Cordoglio di Papa Francesco per l’incidente ferroviario in Puglia

Cordoglio di Papa Francesco per l'incidente ferroviario in Puglia

Papa Francesco, in un messaggio inviato all’arcivescovo di Bari-Bitonto ha garantito le sue preghiere per le vittime dell’incidente ferroviario avvenuto in Puglia: il Santo Padre nel matenersi informato sugli sviluppi della vicenza prega per tutte le vittime e per i loro familiari.

Il messaggio, firmato dal Cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato del Papa, e inviato a nome del Papa stesso, comunica come Bergoglio, “appresa la notizia del grave incidente ferroviario avvenuto sulla linea Corato-Andria, nel quale hanno perso la vita numerose persone” abbia voluto immediata mente esprimere “la sua sentita e cordiale partecipazione al dolore che colpisce tante famiglie”.

A tal fine invita l’arcivescovo di Bari-Bitonto a rendere pubblico il messaggio di cordoglio di Papa Francesco per le vittime dell’incidente ferroviario avvenuto in Puglia e, al contempo, “assicura fervide preghiere di suffragio per quanti sono tragicamente morti“.

Il Papa, infine, “invoca dal Signore per i feriti una pronta guarigione“, continua il telegramma e “affida alla materna protezione della Vergine Maria quanti sono colpiti dal drammatico lutto ed invia la confortatrice benedizione apostolica“.

Al momento il bilancio dell’incidente ferroviario tra Andria e Corato conta almeno 25 morti e una cinquantina di feriti: si tratta però di un dato provvisorio che putroppo si ritiene destinato a crescere. Lo scontro, avvenuto a una velocità di circa 100km/h per ogni convoglio, ha completamente disintegrato le prime carrozze dei due convogli.

Purtroppo, non trattandosi di un aereo, non vi è una lista dei passeggeri per mezzo della quale si possa stimare quante persone erano presenti in quei vagoni né tantomeno i nomi delle persone in causa.

 

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

8 Commenti

attilio il 14 Luglio 2016 alle 2:22 pm.

Grazie del cordoglio Papa Francesco!!!
Carissima eminenza, la ringraziamo di cuore, perla sua partecipazione al dolore, che ha colpito tutti, noi della pugliesi, la invitiamo a prendere parte, sll ultimo
saluto, che si terrà nella giornata di sabato.
Per ridare + sicurezza, speranza, spirito, fede, alle famiglie, amici, colleghi, coinvolti, nel dolore.
Grazie di cuore, anticipato per la collaborazione Papa francesco!!!

Rispondi

Luigi c. il 14 Luglio 2016 alle 4:16 am.

Caro Francesco qui di cordogluo in cordoglio l italia ne ha piene le fosse ma se fosse un grande paese pieno di risorse naturali e umane stastisticamente si potrebbe inserirlo tra i primi o gli ultimi dipende solo da che parte lo politica la si guarda cosi inveisco che siano.morti in un treno di serie C tanti pedolari a basso salario portando disperazione e sconforto a tante.famiglie dove non e’ possibile che su un unico binario sia permesso a due treni di viaggiare in.senso contrario per scontrarsi.
Ma spero che i viaggiatori uccisi siano coperti da assicurazione ragguardevole sul risarcimento dei danni morali ed economici alle famiglie dei pendolari a basso salario poiche’ dopo la tragedia materialmente la politica del uomo sui treni di serie c non ha di meglio per farsi perdonare sul errore tecnico umano

Rispondi

Isabella il 13 Luglio 2016 alle 9:05 pm.

***Ciao..***una bella serata per te***fresca e bella!Questo e’ il mio ciao senza mano…no,non e’ vero,che bugiarda! Le uso tutte e due per scrivere sulla tastiera!E’ un ciao senza abbraccio e senza baci,ma non lo aspetto di meno,addirittura me lo conservo, come la cosa piu’ cara…. Non sono decisamente una bionica di ferro ahah sai!! Oggi il mio corpo che inavvertitamente maltratto, come un’ ingrata, s’e’ proprio vendicato..Fermati !! Mi hai stufato,mi ha detto,senza complimenti…poi pero abbiamo fatto pace e gli ho dato il riposo che mi ha chiesto. Adesso e’ sera e la mia campana sta per suonare…..appena la sento faccio clic,quelli sono i baci di mia Madre,da me a te****
DIO e’ con te*********************************************
Isabella

Rispondi

Luigi c. il 13 Luglio 2016 alle 8:18 pm.

Caro Francesco qui di cordogluo in cordoglio l italia ne ha piene le fosse ma se fosse un grande paese pieno di risorse naturali e umane stastisticamente si potrebbe inserirlo tra i primi o gli ultimi dipende solo da che parte lo guarda la politica cosi inveisco che siano.morti in un treno di serie C tanti pedolari a basso salario portando disperazione e sconforto a tante loro.famiglie dove non e’ possibile che in binario unico sia permesso a due treni di viaggiare in.senso contrario per scontrarsi.
Ma spero che i viaggiatori uccisi siano coperti da assicurazione ragguardevole sul risarcimento dei danni morali ed economici alle famiglie poiche’ dopo la tragedia materialmente l ‘ uomo non ha di meglio per farsi perdonare

Rispondi

Celia Iniesta il 13 Luglio 2016 alle 10:26 am.

Buenos días, Padre.

Que fatalidad, Que Dios los tenga en su Gloria, mucho ánimo , en estos momentos de dolor. Lo siento mucho.

Celia

Rispondi

Isabella il 13 Luglio 2016 alle 10:21 am.

***Grazie…***Buona giornata avviata!!! Nonostante il male,il veleno quotidiano alla speranza di tutti. Certo..!! Buona giornata,bellissima!!!Per te* Sai,pensavo ad una tecnica esercitata e profiqua,del male nel mondo. E’ l’attacco sistematico alla speranza del singolo e collettiva,che da’ conseguenze. La prima,che e’ poi un inizio della sua brutta vittoria,e’ l’indebolimento degli ideali,dei progetti che diventano vita,e vita nella gratitudine.Questo psicologicamente ,porta i piu’,a fare del compromesso uno stile per vivere..e perche’ questo,mi sono chiesta?Perche’ il primo e piu’ grande(e doloroso)compromesso,e’ dentro il cuore, che non lotta per vere gioie,che e’ “inutile” sperare!E’ il primo di un corollario di compromessi. IL dolore che non e’ offerto a DIO,non irrobustisce,anzi, fa il contrario…quante volte l’ho visto!Anche la cattiveria,viene da li’,perche’ nessuno ci nasce,cattivo. Per questo,non i tristoni,ma i diffusori di speranza,che comunicano che e’ divino, cercare la gioia,sono i piu’ bastonati…..Sto meglio se ti parlo, perche’ mi consento di esercitare,come una forza di gravita’,con te…io lo spero!..Stai bene,stai bene,e’ una raccomandazione che non e’ mai,mai eccessiva. E la mia non e’ solo una raccomandazione,e’ di piu’,cosi’ tanto di piu’, che chi non vuole questo per te,mi ammazzerebbe se potesse…ahah . Quindi..Sii feliceeee.. ti porto l’acqua..se hai sete..perche’DIO e’ anche in me…perche’ amo.
Lo Spirito Santo ti abbracci**************
Isabella

Rispondi

Borel Fasanella il 13 Luglio 2016 alle 7:19 am.

Che Dio riceva nel Cello ,nel Paradiso tutti personne che anno trovato la morte In cueste tràgico incidente ferroviairo d’hieri & Che tutti angeli poteve dare pace & riposo a tutti le victime.Amèn!

Per tutti LE famiglie che anno perso molti essere poi trovare la Misericordia & Compassione della nostra parte, a traverso de pregrheire & dopo nostre empatía& solidarità .Amèn!

Rispondi

Ivana Barbonetti il 13 Luglio 2016 alle 6:46 am.

Uniamoci in preghiera con il Santo Padre, Dio ci ascoltera’, pace a chi e’ morto, conforto a chi e’ vivo.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.