Il piccolo Tomasito giace accanto al Santo Padre

Più volte, prima che morisse, il Santo Padre aveva avuto l’occasione di incontrare Tomasito. Era un bambino di soli 11 anni la cui giovane vita è stata stroncata da un cancro e che, poco prima di lasciare un grande vuoto nei cuori di tutti quanti lo conoscevano, ha chiesto espressamente di essere sepolto in Vaticano, accanto a Papa Francesco.

E’ dal 2015 che Tomasito, grazie al Pontefice che non ha minimamente esitato a soddisfare quel desiderio, è sepolto nel Cimitero Teutonico. La storia del piccolo è una storia illuminata dalla luce della fede.

“E’ una testimonianza bellissima”, ha detto il Santo Padre, confermando poi la sepoltura del piccolo in Vaticano. “La vita di Tomasito è fonte di amore e calore” poiché è stata la vita di un undicenne con un cuore buono e generoso cheera riuscito a scorgere la vita eterna tra la sofferenza di una malattia che non lascia scampo.

“Lui è una piccola pianta annaffiata dalla fede, le sue foglie accarezzano la vita dei genitori che sono lontani da Dio ma che proprio grazie a lui si uniscono in matrimonio, sposandosi in chiesa”. Questo è stato il miracolo dell’immensa semplicità del piccolo Tomasito il cui atteggiamento è stato capace di convertire i genitori.

“Si è preparato a morire”, ha detto il Santo Padre, e con queste parole ha esordito nell’esprimere un lungo pensiero per ricordare la forza incredibile del piccolo, che mai ha voluto pesare sugli altri. “E’ un bimbo speciale perché completamente immerso nell’amore di Dio”. Il suo ultimo desiderio è stato molto chiaro “Voglio soltanto una cosa: essere sepolto vicino al Papa in Vaticano”. Oggi, l’urna con le ceneri del piccolo riposa dove lui voleva.

Share Button

1 Commento

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.