Preghiera e silenzio ci permettono di uscire dal tunnel

Preghiera e silenzio ci permettono di uscire dal tunnel

Silenzio e preghiera sono la ricetta che permette di superare la desolazione spirituale che ci può tentare nei momenti più difficili della nostra vita: è questo il centro della riflessione di Papa Francesco durante la omelia di oggi. Prendendo spunto dalla Prima lettura (Gb 3,1-3.11-17.20-23) del giorno, Bergoglio ha sottolineato come “la desolazione spirituale è una cosa che accade a tutti noi“. Nessun cristiano è immune ad essa, anche se ovviamente “può essere più forte, più debole“. Ma cosa è la desolazione spirituale? Continua »

Share Button

Perché noi siamo stati perdonati, dobbiamo perdonare.

perdonare Continua »

Share Button

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d'oggi

Commentando la parabola di Lazzaro ed il ricco Epulone, contenuta nel Vangelo di Luca, Papa Francesco, durante la propria omelia, ha sottolineato come questo brano evangelico non solo ci aiuti a “capire cosa vuol dire amare“, ma soprattutto ci insegna “ad evitare alcuni rischi“. Continua »

Share Button

Il Dio della speranza si annuncia vivendo il Vangelo della carità

Il Dio della speranza si annuncia vivendo il Vangelo della carità

Dopo tre giorni di attività ed incontri, infine il Giubileo dei Catechisti è giunto al suo culmine con la Santa Messa celebrata in Piazza San Pietro oggi, ultima domenica di Settembre, da Papa Francesco. Durante la propria omelia il Santo Padre ha ricordato come lo stesso apostolo Paolo, nella seconda Lettura, rivolgendosi a Timoteo, e a noi tutti, sottolinei che il cristiano non deve mai perdere di vista “ciò che è essenziale per la fede“, ovvero che “il Signore Gesù è risorto, il Signore Gesù ti ama, per te ha dato la sua vita; risorto e vivo, ti sta accanto e ti attende ogni giorno“. Continua »

Share Button

Santa Messa per il Giubileo dei Catechisti

giubileo-dei-catechisti Continua »

Share Button

Perdono, amore e rispetto del prossimo, anche se è differente

Perdono, amore e rispetto del prossimo, anche se è differente

Con viva commozione incontro voi, che soffrite nel vostro corpo o nel vostro animo perché, una sera di festa, la violenza vi ha colpito ciecamente, voi o uno dei vostri cari, senza badare all’origine o alla religione“: con queste parole Papa Francesco ha iniziato il proprio discorso ai familiari delle vittime dell’attentato di Nizza del 14 luglio 2016. Continua »

Share Button

Pace è Perdono, Accoglienza, Collaborazione, Educazione

Pace è Perdono, Accoglienza, Collaborazione, Educazione

Nella giornata di oggi ritorniamo all’incontro di Assisi, tenutosi lo scorso 20 settembre 2016, per ripercorrere la meditazione di Papa Francesco rivolta ai rappresentanti delle Chiese, delle Comunità cristiane e delle Religioni. Il tema dell’incontro era il cammino comune verso la pace, anelito dell’umanita di fronte alla quale nessun uomo di buona volontà può rimanere indifferente. Continua »

Share Button

Ma non dimenticatevi di questo: misericordia e dono; perdono e dono.

video1 Continua »

Share Button