La pietà è il dono dello Spirito Santo che indica la nostra appartenza a Dio

Pieta dono dello Spirito Santo indica nostra appartenza a DioNella catechesi di oggi, mercoledì 4 giugno 2014, in Piazza San Pietro, durante l’Udienza Generale del mercoledì, Papa Francesco, continuando nella propria catechesi sui doni dello Spirito Santo, ha spiegato cosa è il dono della pietà, e cosa si intende per questa.

Questa parola, “pietà”, non possiede in questo caso il significato superficiale che a volte usiamo: non è essere dispiaciuti verso qualcuno. No, non ha questo significato.

La pietà, come dono dello Spirito Santo, si riferisce al nostro rapporto con Dio, al vero spirito religioso di fiducia filiale, che ci permette di pregare il Signore e di adorarlo con amore e semplicità, come un figlio che parla con suo padre. È sinonimo di amicizia con Dio, l’amicizia in cui Gesù ci ha introdotto, che cambia le nostre vite e ci riempie l’anima di gioia e di pace.

Questo è il dono dello Spirito Santo che ci fa vivere come veri figli di Dio, e ci conduce ad amare il prossimo e a riconoscere nel nostro prossimo un fratello. In questo senso, la pietà include la capacità di gioire con chi gioisce e piangere con quelli che piangono, di essere vicini a coloro che sono soli o angustiati, di correggere coloro che sbagliano, di confortare gli afflitti, di seguire e soccorrere i bisognosi.

Preghiamo affinché questo dono del suo Spirito superi le nostre paure e i nostri dubbi, e ci converta in testimoni coraggiosi del Vangelo.

Queridos hermanos y hermanas:

En la catequesis de hoy mencioné el don de la piedad. Esta palabra, “piedad”, no tiene aquí el sentido superficial con que a veces la utilizamos: tener lástima de alguien. No, no tiene ese sentido.

La piedad, como don del Espíritu Santo, se refiere más bien a nuestra relación con Dios, al auténtico espíritu religioso de confianza filial, que nos permite rezar y darle culto con amor y sencillez, como un hijo que habla con su padre. Es sinónimo de amistad con Dios, esa amistad en la que nos introdujo Jesús, y que cambia nuestra vida y nos llena el alma de alegría y de paz.

Este es el don del Espíritu Santo, que nos hace vivir como verdaderos hijos de Dios, nos lleva también a amar al prójimo y a reconocer en él a un hermano. En este sentido, la piedad incluye la capacidad de alegrarnos con los que están alegres y de llorar con quien llora, de acercarnos a quien se encuentra solo o angustiado, de corregir al que yerra, de consolar al afligido, de atender y socorrer a quien pasa necesidad.

Pidamos al Señor que este don de su Espíritu venza nuestros miedos y nuestras dudas, y nos convierta en testigos valerosos del Evangelio.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

8 Commenti

Nella il 5 Giugno 2014 alle 1:00 pm.

Sante parole Papa Francesco Si Dio ti ha mandato buon pastore a pascolare il suo gregge.” Mitezza e pietà grandi doni”.

Rispondi

Giuseppina il 5 Giugno 2014 alle 5:02 am.

La condizione che mi permette e m’introduce al dialogo con il Signore,e’ lo Spirito di Pietà.Senza e’ un dialogo sterile e puramente umano….solo umano.

Rispondi

Lucia il 5 Giugno 2014 alle 1:53 am.

Santo Padre grazie, sì, quanto è dolce, emozionante, essere pervasi da questa pietas, da questa ampiezza dell’anima che ci viene dal pregare il Signore e adorarlo con amore e semplicità. E come viene poi naturale provare amore per l’essere umano e accettarne le differenze quando riusciamo a superare i nostri limiti che tanto spesso si mettono in mezzo…Allo stesso modo, è così confortante per me parlare con me stessa e perdonarmi facendo buoni propositi, quando la mia reattività prende il sopravvento sul mio amore. Lo Spirito Santo è sempre con noi!

Rispondi

patrizia il 5 Giugno 2014 alle 9:25 am.

Grazie Lucia mi hai aiutato a comprendere meglio le parole del santo Padre

Rispondi

Lucia il 5 Giugno 2014 alle 9:13 pm.

Grazie a te Patrizia. Teniamoci un momento per mano, vuoi?

Rispondi

nilda pividori il 4 Giugno 2014 alle 10:26 pm.

Una oracion y Bendicion por este pais

Rispondi

giovanna portanova il 4 Giugno 2014 alle 8:25 pm.

Signore …insegnami a pregare affinché questo dono del tuo Spirito superi i miei mille dubbi, e che io senta il tuo abbraccio misericordioso ..amen

Rispondi

Giovanni il 4 Giugno 2014 alle 8:23 pm.

Come il Papa sottolinea, la pietà di Nostro Signore, non è la pietà intesa come commiserazione verso qualcuno, ma la partecipazione che ti fa condividere le gioie e i dolori con i fratelli, sentitamente.. Grazie Santo Padre.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.