Kenya, Uganda e Centrafrica: primo viaggio in Africa del Papa

Kenya, Uganda e Centrafrica: primo viaggio in Africa del Papa

Kenya, Uganda e Centrafrica: il primo viaggio in Africa del Papa sarà in tre Stati poveri e martoriati dalla guerra. Sarà un viaggio complesso, con non pochi rischi sul profilo della sicurezza, visto che le zone che attraverserà Papa Francesco sono ancora in guerra. Eppure la speranza è molta, tanto che credono nel dono della pace che il Vescovo di Roma vuole portare non solo i cattolici ma anche e soprattutto coloro che non sono cattolici. I temi che saranno al centro degli interventi del Santo Padre durante l’intero tragitto in Africa sono la giustizia, l’unità nazionale, la lotta alla corruzione, il rispetto per l’ambiente e il dialogo tra le religioni.

In Kenya, prima tappa della Visita Apostolica in Africa di Papa Francesco, è molto attesa la visita del “Papa dei poveri”. Il messaggio che il Vescovo di Roma porterà in Kenya è “Siate forti nella fede, non abbiate paura”: “Io vengo per proclamare l’amore di Gesù Cristo e il Suo messaggio di riconciliazione, perdono e pace”, ha detto il Vescovo di Roma nel corso della giornata di oggi, sottolineando come proprio in  un tempo difficile come l’attuale, segnato da tensioni e divisioni, è quando “in cui i fedeli di tutte le religioni e le persone di buona volontà sono chiamate a promuovere la comprensione e il rispetto reciproci”.

Lo stile di vita semplice di Papa Francesco, del resto, hanno fatto apprezzare questo Pontefice non solo ai cattolici ma anche alla popolazione non cattolica: proprio per questo si guarda al Papa come un elemento di unità nazionale, capace di unire le persone al di là della appartenenza religiosa.

Venerdì Francesco si recherà in Uganda, dove rimarrà per altri due giorni. Sarà qui che il Vescovo di Roma aprirà anzitempo la Porta Santa della cattedrale di Bangui, proprio a significare come questa terra tanto martoriata dalla guerra possiede una corsia preferenziale nel ricevere il dono della Misericordia e della Pace.

In Uganda più che mai vivremo la vicinanza coi poveri, in un paese dove la guerra continua ha distrutto ogni ricchezza e dove più che mai si sente il bisogno della pace. “Vengo a portare la pace”, ha continuamente ripetuto il Papa in questi giorni e, alla mente i martiri cristiani dell’Uganda, è proprio questo il messaggio che vuole portare il Pontefice.

Pace lungo l’Equatore, sarà dunque il messaggio centrale di questa settimana di viaggio apostolico, che si concluderà in Centrafrica alla quale il Santo Padre ha rivolto in un videomessaggio augurando pace a questa popolazione duramente colpita da tre anni di guerra civile e dalla povertà. Finora è stata una spirale di vendetta, dove alla violenza si è risposto con la violenza: la popolazione centraficana stessa spera che l’arrivo del Papa offra l’occasione per un momento di tregua e per iniziare così a fondare i primi germogli di una pace che tutti vorrebbero.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

10 Commenti

Nella il 26 Novembre 2015 alle 10:25 am.

Papa Francesco Dio ti protegga dai tuoi nemici, l’esempio che ci dai fosse solo una minima parte che purtroppo altri consacrati non ci danno.” Vecchio proverbio che di un filo d’erba non si faccia un fascio”. Papa Francesco con affetto e stima Nella .

Rispondi

filomena ciavarella il 25 Novembre 2015 alle 10:29 pm.

Buon viaggio Papa Francesco
Ti voglio bene

Rispondi

Dauro Tessitore il 25 Novembre 2015 alle 6:23 am.

La Pace è il più grande tra i frutti dell’Amore infinito, perfetto ed eterno di Dio. “Vi lascio la Pace; vi do la mia Pace” – dice “IO SONO” – il Signore della Luce che è venuta nel mondo per rischiarare quelli che sono nelle tenebre e nell’ombra della morte e dirigere i loro passi sulla via della Pace, quella che il mondo non può dare perché non ha accolto l’Amore di Dio. Santo viaggio, Papa di tutti.

Rispondi

Giuseppe il 25 Novembre 2015 alle 5:53 am.

Per papa Francesco ed i suoi collaboratori. “Sia la strada al tuo fianco,
il vento sempre alle tue spalle,
che il sole splenda caldo sul tuo viso,
e la pioggia cada dolce nei campi attorno e,
finché non ci incontreremo di nuovo,
possa Dio proteggerti nel palmo della sua mano.”

Rispondi

Crestani Anna Maria il 25 Novembre 2015 alle 12:52 am.

Papa Francesco!
stai facendo un grande Dono all’intera umanità, trasmetti a tutti il Cristo Vivente e la tua Opera non può essere fermata da nessuno perchè Gesù stesso ti sta portando per mano a diffondere la Sua Pace e solo con il tuo esempio e la tua testimonianza è possibile mettere fine alle tragedie che stanno insanguinando tutto il mondo.
DIO ti protegge! GRAZIE!

Rispondi

teodora il 25 Novembre 2015 alle 12:51 am.

Dio Ti protegga in quest’itinerari africani. ……
Problemi di tastiera.

Rispondi

teodora il 25 Novembre 2015 alle 12:48 am.

Dio Ti protegga in quest’tinerari africani. Sconfigga definitivamente ogni forma di terrorismo e d guerra. Riporti sulla retta via questi folli sterminatori di vite umane, riconducendoli al raziocinio, quale guida al rispetto delle libere scelte di ogni consimile ed alla consapevolezza del valore della vita propria ed altrui, che non può dipendere da concezioni scellerate di paradossale volontà “divina”

Rispondi

Attilio Antonucci il 24 Novembre 2015 alle 11:20 pm.

Buon giorno, Papa Francesco, il dovere ci chiama, verso l’universo, predicando è portare pace è amore, fra i popoli creando un messaggio spirituale!!!
Condivido questo messaggio, di amore pace, nell’universo!!!
BUON VIAGGIO PAPA FRANCESCO!!! SCARPA FUTURA: RIEQUILIBRA IL MONDO CON +++ BASI E RADICI!!!

Rispondi

Giuseppe il 24 Novembre 2015 alle 10:03 pm.

Buon viaggio Francesco. Milioni e milioni di preghiere ti accompagnano. E poi ci sono gli Angeli a mille e mille. E poi c’è Maria.

Rispondi

Ivana Barbonetti il 24 Novembre 2015 alle 9:47 pm.

DIO TI PROTEGGA PADRE, ti accompagno con preghiera forte, grazie ancora del Tuo si, che tutti Ti guardiamo come un’esempio da SEGUIRE , non solo da elogiare, MA’ DA SEGUIRE.—–Grazie PADRE che sei nei cieli per questo dono di coerenza di Padre Francesco, donalo a tanti e tante persone.—-Ivana Barbonetti.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.