Affidarsi a Dio con la preghiera per combattere l’inquietudine

La Catechesi sulla preghiera prosegue questo mercoledì all’Udienza Generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, dove Papa Francesco ha dedicato le sue riflessioni a  La Vergine Maria donna orante.

Una Maria che ha sempre pregato, fin da ragazza, che “non dirige autonomamente la sua vita: aspetta che Dio prenda le redini del suo cammino e la guidi dove Egli vuole.”

Dalla prima chiamata attraverso l’arcangelo Gabriele che le annuncia la sua missione e a cui lei risponde con un semplice ” eccomi ” dando prova di grande umiltà.

Ed è questo il modo di pregare, fa notare il Pontefice, ” Non c’è modo migliore di pregare che mettersi come Maria in un atteggiamento di apertura, di cuore aperto a Dio: “Signore, quello che Tu vuoi, quando Tu vuoi e come Tu vuoi”. Cioè, il cuore aperto alla volontà di Dio. E Dio sempre risponde. ”

La disponibilità del cuore di mettersi nelle mani di Dio poiché “ siamo inquieti, sempre vogliamo le cose prima di chiederle e le vogliamo subito. Questa inquietudine ci fa male, e la preghiera sa ammansire l’inquietudine, sa trasformarla in disponibilità. Quando sono inquieto, prego e la preghiera mi apre il cuore e mi fa disponibile alla volontà di Dio. ”

La strada per stare bene è questa, affidarci al Padre “ ogni giorno donato da Dio è una chiamata, allora allarghiamo il cuore e accogliamo tutto. Si impara a dire: “Quello che Tu vuoi, Signore. Promettimi solo che sarai presente ad ogni passo del mio cammino. ”

E anche Maria si affida totalmente alla volontà del Signore “ è aperta alla voce di Dio che guida il suo cuore, che guida i suoi passi là dove c’è bisogno della sua presenza. Presenza silenziosa di madre e di discepola” tanto che leggendo il Vangelo “ notiamo che ella sembra qualche volta scomparire, per poi riaffiorare nei momenti cruciali. ”

E tutti dovremmo prendere esempio da lei e cercare di assomigliarle “Con il cuore aperto alla Parola di Dio, con il cuore silenzioso, con il cuore obbediente, con il cuore che sa ricevere la Parola di Dio e la lascia crescere come un seme del bene della Chiesa .”

Share Button

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.