Riflessioni di Papa Francesco

Senza Maria non vi sarebbe stato Gesù Cristo

Senza Maria non vi sarebbe stato Gesù Cristo

Senza Maria non vi sarebbe stato Gesù Cristo

La riflessione mattutina di Papa Francesco, nella Cappella di Casa Santa Marta, è stata focalizzata sul ruolo di Maria e della Chiesa nel portare speranza ai cristiani: in occasione della ricorrenza della Beata Vergine Addolorata, il Pontefice ha detto che “senza Maria, non sarebbe stato Gesù Cristo; senza la Chiesa, non possiamo andare avanti“.

Entrambe queste donne, la Chiesa e Maria, sono madri per i cristiani: Maria “la nuova Eva, come lo stesso Paolo la chiama, partecipa di questa strada del Figlio: imparò, soffrì e obbedì. E diventa Madre” essendo unta dallo stesso Cristo, sulla croce, come Madre di tutti i cristiani nel momento in cui Gesù «disse al discepolo: “Ecco la tua madre”!» (Gv 19,27).

Allo stesso modo “anche la Chiesa è Madre e anche la Chiesa, quando fa la medesima strada di Gesù e di Maria, è unta Madre – ha detto il Santo Padre – la strada della sofferenza, la strade della obbedienza e quando ha quell’atteggiamento di imparare continuamente il cammino del Signore“.

E quale è questo cammino del Signore? Ha spiegato Bergoglio che “Gesù è venuto al mondo per imparare a essere uomo, ed essendo uomo, camminare con gli uomini“. Ma non solo, Gesù “è venuto al mondo per obbedire, e ha obbedito. – ha aggiunto – Ma questa obbedienza l’ha imparata dalla sofferenza“.

Gesù completa la promessa di Adamo: “Adamo è uscito dal Paradiso con una promessa, la promessa che è andata avanti per tanti secoli. – ha quindi spiegato il Vescovo di Roma – Oggi, con questa obbedienza, con questo umiliarsi, con questo annientare se stesso, di Gesù, quella promessa diventa speranza. E il popolo di Dio cammina con una speranza che è certa“.

E questa è anche la nostra speranza. Noi non siamo orfani, abbiamo Madri…due donne – Maria e la Chiesa – che portano avanti la speranza che è Cristo, ci danno Cristo, generano Cristo in noi. Senza Maria, non sarebbe stato Gesù Cristo; senza la Chiesa, non possiamo andare avanti“.

Taggato , ,

Informazioni su Redazione

11 pensieri su “Senza Maria non vi sarebbe stato Gesù Cristo

  1. Cosa sarebbe questo mondo se non ci fosse Cristo? Ci ostiniamo a tradirlo, a rinnegarlo. Non è Lui che non viene a noi, siamo noi che non apriamo l’orecchio e non capiamo che Lui c’è e non ci tradirà mai. Il Suo Amore e’ gratuito. Lui ci perdona sempre e non si stanca di farlo. Il Signore ci ama così come siamo. Mettiamoci la faccia, testimoniamo i segni che ha fatto nella nostra vita. Testimoniamo al prossimo il Suo Amore con fatti concreti che ha messo nella nostra storia. Ed accettiamo la nostra storia. Il Signore e’ vivo e vero in mezzo a noi.

  2. MARIA SANTISSIMA , ESEMPIO DI DONNA, DI MADRE…, DI AMICA CONSOLATRICE DELLA SOFFERENZA, VOLGI AL MONDO IL TUO SGUARDO MISERICORDIOSO…, PREGA DIO PER NOI…E AIUTA ANCHE GLI ALTRI POPOLI CHE STANNO SOFFRENDO MA AMANO DIO.., TU CHE SEI LA PRESCELTA DA DIO, AMEN.

  3. Caro Santo Padre preghi per me che io prego per a Lei, e uniti nella fede vinceremo le angoscia del cuore. Preghiamo la Nostra Madre Celeste affinché sempre ci guidi e ci protegga.

  4. Caro Francesco ricordo l’umile risposta che Maria diede all’Angelo Gabriele e fu “ecco si compia in me secondo la tua parola”. Ancora oggi Maria ci presenta a noi, e particolarmente Ella ha sede nel mio povero cuore, per il semplice che, anch’io ho detto “si a Lei”. Ora cari amici aprite il cuore a Maria, Ella vi travolgerà dell’amore di suo figlio Gesù. Lasciatevi amare da Lei, non vi deluderà mai, Maria è “l’assicurazione sulla vita” che alla fine della tua vita terrena, sarai ricompensato con la VITA ETERNA. Però io, e tutti voi che credete in Maria, dobbiamo essergli fedeli, non solo con le parole, ma, soprattutto con i fatti. Attenzione non si può barare con Lei, per il semplice motivo che, conosce il nostro pensiero prima che noi lo formuliamo. La nostra Madre la Chiesa, oltre che dobbiamo frequentarla devotamente, dobbiamo pregare soprattutto per i non credenti, cioè per i lontani, quelli che dicono “io sono più credente di chi va in Chiesa”? Chi dice a se stesso questa definizione da ipocrita credente, e mente a se stesso, oltre che, a chi lo ascolta, questa vana risposta. Bisogna avere fede come Gesù disse: essere credenti è come dire ad una montagna spostati da dove ti trovi ora, e collocati dove voi volete, ed essa vi ascolterà, e si sposterà. Questa è la fede che vuole Gesù; non servirebbe a nulla vedere che una montagna si trasloca; ma quella metafora serve per farci capire che, noi dobbiamo credere in Gesù, con tutto il cuore, con tutta la nostra anima, con tutta la nostra mente. Ecco semplicemente cosa vuole da noi Gesù, che lo amiamo come Lui ci ha amati. Termino col dire bisogna avere fede, speranza, e carità. Ciao a presto

  5. Maria ,rendi i cuori puri ,illumina i potenti , insegnaci l’umiltà per affiancarti nel nostro cammino di fede,proteggici dal male ed aiutaci a perdonare.Amen

  6. Maria madre nostra e’ il cardine che completa il mistero di Dio fatto uomo per noi. Dio nasce da una donna per unificarsi al genere umano, così peccatore da non riconoscerlo. Ma aggiungo Dio ha misericordia di ognuno di noi, perche’ ci conosce e scruta i nostri cuori per salvarci uno per uno. Maria Madre della Santa chiesa e’ la via, Dio Padre il Pastore e noi le pecore. Affidiamoci alla Nostra Madre per un essere trovati degni e vedere il volto del suo amatissimo Figlio. Preghi Santo Padre per me e tutti insieme affinché le armi e L’odio venga estirpato dai cuori. E il sorriso della Nostra Mamma celeste splenda e rischiari sopra la notte. Buona notte.

  7. Caro Santo Padre, è giusto sostenere che la grandezza di Maria sta solo nell’aver donato il Figlio, perchè, per quanto riguarda il momento dell’Annunciazione e della Sua accettazione… “tanto aveva Giuseppe che l’avrebbe protetta”e poi che “tanto quando Dio fa le cose, è Lui stasso a portarle avanti!”
    Se è così, allora non ci ho capito proprio niente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.