Pensiamo ai nostri martiri, a quelli di oggi, del 2015!

Pensiamo ai nostri martiri, a quelli di oggi, del 2015!

Il martirio di Giovanni, ricordato dalle Letture del giorno (Mc 6, 14-29) ha fatto riflettere a Papa Francesco su ben due elementi: il cammino di annientamento, di riduzione, che subisce ogni uomo che voglia seguire l’esempio di Gesù e i tanti martiri che ancora oggi vengo uccisi in tante parti del mondo da gente che odia Cristo.

In primo luogo, ha spiegato il Pontefice, la fine del Battista ci indica quella che è la fine di ogni cristiano che percorra il cammino di “purificazione” di Gesù: “il Grande, l’uomo più grande nato da donna“, ovvero Giovanni il Battista, muore “per il capriccio di una ballerina e per l’odio vendicativo di un’adultera” e “sotto l’autorità di un re mediocre, ubriaco e corrotto” il quale “diventa capace di una decisione“, quella di giudicare a morte il Battista “non perché il suo cuore sia stato convertito, ma perché il vino gli ha dato coraggio“.

Anche a Gesù non verrà risparmiato un differente destino: anche Egli verrà annientato e deriso morendo in Croce. “Nessuno ha la vita ‘comprata’. Anche noi, volendo o non volendo, andiamo sulla strada dell’annientamento esistenziale della vita – ha commentato il Santo Padre – e questo, almeno a me, fa pregare che questo annientamento assomigli il più possibile a Gesù Cristo, al suo annientamento“.

Il martirio del Battista chiama alla memoria, oggi, il martirio di tutti quei cristiani che sono morti per la fede, nei secoli trascorsi ma che continuano a morire per il proprio credo religioso soprattutto oggi. Morire per mano di chi crede in un Dio differente sembra qualcosa di medievale, eppure quanti martiri ci sono proprio oggi “uomini, donne, bambini che sono perseguitati, odiati, cacciati via dalle case, torturati, massacrati. – ha detto Francesco – E questa non è una cosa del passato: oggi succede questo. I nostri martiri, che finiscono la loro vita sotto l’autorità corrotta di gente che odia Gesù Cristo“.

Nella giornata di oggi, dunque, “ci farà bene pensare ai nostri martiri… Pensiamo a quelli di oggi! Del 2015“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

8 Commenti

carmen hernandez il 24 Giugno 2016 alle 7:01 pm.

LA RELIGIONE MUSSULMANA PROMETTE AI LORO MARTIRI SETTE VERGINI IN PARADISO, QUELLA CATTOLICA CRISTIANA PROMETTE AI LORO MARTIRI SEDERE A FIANCO DI DIO AMBEDUE LE RELIGIONI SONO CRIMINALI INVOGLIANDO I CREDULONI A MORIRE PER LA FEDE, TUTTE LE RELIGIONI DEL MONDO APPARTENGONO ALLA CIARLATANERIA E NON MERITANO UNA SOLA VITA UMANA.

Rispondi

teodora il 7 Febbraio 2015 alle 12:05 pm.

La tentazione è alla base di ogni male. Secondo la Bibbia, è cominciata così già da Adamo. Se Dio non libera l’umanità dalla tentazione, il male la farà sempre da padrone. E’ triste e disumano che ne siano vittime perfino i bambini, già con la strage degli innocenti.

Rispondi

Giulio Stoico il 6 Febbraio 2015 alle 10:20 pm.

Oggi l’omelia del Papa, sempre piena d’insegnamenti grazie allo Spirito Santo che è il Lui, ci ricorda il martirio dei tanti cristiani sparsi per il mondo, che subiscono in ogni angolo della terra, angherie, sopprusi, e via di seguito, io tra questi martiri aggiungerei, tutti quei bambini uccisi giornalmente nei vai posti del mondo in modo innocente, o per aborto o per fame o perchè usati come soldati, operai, per il mercato della pedofilia etc.Anche quelli che sono annegati in mare perchè cercavano di raggiungere nel nostro paese, per vivere una vita migliore, visto la povertà e tutte le guerre esistenti in questo momento.
I potenti sono sempre come Ponzio Pilato si lavano le mani come al tempo di Gesù quando il popolo spesso confuso scelse di crocifiggere Cristo il Santo, il Giusto, al posto di un ubriacone sfruttatore etc come Barabba. Dobbiamo noi cristiani mai scoraggiarci davanti a questi pericoli e continuare a dire al mondo che Gesù Cristo, Nato da Maria Nostra Madre è l’unico Signore amico alla quale noi crediamo, e che no ci deve far paura nessun matirio perchè come ci ricorda la Parola di Dio perchè siamo eredi di una miriadi di Santi e con loro un giorno saremo in cieli nuovi e terra Nuove dove dimoreremo co Lui Nostro Signore.

Rispondi

francesco il 6 Febbraio 2015 alle 7:45 pm.

meglio essere Giovanni Batista ,che stare in mezzo agli erode ,andiamo contro corrente cosi gli Erodiani non l’avranno vinta .anche la chiesa con i pastori dovrebbero fare ilBatista.

Rispondi

francesco il 6 Febbraio 2015 alle 7:39 pm.

oggi siamo tutti Giovanni batista veniamo decapitati ogni momento della nostra vita ,devi dire sempre quello che pensano gli altri.anche se sbagliato ai tuoi occhi ,il batista non ha fatto in tempo andare contro corrente perche’Erode e in noi tutti i giorni ,sta a noi cambiare erode .in tutti luoghi compreso la chiesa ,i pastori dovrebbero essere ogni giorno il Batista.

Rispondi

teodora il 7 Febbraio 2015 alle 8:40 pm.

Il mondo straripa di Erode. Io sono andata E VADO sempre contro “corrente”. Risultato: c’ho rimesso di salute, di tasca e HO PERSO UNA FIGLIA.
Le più grandi delusioni (non dico altro….), in ordine ad indifferenza e cupidigia, sono venute proprio dai “Pastori” clericali. Possibile che il Papa non riesca a fare pulizia?

Rispondi

Anna Maria Zumpano il 6 Febbraio 2015 alle 6:53 pm.

Veramente brutto periodo! Signore non abbandonarci! Ci hai mandato questo Papa meraviglioso, ascoltalo, esaudiscilo, fai che i suoi sforzi non siano vani! Rendici migliori, te ne prego.

Rispondi

antonio endolf il 6 Febbraio 2015 alle 4:46 pm.

leggendo la biografia dei Santi e Sante,mi viene da piangere per quello che hanno subito e fatto,certo i Diocleziani ,per esempio a S.Agnese piccolina di 14 anni ha fatto cose schifose etc tc.POI ,e mi sento molto meschino,peccatore e vedo la distanza di anni luce tra loro e me,mi sento inutile e non ho nepure 1% di essi.Poi parlare di Gesù o lo Spirito Santo o Dio Padre,mi viene la confusione tra loro e me l’infinità di purezza o bontà o misericordia e tante altre cose e me…come si fa a essere degno di essi??? e capisco anche ora che se un Santo intercede per te,Dio concede,perchè se lo meritano e Dio non dice no ai figli eroi spiritualmente. è vero anche che il Papa ha ragione dicendo che vi sono martiri o Santi di oggi 2015 ,che non si conoscono,esempio :anche se lontano S.Rita da Cascia,che non faceva cose altisonanti,invece è una Santa. così oggi vi sono altrettanto credo.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.