Prepariamo la via del Signore e raddrizziamo i suoi sentieri

Prepariamo la via del Signore e raddrizziamo i suoi sentieri

Papa Francesco, durante la propsia riflessione all’ora dell’Angelus di oggi, invita i fedeli presenti in Piazza San Pietro a “lasciare le strade, comode ma fuorvianti, degli idoli di questo mondo“, per abbracciare la fede piena in Cristo che “non toglie la nostra libertà, ma ci dona la vera felicità“.

La riflessione del Santo Padre scaturisce dalle parole di Giovanni Battista «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!» (Mt 3,2): il Vescovo di Roma ha sottolineato come l’insegnamento di Gesù completi questo annuncio del Battista, rivelandoci che “Il regno di Dio è in mezzo a voi”. “Il regno di Dio è venuto, è arrivato, è in mezzo a voi”, ha proseguito Bergoglio, e con la nascita di Gesù commemoriamo proprio questo.

Tuttavia, ha proseguito il Papa, “cos’è questo regno di Dio, questo regno dei cieli?” Questi due termini che “sono sinonimi“, molto spesso ci inducono in errore. Difatti, “noi pensiamo subito a qualcosa che riguarda l’aldilà: la vita eterna. – ha detto Bergoglio – Certo, questo è vero, il regno di Dio si estenderà senza fine oltre la vita terrena, ma la bella notizia che Gesù ci porta – e che Giovanni anticipa – è che il regno di Dio non dobbiamo attenderlo nel futuro: si è avvicinato, in qualche modo è già presente e possiamo sperimentarne fin da ora la potenza spirituale“.

Questo è il messaggio centrale di ogni missione cristiana“: ognuno di noi è invitato a entrare far parte di questo regno, compiendo “un cambiamento nella nostra vita, cioè convertirci, convertirci ogni giorno, un passo avanti ogni giorno… Si tratta di lasciare le strade, comode ma fuorvianti, degli idoli di questo mondo: il successo a tutti i costi, il potere a scapito dei più deboli, la sete di ricchezze, il piacere a qualsiasi prezzo. – ha spiegato Papa Francesco – E di aprire invece la strada al Signore che viene: Egli non toglie la nostra libertà, ma ci dona la vera felicità. Con la nascita di Gesù a Betlemme, è Dio stesso che prende dimora in mezzo a noi per liberarci dall’egoismo, dal peccato e dalla corruzione, da questi atteggiamenti che sono del diavolo: cercare il successo a tutti i costi; cercare il potere a scapito dei più deboli; avere la sete di ricchezze e cercare il piacere a qualsiasi prezzo“.

In questo tempo di Avvento, lasciamoci guidare dall’esortazione del Battista: «Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!» – ha concluso il Vescovo di Roma – Noi prepariamo la via del Signore e raddrizziamo i suoi sentieri, quando esaminiamo la nostra coscienza, quando scrutiamo i nostri atteggiamenti, per cacciare via questi atteggiamenti peccaminosi che ho menzionato, che non sono da Dio: il successo a tutti i costi; il potere a scapito dei più deboli; la sete di ricchezze; il piacere a qualsiasi prezzo“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.