Gesù si é fatto uomo per guarire da dentro i nostri mali

papa francescoLa libertà é il tratto distintivo del cristiano. Essa é il frutto della riconciliazione con il Padre che si é compiuta grazie a Gesù, il quale si é fatto carico dei nostri peccati fino a divenire egli stesso peccato in tal modo salvandoci. E’ questo il miracolo più grande compiuto da Gesù: essersi fatto uomo per guarirci da dentro.

Tutto il vissuto terreno di Gesù, raccontato dai vangeli, é una storia di guarigione. Una guarigione che tuttavia non é solo fisica ma é interiore. E’ l’anima ad essere guarita. Perdonando i peccati Gesù guariva l’anima delle persone e questa era la sua missione: ri-creare il mondo.

Gesù — ci spiega Papa Francesco — questo lo fa non con parole, non con gesti, non camminando sulla strada, no! Lo fa con la sua carne. È proprio lui, Dio, che diventa uno di noi, uomo, per guarirci da dentro”.

E grazie a questo suo diventare uomo per guarirci Gesù ci rende figli di Dio e ci dona la libertà. Gesù ci libera dalla schiavitù del peccato, questa é la libertà che Egli ci dona.

“Ci fa figli, con la libertà dei figli. Per questo che ha fatto Gesù noi possiamo dire: ’Padre’. Al contrario, mai avremmo potuto dire questo: ’Padre!’. E dire ’Padre’ con un atteggiamento tanto buono e tanto bello, con libertà! Questo è il grande miracolo di Gesù.” riflette il Vescovo di Roma.

Gesù ci apre le porte della casa del Padre, possiamo ora entrare come dei figli, liberi con il coraggio proprio di un figlio. E’ proprio questa libertà che é la radice del coraggio del cristiano,amare il Padre e sapere di essere amati dal Padre.

Ci farà bene pensare a questo e pensare che è tanto bello essere figlio, è tanto bella questa libertà dei figli, perché il figlio è a casa e Gesù ci ha aperto le porte di casa… Noi adesso siamo a casa!“.
Written by Luca Roncolato

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

2 Commenti

magda mastrangelo il 7 Luglio 2013 alle 7:46 pm.

papa Francesco piace a tutti quelli che operano il bene, agli oppressi dalle ingiustizie del Sistema. Piace anche al Potere perchè Papa Francesco calma le “masse” con il suo esempio ed il suo incoraggiamento a farcela e a non deprimersi ma anche a non ribellarsi. Vorrei parlargli. Vorrei avere un incoraggiamento personale per sopportare il dolore che mi dilania il cuore perchè c’è chi mi impedisce di parlare con la mia nipotina Valentina e con chi allontana questo essere umano che ha bisogno della mamma da mia figlia. Vorrei chiedere aiuto a Papa Bergoglio affinchè la mia nipotina possa parlare e vedere liberamente la sua mamma e i suoi nonni materni. Grazie se potrete fare qualcosa .

Rispondi

alberto monticelli il 7 Luglio 2013 alle 11:02 am.

Gesù, ideale e reale essenza, con un atto di pentimento ha tradito la spada, la rivoluzione armata e dalla scelta, dente per dente, è stato elevato da Barabba. Gesù è stato consegnato alla Croce per intraprendere ed esaltare il viaggio della catarsi attraverso il perdono e il perdono non è una fuga. Il perdono è perdono solo se la comprensione e reciproca, se avviene condivisione. Il perdono è perdono storico, solo se i Cattolici si convertono al Cristianesimo, ma di una conversione vera, duratura, trasformativa del profondo nel tempo del clero libertino e dei loro (nella gran parte) vili servi. Carissimo Bergoglio, da questo moritoio marginale Ti sarò spiritualmente sempre vicino, ma Ti prego, incarna la nostra Verità trasformativa per equità e giustizia su questa difficile Via nella Verità cui tendiamo.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.