Udienza Generale 26 novembre 2014

Udienza Generale 26 novembre 2014

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

9 Commenti

Angela Monaco il 18 Dicembre 2014 alle 4:42 pm.

Tanti auguri a Papa Francesco.

Rispondi

Angela Monaco il 16 Dicembre 2014 alle 12:32 am.

Papa Francesco è speciale!!!Avrei tanto voluto stringere la sua mano quando sono andata a Roma, ma non è stato possibile.Che Dio lo benedica!

Rispondi

Victor Romo il 27 Novembre 2014 alle 3:22 pm.

Felicidades Santo Padre y gracias por sus bendiones

Rispondi

Claudia il 26 Novembre 2014 alle 6:48 pm.

Come sempre Caro Papa Francesco, le tue parole sono Sante e Giuste.
Grazie, per tutto quello che con amorevole Pazienza e Misericordia fai per noi.
La preghiera per te è assicurata.
Buon viaggio!!!
DIOS TE BENDIGA Y LA VIRGEN TE CUIDE
TVTB

Rispondi

sara il 26 Novembre 2014 alle 4:32 pm.

Sono d’accordo con Santo Padre se si conoscesse la Chiesa la Madre Chiesa è un dono meraviglioso, ma ci vorrebbe Santi sacerdoti o religiose con una certa consapevolezza , che c’è la spieghi, come il Santo Padre c’è lo sta spiegando.
Mi ha colpito 2 cose, che poi me lo immaginavo ed è l’ argomento che avevo già trattato in questi giorni, giusto di ciò che ha detto Santo Padre è stato una conferma per me, del fatto del Paradiso non si tratta un luogo, ma di un stato d’animo che noi trapassiamo, cioè se ci sentiamo in pace con noi stessi.
Per arrivare a questo ci vuole una trasformazione un lavoro con noi stessi cercando Cristo in noi e in effetti LUI è lì che non aspetta altro che gli apriamo la porta.
Ora non sono in grado di spiegarvi in che maniera avvenga l’ incontro con Gesù, perchè in alcuni casi arriva come un fulmine al cielo sereno, come è successo con me e a tanti altri Santi e in altri casi arriva in modo più silente graduale, che a un certo punto la persona si vede cambiata. Però può capitare, e , lo posso dire ed è un cammino meraviglioso. Ma penso che la base di tutto sta il bisogno di avere una svolta , anche talvolta accompagnata dalla rassegnazione di non vedere uno sbocco, in pratica ci sono cose che agiscono in noi inconsapevoli e non è tanto perchè si dica Signore , Signore ecco che LUI appare. Credo che ci sia diversi fattori, almeno dalle testimonianze che mi sono precedute , che l’incontro con Cristo non è per tutti uguali.
Una delle possibilità può essere anche dal fatto di sentirsi spinti alla ricerca nelle parole del Vangelo , è per questo in questo caso dico avere una buona guida Spirituale , che può essere un buon sacerdote o un laico che ha una buona esperienza Spirituale sulle spalle.
Comunque quando si ha l’incontro con Gesù Cristo vi posso assicurare non ci si può sbagliare è inconfondibile.
E una volta che accade questo il cammino diventa più facile, non senza tentazioni, ma si possono superare basta ricordarsi far memoria che Gesù è accanto, pronto ad aiutarci. Una volta avuto l’ incontro hai la certezza che Gesù c’è, non è più un affidarsi di ciò che ci hanno tramandato alla loro maniera i nostri avi.
Ecco perchè papa Francesco insiste nel dire o sei con Cristo per cui avviene la trasformazione o sei senza Cristo che quando si va al di là trovi nulla, il vuoto, il buio che può essere il nostro inferno.
Al quanto riguardo dei sacerdoti e religiose Santi o meno, penso che la loro intenzione iniziale è di voler fare qualcosa di buono, però strada facendo ci si può incappare nelle tentazioni, che il papa Francesco nei giorni scorsi fece presente, nella superbia sentirsi padroni di un regno eccetera e così facendo chiudono la porta a Cristo e di non sapere cosa hanno studiato, per cui una lettera morta e diventano dei funzionari senza Cristo, come dice papa Francesco. E non possono trasmettere niente e chi ci incappa in mezzo ne rimarrà deluso salvo che una persona non avesse fatto un esperienza di incontro e sa di poter andare avanti comunque condividendo la propria esperienza con altri, essendo umili , facendo dei confronti e così ci si aiuta con i uni e con altri e solo così che si cresce nella Chiesa e scoprirne le meraviglie che Essa offre.
Confrontarsi non significa solo a parole, ma che la Parola diventa Vita , cioè con i Fatti. Se mettiamo in pratica la Parola diamo il senso, cioè Vita ed è ciò che si trasmette e l’altro può percepire il messaggio.
Infatti possiamo dire le stesse cose in apparenza , ma non ne troviamo la sostanza, perchè manca il vissuto. Quando una persona vive la Parola , come fa papa Francesco, lo si percepisce dentro di noi, solo se la persona è disposta di accogliere e non come facevano i scribi e farisei con Gesù che volevano trovarlo un cavillo per darle contro , perchè è ovvio le porte sono chiuse in questo caso. Al di là di questo al quanto uno avesse porte aperte, si percepisce di quello che dice uno , anche se non si è in grado di comprendere tutto di ciò che dice, si sente se è reale o meno. E magari tante cose non si comprende subito, ma lo si capirà nel tempo.
Ne so qualcosa, ci sono cose che ne avevo sentito anche di più di 30 anni fa e ne ho fatto memoria e le ho capito solo adesso.
Infatti quando ti trasmettono la Parola viva ti resta dentro e lo si può scoprire anche dopo anni.
Ero partita di scrivere poca cosa e non pensavo di dilungare, per me queste righe mi è servito di tirare fuori ciò che sento e guardarlo in faccia e tutto ciò mi serve per la mia crescita Spirituale e chiedo scusa se suscito la sensibilità di qualcuno.
La mia intenzione è solo quello di impegnarmi con il Cristo con il Suo aiuto, come l’acqua che zampilla, nonostante i difetti e errori che posso fare.
Sia il papa e il mio parroco dice:- il Signore non guarderà i nostri peccati , ma di ciò che abbiamo fatto di buono… –
Perciò vado alla ricerca con fiducia di ciò che è buono , per cui possa costruire! Che DIO ci assista! buona serata!

Rispondi

Felix Yegros il 26 Novembre 2014 alle 1:26 pm.

BUENOS DIAS…!!! Los saludos atte. desde CORRIENTES Arg. Al santo PADRE FRANCISCO quisiera pedirle una bendicion en especial por mi salud…. y mi familias. Siempre los sigo. Un fuerte abrazos y saludos. Desde ya muchas gracias

Rispondi

michele vittadello il 26 Novembre 2014 alle 9:37 am.

Santo padre io e la mia compagna stiamo aspettanto da due anni e 1/2 l’annullamento del suo matrimonio perche’ vogliamo sposarci critianamente, solo in chiesa, non in comune. Siamo cinquatenni e voglamo fare la scielta di vita guista e cristiana. Ci puoi aiutare Papa Francesco ? Il mio recapito tel. 347 1994412 grazie per l’eternita`abbiamo bisogno di pace e di sentirci amati. Grazie grazie dak profondo del nostro cuore

Rispondi

Manuela Grandi il 24 Novembre 2014 alle 10:15 pm.

Buonasera, chiedo, a nome della Scuola dell’Infanzia parrocchiale San Giuseppe di ricevere newsletter delle riflessioni quotidiane di Papa Francesco. Ringrazio e saluto cordialmente Manuela

Rispondi

angela caterina il 24 Novembre 2014 alle 9:28 pm.

Per favore come posso fare xavere un appuntamento con Papa Francesco?
per favore fatemi sapere.
Grazie di cuore.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.