientali della chiesa cattolica permettono il matrimonio dei sacerdoti.

Sullo IOR e sulla riforma della chiesa il Pontefice ha preannunciato che potranno anche esserci ulteriori scandali, in quanto “Siamo umani, peccatori tutti.” Il problema non sono gli scandali, ma fare in modo che non si ripetano in futuro, operando con “onestà e trasparenza“. Proprio per questo, ha commentato ulteriormente il Vescovo di Roma, sono stati chiusi centinaia di conti presso lo IOR intestati a persone che non ne avevano diritto. “Lo Ior – ha detto Papa Francesco – è per l’aiuto alla Chiesa“.

Altra grande riforma, cui sta lavorano Bergoglio, è quella sul divorzio: non si tratta di cambiare orientamento ma di “chiarire che i divorziati non sono scomunicati” ha detto il Pontefice perché “tante volte sono trattati da scomunicati“.

Se con i divorziati si apre dunque un orizzonte di speranza, per quanto riguarda gli abusi sui minori la chiusura del Pontefice è stata totale: abusare su un minore è come tradire il Corpo del Signore, “è come fare una Messa nera” e per questo ci sarà tolleranza zero e “non ci saranno figli di papà“, non esisteranno privilegiati tanto che lo stesso Bergoglio incontrerà prossimamente “sei o otto persone che hanno subito abusi, a Santa Marta“.

Infine, rispondendo a un giornalista che domandava se in futuro ipotizza un possibile rinuncia come quella operata da Papa Benedetto XVI, Bergoglio ha detto “Io farò quello che il Signore mi dirà di fare… Benedetto XVI ha aperto una porta, quella dei Papi emeriti… Io credo che un vescovo di Roma se sente che le forze vanno giù – ha quindi concluso – deve farsi le stesse domande che si è fatto Papa Benedetto“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

22 Commenti

Mario Giovanni Saddemi il 30 Maggio 2014 alle 10:39 am.

GRANDE Papa,GRANDE UOMO,Grazie per la comunione e l’integrazione dei divorziati nella Chiesa e Grazie perché ci sentivamo peggio degli emarginati…

Rispondi

girolama danna il 29 Maggio 2014 alle 10:36 pm.

Quanto amore trasmettono le parole di. Papa. Francesco!…..

Rispondi

girolama danna il 29 Maggio 2014 alle 10:30 pm.

Prego perché. Dio possa dare al.nostro caro. Papa. Francesco tanta forza e vigore x poterci consolare ascoltando, i suoi discorsi,le sue frasi le sue omelie il piu. Lungo tempo possibile.

Rispondi

Franca Garavaglia il 29 Maggio 2014 alle 5:19 pm.

l’Umanità, con le sue colpe, non merita un Papa così meraviglioso! Ma se Dio ce l’ha dato è perchè ci perdona e ci ama

Rispondi

vincentius il 30 Maggio 2014 alle 10:28 am.

CONCORDO CON LEI

Rispondi

José Manuel de Almeida il 28 Maggio 2014 alle 7:54 pm.

Me piace molto questo Papa Auguri e molta fortuna

Rispondi

Seidita Vincenza il 28 Maggio 2014 alle 6:24 pm.

io faccio parte della categoria divorziati vorrei tanto che Papa Francesco facesse qualcosa anche per me perchè soffro tantissimo a non partecipare al sacramento dell’Eucarestia per questo mi ero allontanata dalla casa del Padre ma grazie all’RNS vi sono ritornata pentita di aver tradito il mio Signore adesso non posso farne a meno di pregare, glorificare, amare, adorare ed invocare il mio Re Signore della mia vita solo che desidererei accostarmi al sacramento dell’Eucarestia ma se questo non è possibile pazienza offro ciò per la salvezza dei peccatori e per la pace nel mondo tvb Papa Francesco spero di ricevere una risposta grazie

Rispondi

Cristina Marangoni il 28 Maggio 2014 alle 7:02 am.

Gentili Utenti,
propongo un’ AVE MARIA al giorno perchè anche Papa Francesco non si dimetta e si apra la via all’ ANTICRISTO.

Rispondi

teresa massaccesi il 28 Maggio 2014 alle 3:15 pm.

Sono con ………la preghiera sia la grande candela. che tiene accesa la FEDE

Rispondi

patrizia pinna il 28 Maggio 2014 alle 3:56 am.

scusate chi ama Dio ama se stesso e tutti gli uomini , l’amore gli si vede nel viso che risplende

Rispondi

patrizia pinna il 28 Maggio 2014 alle 3:55 am.

chi ama Dio ma se stesso e tutti gli uomini, l’amore gli si vede nel viso che risplende .

Rispondi

Ana maria said il 28 Maggio 2014 alle 12:03 am.

Meu amado amigo fiq emocionada em te vr em terra santa diante a pedra onde foi colocado nosso Senhor Jesus apos a morte .Chorei de emoção foi como eu estivesse la. estarei rezando por ti em minhas orações .Abraços

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.