La forza della Parola porta la luce nell’oscurità

Quella di oggi è stata la prima domenica della Parola di Dio, che “ci consola e incoraggia[…] provoca la conversione, ci scuote, ci libera dalla paralisi dell’egoismo. Perché la Sua Parola ha questo potere: di cambiare la vita, di far passare dall’oscurità alla luce. Questa è la forza della Sua Parola.

Il vangelo su cui è incentrato l’Angelus è Mt 4, 12-23, che racconta l’inizio della missione pubblica di predicazione di Gesù, in quella terra di periferia che era la Galilea rispetto a Gerusalemme. Il suo forte messaggio “ Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino” ha avuto la forza di “un potente fascio di luce che attraversa le tenebre e fende la nebbia”. E’ Gesù infatti la luce che mostra la vicinanza e amicizia di Dio, un dono per noi.

Ricorda Bergoglio che pensare di convertirsi contando solo sulle proprie forze sarebbe un peccato di superbia, dobbiamo invece affidarci a Cristo e allo Spirito Santo, perché è “la Parola di Gesù, la Buona Notizia di Gesù, il Vangelo, che cambia il mondo e i cuori” dobbiamo quindi “aprirci alla misericordia del Padre e lasciarci trasformare dalla grazia dello Spirito Santo”.

Come i primi discepoli che dopo essere stati attirati proprio dal messaggio di Gesù hanno deciso di cambiare vita, anche noi dovremmo aprire i nostri cuori al Vangelo, tenendolo sempre con noi per iniziare la nostra conversione e farci messaggeri per “offrire speranza a quanti ne sono assetati”.

Il Santo Padre ha inoltre espresso la sua vicinanza ai fratelli della Cina che stanno affrontando il terribile virus che li ha colpiti in questi giorni, e ha raccomandato, nella giornata di domani, in cui “ricorre il 7anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau a fare “un momento di preghiera e di raccoglimento, dicendo ciascuno nel proprio cuore: mai più!”

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.