Tendere la mano ai poveri e fare del bene sono le missioni del cristiano

Oggi all’Angelus in Piazza San Pietro per la penultima domenica dell’anno liturgico papa Francesco ricorda che è la Giornata dei Poveri.

E lo fa con la parabola dei talenti raccontata nel Vangelo di Matteo 25, 14-30, che parla del padrone che affida i suoi talenti (i soldi dell’epoca) a tre dei suoi servi poiché lui deve partire per un lungo viaggio.

Al primo affida cinque talenti, al secondo due, al terzo uno. Gesù specifica che la distribuzione è fatta secondo le capacità di ciascuno spiega Francesco, esattamente come fa il Signore con tutti noi: ci conosce bene, sa che non siamo uguali e non vuole privilegiare nessuno a scapito degli altri, ma affida a ciascuno un capitale commisurato alle capacità.

Ma il comportamento dei servi è molto diverso, perché al ritorno del padrone mentre i primi due si sono dati da fare raddoppiando la somma ricevendo così lodi e festeggiamenti, il terzo per paura dei ladri aveva sotterrato il suo talento.

E per giustificare la sua pigrizia accusa il padrone di essere troppo duro Ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra: ecco ciò che è tuo. ”

Ed è quello che facciamo noi, soprattutto i cristiani, continua a illustrare il Pontefice, Tutti abbiamo ricevuto da Dio un patrimonio come esseri umani, una ricchezza umana, qualunque sia. […] Questi doni bisogna utilizzarli per operare il bene. ”

E’ questa la missione dei veri cristiani, fare del bene, perchè è sbagliato pensare che essere un buon cristiano significhi solo non fare del male.”

Dobbiamo fare del bene, uscire da noi stessi e guardare coloro che hanno più bisogno.

I poveri, che oggi sono troppi. E’ Gesù che ci ha insegnato a parlare ai poveri, è Gesù che è venuto per i poveri. Tendi la tua mano al povero. Hai ricevuto tante cose, e tu lasci che tuo fratello, tua sorella muoia di fame? ”

Fate del bene.

Share Button

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.